Sussidio di disoccupazione co.co.pro.: come richiederlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Dal 1 maggio 2015 è entrata in vigore una nuova forma di indennità, prorogata dalla Legge di Stabilità 2016, che rende possibile la richiesta dell'assegno di disoccupazione anche per i lavoratori co. Co. Pro., ovvero titolari di un contratto a progetto, in precedenza esclusi da questo tipo di sussidio, chiamata "Indennità di disoccupazione per i collaboratori con rapporto di collaborazione coordinata (DIS-COLL)". Di seguito vederemo come richieder suddetto sussidio.

25

La domanda deve essere presentata, attraverso uno dei tre canali messi a disposizione (tramite servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell'Istituto, Contact Center integrato INPS – INAIL e gli Enti di Patronato) all'Inps entro 68 giorni dall'interruzione del rapporto di lavoro. L'indennità entrerà in vigore otto giorni dopo dalla presentazione della domanda. Per rapporti di lavoro conclusi nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2016 ed il 5 maggio 2016 il termine di scadenza per la presentazione della domanda è fissato il giorno 12 luglio 2016.
Possono esigerela i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, iscritti alla gestione separata Inps. Tutti loro devono essere in possesso di due requisiti fondamentali: l'intestatari deveno essere senza occupazione al momento della domanda e devono essere in possesso di almeno 3 mesi di contribuzione in gestione separata a partire dal 1° gennaio dell'anno solare precedente al licenziamento.

35

L'ammontare dell'assegno della Dis-Coll è uguale al 75% del reddito medio mensile, se esso non supera la cifra di 1.195 euro. Nel caso in cui esso superi questa cifra si dovrà aggiungere un ulteriore quota pari al 25% della differenza tra il reddito medio mensile e i 1.195 euro. L'assegno mensile non può in qualsiasi caso superare il tetto di 1.300 euro e a partire dal primo giorno della quarta mensilità esso sarà ridotto del 3% per ciascun mese a seguire. La durata massima stabilita è di sei mesi.

Continua la lettura
45

L’erogazione dell'assegno DIS-COLL è condizionata alla permanenza dello stato di disoccupazione in quanto se il beneficiario dovesse trovare un impiego con contratto di lavoro subordinato inferiore o uguale a 5 giorni la disoccupazione DIS-COLL viene una sospesa d’ufficio per poi riprendere a sospensione terminata. Nel caso in cui il contratto superi i 5 giorni la DIS-COLL decade. Lo stesso accade con l'avvio di un'impresa individuale o attività lavorativa autonoma senza la comunicazione, entro trenta giorni dall'inizio dell'attività, all'Inps del reddito che si presume di ottenere dall'attività avviata.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno...
Previdenza e Pensioni

Sussidio di disoccupazione per precari: 5 cose da sapere

Con i tempi che corrono, trovare un lavoro stabile e gratificante, non è di certo facile. I giovani di oggi, si ritrovano spesso a lavorare saltuariamente, con contratti a tempo determinato, occasionali e con lavori totalmente da precari. I precari però...
Previdenza e Pensioni

Dis-Coll: cos'è e come funziona

La Dis-Coll è l'indennità di disoccupazione concessa ai lavoratori con rapporto di collaborazione coordinato e continuativo (più conosciuti come co. Co. Co. E co. Co. Pro.) istituita all'art.15 del Decreto di attuazione del Jobs act n.22/2015. Questa...
Previdenza e Pensioni

Come Ottenere Il Sussidio Natalità

L'arrivo di un figlio, è risaputo, porta con se molta gioia ma soprattutto nuove spese. Per questo molti genitori sarebbero ben lieti di ricevere aiuti e sussidi da parte dello stato e altri enti pubblici. La buona notizia è che tutti i lavoratori del...
Previdenza e Pensioni

Assegno sociale: come richiederlo

Per assegno sociale si intende un sussidio economico di cui si può usufruire dopo avere superato l'età lavorativa. Al fine di potere richiedere questo aiuto finanziario, bisogna eseguire una determinata procedura. A tale proposito, questa breve guida...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti

L'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti è un'indennità rivolto ai lavoratori che hanno cessato il rapporto di lavoro e che non soddisfano i requisiti per beneficiare dell'indennità ordinaria di disoccupazione. L’indennità di disoccupazione...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione agricola

La disoccupazione agricola è un'indennità, riconosciuta dall'Inps, che spetta ai lavoratori agricoli a tempo determinato regolarmente iscritti negli elenchi nominativi degli operai agricoli che, per un motivo specifico, perdono il lavoro. Dopo la recente...
Previdenza e Pensioni

Prepensionamento: quando é possibile richiederlo

Col termine "prepensionamento", si intende la possibilità di godere delle pensioni di vecchiaia prima dell'età prevista dalla legge. Di recente è stata introdotto l'anticipo di pensione o Ape, un decreto pensato per garantire un reddito ponte ai dipendenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.