Testamento olografo: cos'è e come si fa

Tramite: O2O 28/06/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vita di ognuno di noi può essere più o meno ricca di esperienze e averi. Al termine del nostro percorso possiamo scegliere di lasciare in eredità ciò che è nostro a terzi. Per farlo possiamo redigere il testamento. La validità è tale, infatti, solo se presenti alcune caratteristiche. Scopriamo insieme cos'è come si fa il testamento olografo.

26

Occorrente

  • Foglio di carta (o tessuto durevole).
  • Penna.
  • Rispetto dei requisiti per la validità.
36

Scrivere il testamento

Esiste una forma di testamento che è anche la più semplice da formulare: il testamento olografo. Ma cos'è un testamento olografo? Si tratta, come detto, della forma più semplice di testamento. È sufficiente un semplice foglio di carta su cui il testatore scriverà tutte le sue ultime volontà. Ma nonostante sia una modalità semplice deve comunque rispettare alcuni criteri. È dunque fondamentale scrivere il testamento olografo a mano. Pertanto è consigliabile farlo quando il testatore ne ha ancora facoltà. Compilandolo con anticipo potrebbe sorgere l'esigenza di modificarlo o di aggiungere disposizioni. È possibile farlo scrivendo sempre di proprio pugno tutti i cambiamenti da apportare. Anche in tal caso sarà necessaria la data completa e la firma in calce. Se utilizzeremo più fogli per il testamento olografo sarà necessario datare ognuno di essi. Inoltre dobbiamo rendere riconoscibile la successione dei fogli. A tal proposito possiamo numerarli a piè di pagina. Si può utilizzare qualunque tipo di carta o tessuto durevole.

46

Redigere il testamento

Sicuramenteè importante che a redigere il testamento olografo sia il testatore. Quest'ultimo dovrà compilare il testamento di suo pugno, senza deleghe a terzi. Dovrà inoltre sottoscriverlo e datarlo correttamente. Bisogna riportare per iscritto tutte le ultime volontà, nel modo più dettagliato possibile. Non si devono usare mezzi meccanici e artificiali. Sono dunque da bandire stampe via PC, macchine da scrivere e similari. È fondamentale riportare la data completa di giorno, mese ed anno. Il documento si sottoscrive in calce, al termine di tutte le disposizioni. L'assenza di tali elementi comporta l'annullamento del testamento olografo.

Continua la lettura
56

La tipologia

Il testamento olografo è la tipologia di testamento più comune. Non richiede la presenza di un notaio o dei testimoni per la sua compilazione. A beneficiare di un testamento olografo possono essere persone fisiche o giudiriche. Dovremo naturalmente indicare in modo esplicito i destinatari delle nostre disposizioni. In alternativa al proprio nome per la firma in calce si può usare un soprannome. Se utile ad individuare chi scrive e se noto ad altri conoscenti, il soprannome è valido davanti alla legge.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il testamento olografo è facilmente falsificabile, oltre che distruttibile. Pertanto è sempre consigliabile compilarne più di una copia per scongiurare futuri inconvenienti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come redigere un testamento biologico

Il testamento biologico attesta la volontà, da parte di chi lo sottoscrive, di non essere sottoposto in futuro a cure mediche e terapie che abbiano il solo fine di prolungare la vita in modalità che non consentono di svolgere le più comuni funzioni...
Richieste e Moduli

Come richiedere la cremazione

Quando una persona muore, solitamente esistono due opzioni per occuparsi del corpo. La più utilizzata è la sepoltura, mentre per alcuni viene richiesta la cremazione anche a seconda del volere del defunto se ha lasciato delle istruzioni. La cremazione...
Richieste e Moduli

Autocertificazione di residenza: cos'è e come funziona

L'autocertificazione è uno strumento che permette di presentare una dichiarazione con cui, sotto la propria responsabilità, si attesta la propria condizione. Quando dobbiamo presentare una serie di documenti e tra le richieste c'è anche un' autocertificazione...
Richieste e Moduli

Cos'è e a chi spetta la mini Aspi

La "mini ASPI" è una prestazione a domanda riguardante una retribuzione a favore di quei lavoratori che hanno involontariamente perso il lavoro, o che non rientrano nelle categorie di lavoratori agricoli o dipendenti a tempo indeterminato delle Pubbliche...
Richieste e Moduli

Cassetto Fiscale: cos'è e a cosa serve

Tra tutti i servizi telematici offerti ai contribuenti negli ultimi anni dall'Agenzia delle Entrate, il cassetto fiscale è uno dei più interessanti e dei più utili, essendo un servizio interattivo e trasparente, costantemente aggiornato dall'Agenzia...
Richieste e Moduli

Cos'è e come richiedere il codice Spid Inps

Nell'era digitale anche in Italia tutti i servizi di pubblica utilità sono stati semplificati ed automatizzati con un sistema computerizzato, che consente ai cittadini di usufruirne senza più lunghe code agli sportelli di alcuni enti quindi con un sostanziale...
Richieste e Moduli

Fondo Est: cos'è e come funziona

Ecco una guida, molto pratica ed anche utile, per cercare di capire c'è e come funziona per bene, il Fondo Est. Sapere e conoscere che cosa sia questo nome, è molto importante ed anche molto utile, per riuscire ad utilizzarlo per bene ed al meglio,...
Richieste e Moduli

Cos'è e come si chiede il certificato di sana e robusta costituzione

Praticare ogni giorno dell'attività fisica (come la ginnastica, lo walking, il ciclismo e il nuoto) è salutare a qualsiasi età. Ciò aiuta a sentirsi meglio, contenere lo stress, tonificare i muscoli e facilitare il sonno notturno. Muoversi è anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.