Sicurezza sul lavoro: obblighi del datore di lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In tutte le aziende sono i datori di lavoro (dirigenti o persone con incarichi dirigenziali) le prime figure che devono saper garantire la sicurezza: sono infatti i soggetti sui quali ricade appunto l’obbligo di mantenerne alti i livelli! Tali figure devono provvedere ad eseguire gli adempimenti previsti, con l’obbligo di escludere che possibili pericoli nati dal lavoro effettuato nella loro azienda, possano trasformarsi in eventi rischiosi per i lavoratori. Ma quali sono gli obblighi di un datore di lavoro sulla sicurezza? Leggete i prossimi passi: ne elencheremo alcuni.

26

Informare i dipendenti su eventuali rischi

Innanzitutto ogni datore di lavoro deve sempre occuparsi di informare in maniera esauriente i dipendenti della propria azienda su eventuali rischi a cui è possibile essere soggetti, insegnando ai lavoratori le essenziali norme di prevenzione e addestrando questi ultimi all'uso corretto dei vari strumenti di protezione.

36

Salvaguardare l’integrità psicofisica del lavoratore

Tutti i dipendenti devono eseguire diligentemente la mansione richiesta dal proprio datore di lavoro, ma quest'ultimo deve sempre saper salvaguardare al meglio la loro integrità psicofisica, cercando di escludere o comunque di ridurre al massimo i possibili rischi che possono causare danni al personale.

Continua la lettura
46

Fornire la corretta peparazione sull'utilizzo delle attrezzature

Il datore di lavoro è obbligato a fornire ai lavoratori la necessaria preparazione relativa all'utilizzo di macchinari o attrezzi, accertandosi che questi non siano pericolosi; deve inoltre informare i dipendenti dei pericoli che potrebbero verificarsi in caso di un uso scorretto dei macchine o utensili. In presenza di violazioni, l'ultimo Decreto Legislativo (quello del 2009), impone sanzioni molto più pesanti rispetto a quelle contenute nel vecchio Decreto.

56

Vigliare sull rispetto delle norme antinfortunistiche

Un datore di lavoro non è soltanto obbligato a fornire informazioni ai lavoratori, ma anche di essere sempre attentamente vigile sul loro operato, accertandosi che questi ultimi rispettino scrupolosamente ogni regola stabilita dalla legge per evitare gli infortuni. La normativa antinfortunistica viene applicata a tutti i settori di attività, sia privati che pubblici, ed ad ogni tipologia di rischio.

66

Preparare il Documento di Valutazione dei Rischi

Tra i numerosi adempimenti sulle varie regole di sicurezza, ogni datore di lavoro deve valutare i rischi che possono riguardare il personale, per poi poter preparare il DVR, cioè il Documento di Valutazione dei Rischi. Si tratta di un'attestazione di grande importanza in cui viene dettagliatamente elencata ogni misura di prevenzione e protezione messa in atto all’interno dell’azienda per provvedere a tutti i livelli di sicurezza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

10 accorgimenti per migliorare la sicurezza sul lavoro

Ogni anno, più di 2 milioni di lavoratori sono vittime di incidenti fatali che avvengono sul posto di lavoro; 153 sono invece le persone che ogni 15 secondi finiscono per farsi male in modo più o meno serio, all'interno del proprio contesto lavorativo....
Aziende e Imprese

Smart working: normativa per la sicurezza

Viene definito smart working (cioè, lavoro agile) quella forma di rapporto di lavoro subordinato che persegue una duplice finalità: incrementare la produttività del lavoratore e al contempo consentire allo stesso la possibilità di conciliare gli impegni...
Aziende e Imprese

Tutela dell'ambiente di lavoro: misure di prevenzione

La tutela dell'ambiente di lavoro è responsabilità del datore di lavoro, il quale si deve attenere a quanto prescritto dalla legge (Decreto Legislativo 9 aprile 2008, nr. 81). Gli art. 15 - 54 chiariscono maggiormente il tema della tutela dell'ambiente...
Aziende e Imprese

Come negoziare contratto lavoro

I datori di lavoro in base all'andamento dell'economia sono chiamati a dover prendere decisioni e fare delle scelte che possono incidere sui ruoli dei dipendenti stessi, apportando cambiamenti di mansione, responsabilità e dello stipendio e anche l'accordo...
Aziende e Imprese

Come calcolare il costo del lavoro

Il costo del lavoro e la sua determinazione servono a pianificare le uscite aziendali e le spese di gestione dell'attività nel suo complesso. In qualsiasi busta paga sono visibili i costi del lavoratore, che tendenzialmente rappresentano la risultante...
Aziende e Imprese

Come regolarizzare il lavoro saltuario

Il mondo del lavoro, specialmente negli ultimi anni, ha subito notevoli cambiamenti. Infatti sono presenti diverse tipologie di contrattato che configurano determinati rapporti di lavoro. In questa guida porremo maggiormente l'attenzione su un particolare...
Aziende e Imprese

Come denunciare all'INAIL l'esecuzione di un lavoro temporaneo

Il lavoro temporaneo, disciplinato dalla legge n. 196 del 1997, è quel lavoro, anche di lunga durata, che ha un termine finale, certo o almeno presunto, e che è classificabile alla stessa voce di tariffa, ovvero col medesimo rischio lavorativo presente...
Aziende e Imprese

Lavoro: come pagare le piccole collaborazioni con i voucher

Con la legge 92/2012, il Governo ha voluto riformare il mercato del lavoro, modificando la regolamentazione delle prestazione del lavoro occasionale. Con questa riforma ha inoltre confermato all'INPS il ruolo di concessionario del servizio stesso. Oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.