Tares: come si calcola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) non è altro che una tassa entrata in vigore nel 2013 e consiste in un’imposta calcolata in proporzione alla superficie dell’immobile. Grazie alla sua raccolta, ogni Comune potrà far fronte alle spese di raccolta e smaltimento rifiuti, dato che fino allo scorso anno, i costi era in parte coperti anche da finanziamenti statali. Solitamente, il Comune invia ai cittadini un modulo (F24) precompilato con l’importo già calcolato da versare, ma è bene verificare se la somma corrisponde al dovuto. Nella seguente guida, infatti, attraverso pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come si calcola la TARES. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • modulo (F24) precompilato
  • visura catastale
  • quota per i servizi indivisibili
36

Ogni singolo Comune

Ogni singolo Comune potrebbe apportare delle riduzioni sulle tariffe da applicare in funzione della congruità rispetto ai servizi offerti e dalla capienza delle casse comunali. La riduzione potrebbe essere al massimo del 30%. Se il regolamento comunale lo prevede, ulteriori “sconti” possono essere applicati in caso l’immobile sia provvisto di autonoma “compostiera” o, nel caso il caso il Comune effettui una raccolta differenziata domestica, può essere applicata una riduzione per la singola tipologia di rifiuto prodotto.

46

I parametri

Entrano nei parametri anche il numero di occupanti/residenti nell'abitazione, la destinazione d’uso dell’immobile ed il volume di rifiuti prodotti. Successivamente, all'importo così calcolato, va aggiunta la quota per i servizi indivisibili, rappresentata da 0,30 € per metro quadrato. Per le percentuali specifiche da adottare, ogni comune ha delle tariffe proprie a cui pertanto si rimanda per la determinazione corretta dell’importo da versare. Sono assoggettabili a questa imposta tutti i locali “coperti”, pertanto sono incluse le rimesse, le taverne, le cantine, i garage, i porticati coperti, le verande chiuse e altro, ma anche i sottotetti qualora siano rifiniti e pavimentati; mentre sono escluse le terrazze, i balconi ed i portici/pergolati privi di copertura fissa.

Continua la lettura
56

Il calcolo

Il calcolo della TARES in sé è piuttosto semplice e la modalità e simile alla determinazione della TARSU o della TIA a cui è necessario aggiungere anche un quota fissa proporzionale alla superficie abitata per i servizi indivisibili. L’imponibile su cui effettuare il calcolo rimane la superficie catastale. Per gli immobili ad uso ordinario è necessario calcolare l’80% di questo valore. Se non dovesse essere disponibile la visura catastale per un immobile ad uso civile, essa dovrà essere dichiarata dall'occupante medesimo o dal proprietario stesso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi all'Ufficio Ambiente del comune di appartenenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come calcolare l'ICI

L'ICI, (imposta comunale sui beni immobili), è un imposta che viene introdotta per la prima volta nel 1992 con D. Lgs 504/1992. Oggi, detta imposta è stata sostituita dall'IMU, (imposta municipale unica) che, a differenza della prima che era un introito...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale

Il valore catastale di un immobile viene preso come riferimento per per determinare la consistenza di specifiche imposte sulla casa. In caso di successioni, donazioni, iscrizioni di ipoteche o imposte di registro e catastali, questo è il dato di riferimento...
Case e Mutui

Come effettuare l'analisi dei prezzi marginali dell'impianto di riscaldamento, dello stato di manutenzione e dell'età della costruzione

In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò alcune formule e composizioni che vi serviranno per stimare il prezzo corretto di un determinato immobile. Ve le riporto, in modo estremamente semplice, allo scopo di aiutarvi ad effettuare...
Case e Mutui

Come risparmiare sul mutuo in 5 mosse

L'acquisto di una casa, soprattutto se per la prima volta, è sicuramente uno dei passi più importanti della propria vita. Comprare una casa è ormai il desiderio di molti, e quando si sceglie di compiere un'operazione così importante, si devono anche...
Case e Mutui

Come calcolare l'interesse semplice della cauzione locativa

Al giorno d'oggi, la maggior parte dei depositi cauzionali si caratterizza per un tasso di interesse maturato minimo. Di solito, questo fattore cambia di anno in anno. La legge statale provvede a fissarlo con precisione. Se si fornisce un deposito di...
Case e Mutui

Come costruire un piano di ammortamento del mutuo

Quando si contrae un mutuo per acquistare una casa viene costruito il cosiddetto piano d'ammortamento. Abbiamo quello italiano, francese, tedesco, americano; inoltre il piano d'ammortamento può essere: a tasso misto, variabile e fisso. Il principio è...
Case e Mutui

Come ricavare la superficie effettiva dalla superficie commerciale di un appartamento

Molto spesso sugli annunci di un appartamento in vendita, la superficie indicata è, in realtà, quella commerciale e non corrispondente a quella effettiva, cioè al reale suolo calpestabile. Per avere il valore netto quindi di una superficie, bisognerà...
Case e Mutui

Come Calcolare la quota capitale di una periodicità in un piano di ammortamento a Rata Costante

L'acquisto di una casa rappresenta per ogni famiglia l'investimento più importante di un'intera vita; per questo motivo, prima di fare questo importantissimo passo è necessario fare una serie di valutazioni affinché non ci si possa pentire di quanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.