Vaglia postale circolare: cos'è e come funziona

Tramite: O2O 29/11/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Vaglia postale circolare: cos'è e come funziona

Il vaglia postale circolare è un metodo di pagamento molto comune e di facile utilizzo. Attraverso di esso, è possibile inviare denaro a terze persone, anche se non si è titolari di un conto corrente postale. Per effettuare un vaglia, è necessario recarsi presso una filiale delle Poste Italiane. Tale procedura può essere utile per diversi scopi: effettuare acquisti online, pagare la rata dell'affitto, trasferire importi di pensione, anticipare gli importi per prenotare alberghi, ecc. Il vaglia è un sistema di pagamento molto sicuro, che sostituisce il versamento di denaro liquido. Ma ora vediamo cos'è e come funziona il vaglia postale circolare.

26

Caratteristiche del vaglia circolare

Il vaglia postale circolare, così come il vecchio vaglia ordinario, è un titolo di credito garantito, da momento in cui l'importo indicato è già incassato dall'ufficio postale non appena viene emesso. Questo tipo di vaglia ha tutte le caratteristiche di un assegno circolare; infatti, mentre il vaglia postale tradizionale veniva consegnato al destinatario mediante raccomandata, il nuovo vaglia circolare viene consegnato al momento dell'operazione allo sportello direttamente a chi lo commissiona. Sarà poi cura di chi lo ha ordinato consegnarlo al beneficiario.

36

Meno limitazioni e commissioni vantaggiose

Ci sono poi delle importanti differenze, una delle quali è che mentre il vaglia ordinario non permetteva l'invio di una somma di denaro superiore ai 2582,28 euro, questa limitazione non sussiste per il vaglia circolare. Un'altra differenza è la commissione vantaggiosa; è prevista, infatti, una commissione di soli 3 euro per l'emissione di un vaglia pagato in contanti, mentre se si sceglie il metodo dell'addebito su conto corrente non è prevista alcuna spesa di commissione.

Continua la lettura
46

Certificazione Sicura

Per garantire la non trasferibilità del beneficiario, i vaglia postali circolari sono emessi con l'indicazione del beneficiario; ma se l'importo è inferiore a 5000 ?, colui che richiede l'emissione del vaglia può scegliere di non avere la clausola della non trasferibilità. Per far questo, bisognerà barrare l'apposita casella sul modulo e verrà addebitata una spesa a titolo di imposta di bollo pari a 1,50 ?. Il vaglia postale circolare è, inoltre, uno strumento che permette di effettuare i pagamenti e di averne una certificazione sicura; infatti, oltre ai dati del beneficiario, si possono inserire, senza spese extra, un testo composto da non più di 120 caratteri, con il quale si può indicare, ad esempio, la causale del pagamento.

56

Riscuotere un vaglia circolare

Il beneficiario, per riscuoterlo, non dovrà fare altro che recarsi presso un ufficio postale e provvedere ad incassarlo in contanti o a versarlo sul proprio conto entro il 31 dicembre del secondo anno seguente alla data di emissione del titolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come riscuotere un vaglia agli sportelli postali

Il vaglia postale è utile per inviare e ricevere del denaro attraverso un servizio postale. Se dovete ricevere una vaglia postale e non sapete come operare, questa guida è fatta proprio per voi. Vedremo insieme cosa vi occorre e come muovervi per ricevere...
Finanza Personale

Ripple: cos'è e come funziona

Per gli interessati in economia e finanza sicuramente questo termine non è del tutto nuovo, per quanto ancora nuova sia la tecnologia di cui fa uso. Stiamo parlando di una cripto-valuta e quando parliamo di criptovalute non parliamo altro che sistemi...
Finanza Personale

Contributo unificato: cos'è e come funziona

Nella sfortunata occasione in cui possa capitare di doversi rivolgere a un avvocato per una causa civile, il legale metterà al corrente il cliente della propria parcella, che potrebbe includere anche il contributo unificato per poter iscrivere la causa....
Finanza Personale

Come riscuotere un assegno postale

Le Poste Italiane oggi sono diventate un vero e proprio operatore finanziario, e permettono di svolgere molteplici operazioni finanziare, oltre a quelle classiche postali come invio di lettere, raccomandate e via dicendo. Alle Poste oggi è possibile...
Finanza Personale

Come prelevare dal libretto postale col Bancomat

Oggi sono ancora tanti gli italiani ad avere un libretto di risparmio. Nonostante si tratti di uno strumento ormai superato da moderni metodi di risparmi, oggigiorno si contano circa 7 milioni di libretti ancora in circolazione. Per evitare attese interminabili...
Finanza Personale

Come compilare un bollettino postale

Molto spesso, quando ci troviamo di fronte a quel "moduletto" in bianco e nero da compilare, che prende il nome di bollettino postale, veniamo assaliti da dubbi e, una volta compilato, speriamo di non aver commesso errori irreparabili? Bene! Questa piccola...
Finanza Personale

Come preparare una raccomandata postale

Le raccomandate vengono utilizzate come posta prioritaria o veloce, dove pagando un contributo a seconda del tipo di raccomandata, vengono spedite e nell'arco di 72 ore o poco più (varia chiaramente in base alla distanza che intercorre tra le varie città)...
Finanza Personale

Come richiedere il servizio postale seguimi

"Seguimi" è il nome dato da Poste Italiane ad un servizio di consegna personalizzata della corrispondenza, creato per andare incontro ai problemi delle persone che si trasferiscono, in modo definitivo, o per un determinato periodo. Consentendo loro,...