Voucher baby sitter: come attivare la procedura telematica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come vedremo nel corso di questa guida, le recenti riforme legislative hanno introdotto delle novità positive per quanto riguarda i c. D voucher baby sitter, dei voucher del valore di 10 euro cadauno, che consentono di avere delle grandi agevolazioni economiche, soprattutto per l'acquisto di servizi di baby sitting. Per avere ulteriori dettagli sull'argomento seguite con attenzione i suggerimenti di seguito, vi fornirò importanti informazioni sul voucher baby sitter, in particolare vi indicherò come attivare la procedura telematica.

26

Tenete conto innanzitutto, che potranno usufruire di questa particolare agevolazione economica, le donne che conservano un impiego presso amministrazioni pubbliche (o coloro che lavorano presso privati), tranne le donne titolari di partita Iva. Tra le condizioni attualmente previste dalla legge per ottenere i voucher, è importante che la donna non abbia totalmente usufruito del congedo parentale. Ricordate inoltre che il voucher ha un volore di 10 euro, di cui tuttavia il 13% andrà all'Inps (a cui si aggiunge un ulteriore 5% per la gestione del servizio da parte dell'Inps), e il 7% all'Inail.

36

Recentemente la legge, per garantire l'adeguata tracciabilità dei voucher baby sitter, ha introdotto una nuova procedura per l'uso di questi voucher, ovvero una procedura telematica che consente di ottenere dei buoni lavoro non più cartacei (prima della procedura telematica era direttamente l'Inps a fornire i buoni cartacei, su richiesta dell'avente diritto).

Continua la lettura
46

Attualmente l'avente diritto, deve semplicemente collegarsi al sito dell'Inps ed accedere nell'area con le proprie credenziali (password), in modo da cliccare nella sezione "lavoro accessorio" e poi "committente/datore di lavoro". In questo modo la lavoratrice, potrà cliccare sulla voce "appropriazione voce", ed avviare la procedura telematica di acquisizione del bonus (naturalmente la lavoratrice, per poter confermare l'acquisizione del bonus, deve fornire il codice fiscale del bambino e il proprio, l'anno di riferimento e il numero della domanda). Una volta effettuata correttamente la procedura telematica, la donna ha diritto ad utilizzare il bonus entro 120 giorni dall'accoglimento della domanda, perché altrimenti (se non utilizza il bonus entro questo termine), decadrà dal diritto di utilizzo (l'Inps considererà il non utilizzo come una rinuncia tacita del proprio diritto).

56

Come vedete, la procedura di richiesta e di utilizzo del bonus è sensibilmente più veloce ed efficiente. La procedura telematica inoltre, consente all'Inps di gestire in modo migliore l'assegnazione del bonus e di controllarne l'utilizzo da parte degli aventi diritto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

come attivare l'assistenza domiciliare integrata

L'integrazione dell'assistenza domiciliare spetta a quelle persone di una certa disabilità e talmente fragili da non poter sopportare il continuo bisogno di essere trasportati nelle strutture pubbliche. Si attiva attraverso il medico di famiglia che...
Richieste e Moduli

Qual è la procedura per presentare una richiesta di usucapione

Molto spesso si sente parlare di questioni che riguardano l'usucapione. Per capire il termine, si tratta di una proprietà che si acquisisce con il tempo, grazie al possesso continuo. Inoltre, per conoscere meglio alcuni articoli e procedure che lo riguardano,...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso dei buoni lavoro inutilizzati

Il D. L. 92/2012 ha sancito la riforma del mercato del lavoro disciplinando le prestazioni lavorative di tipo accessorio ed istituendo come mezzo di pagamento di alcune funzioni i cosiddetti buoni lavoro. Con questa riforma viene conferito all'INPS la...
Richieste e Moduli

Contratto e lettera di assunzione per una colf

Il termine colf è l'abbreviazione di collaboratore o collaboratrice familiare. Un collaboratore familiare o lavoratore domestico è una persona che presta un'attività lavorativa continuativa per una famiglia: baby-sitter, domestiche, camerieri, badanti,...
Richieste e Moduli

Come verificare il corretto invio telematico del modello Unico

Tutti i contribuenti, sono tenuti a presentare il modello unico in modalità telematica o per il tramite di un intermediario competente. Questo, può essere inviato anche da chi possiede redditi da dichiarare nel 730 e su dati personali con l'aiuto dei...
Richieste e Moduli

Come richiedere un visto per ricongiungimento familiare

I lavoratori stranieri che operano in Italia possono richiedere il visto d’ingresso per il ricongiungimento familiare sia a tempo determinato che indeterminato purché siano regolari. Il visto va rilasciato presso l’Ambasciata Italiana del paese...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'aggravamento dell'invalidità

L'invalidità civile è una prestazione assistenziale erogata dall'Istituto di Previdenza in favore di quei soggetti che si trovano in condizioni disagiate, sia economiche che fisiche. Questa prestazione viene erogata indipendente dai contributi versati...
Richieste e Moduli

Come compilare il prospetto di liquidazione successione

Nel campo delle pratiche burocratiche definiamo piano di liquidazione quella dichiarazione che generalmente viene allegata ad un modulo di successione in cui si presenta in chiaro l'insieme dei tributi che sono stati già versati. Il modello di riferimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.