Soft skills e hard skills: quali sono le differenze

Tramite: O2O 05/11/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante le domande di lavoro e il conseguente colloquio, i datori di lavoro cercano candidati con hard skills e soft skills, che rappresentano rispettivamente le competenze tecniche e le competenze teoriche. I candidati idonei dovranno assicurarsi di mettere in mostra entrambe le abilità all'interno del loro Curriculum Vitae. Per farlo in modo efficace, bisogna prima cercare di capire come distinguere i due tipi di competenze. Vediamo allora quali sono le differenze tra soft skills e hard skills.

26

La definizione

Le hard skills sono le specifiche del lavoro rilevanti per ogni posizione e livello di anzianità. In altre parole, ogni posizione in ogni azienda richiederà un elenco di hard skills unico. Ad esempio, un contabile deve sapere come riconciliare gli estratti conto bancari, mentre tale conoscenza non è necessaria per uno sviluppatore.
Le soft skills sono caratteristiche generali, rilevanti per i tratti della personalità del lavoratore. Alcune competenze teoriche devono essere presenti in tutti i dipendenti indipendentemente dalla loro posizione o competenza, mentre altre hanno senso solo in determinate mansioni e sono meno importanti in altre.

36

Lo sviluppo

I lavoratori sviluppano le hard skills attraverso l'istruzione e la pratica sul lavoro, mentre sviluppano le soft skills mediante varie esperienze professionali e personali che durano per tutta la vita. Ad esempio, i professionisti del marketing possono apprendere le tecniche e gli strumenti di marketing frequentando un apposito corso di formazione, mentre potrebbero aumentare le proprie capacità di collaborazione partecipando ad un lavoro di squadra.

Continua la lettura
46

La misurazione

Le hard skills sono misurabili e possono essere descritte utilizzando i criteri numerici; d'altra parte, le soft skills sono spesso intangibili o difficili da quantificare e sono solitamente descritte con scale qualitative. Ad esempio, un venditore potrebbe essere un ottimo utente di determinati software che ne ha utilizzato le funzionalità quotidianamente negli ultimi 5 anni e un buon comunicatore in grado di spiegare abbastanza bene i vantaggi di un prodotto ad un potenziale cliente.

56

La valutazione

È possibile valutare le hard skills attraverso un curriculum, un portafoglio, degli incarichi relativi al lavoro e delle domande di colloquio specifiche per il ruolo richiesto. D'altra parte, le soft skills vengono valutate meglio ponendo alcune domande di colloquio situazionali e comportamentali, utilizzando appositi test che tengono conto delle caratteristiche generali della personalità di un candidato come presentate durante l'intero processo di assunzione.

66

L'inserimento in un curriculum

Quando si crea il curriculum, la sezione "Competenze" deve evidenziare le capacità più rilevanti per la posizione ricercata. Ciò è particolarmente importante per le posizioni con requisiti di competenze tecniche specifiche. Per capire a cosa dare la priorità nella sezione delle competenze, è bene esaminare attentamente l'offerta di lavoro per cui ci si sta candidando.
Le hard skills e le soft skills sono entrambe necessarie per trovare il successo professionale. Sebbene le persone acquisiscano e sviluppino queste abilità in modi diversi, è possibile apprenderle e svilupparle prima di candidarsi per un lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Differenze tra Co.Co.Co e Co.Co.Pro

In questo articolo cercheremo di capire bene "Differenze tra Co. Co. Co e Co. Co. Pro". Parliamo di una collaborazione che dura a lungo nel tempo, tutto coordinato ed organizzato con il nostro datore di lavoro, in tal caso non ci sono dei vincoli. Trattasi...
Lavoro e Carriera

5 differenze tra CV italiano e CV inglese

L'attuale crisi economica rende difficile ottenere un lavoro, specialmente quando mancano le abilità professionali. Trovare un'occupazione in linea con le proprie conoscenze scolastiche e competenze professionali richiede la formazione di un Curriculum...
Lavoro e Carriera

Come diventare funzionario di partito

Molti giovani (e non solo) aspirano ad avere un ruolo di primo piano in un'organizzazione di stampo politico. Qualora si sia dotati di passione per il mondo della politica e a questa si sia affiancata una ottima capacità di gestione organizzativa, mettersi...
Lavoro e Carriera

Differenze tra Full time e Part time

Il contratto di lavoro consiste essenzialmente in un accordo tra un datore di lavoro e un lavoratore. In base a quest’accordo, il contratto potrà prevedere un rapporto di lavoro a tempo determinato, cioè a termine, o a tempo indeterminato, e con un...
Lavoro e Carriera

Come lavorare nelle Risorse Umane

Anche oggi come nel passato le risorse umane si identificano con il personale o lo staff dell'azienda. Per chiunque volesse ricoprire una figura professionale nell'ambito delle Risorse Umane è necessario sapere che bisogna essere dotati di una formazione...
Lavoro e Carriera

10 regole per sopravvivere ad un lavoro che non piace

Anche se non è la massima aspirazione possibile, può succedere che tu debba svolgere un lavoro che non ti piace affatto (possibilmente in questo caso solo per un periodo transitorio) oppure che non sia attinente con quello che hai studiato. Sappi comunque...
Lavoro e Carriera

Come tradurre il CV in inglese

L'inglese è una lingua che bisogna conoscere, se si ha voglia di andare in giro per il mondo. Una persona che sa parlare bene l'inglese è molto più avvantaggiata, poiché può lavorare in qualsiasi altro Paese. Sia che si faccia un lavoro d’ufficio,...
Lavoro e Carriera

Licenziamento e dimissioni

Per estinguere un rapporto di lavoro, è necessario che entrambe le parti cioè sia il datore di lavoro che il dipendente, recedano da un rapporto lavorativo con un licenziamento o con delle dimissioni. Tutte e due le cose, sono disciplinate con le leggi...