Ristrutturazione casa: cosa sapere per chiedere il mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se la nostra casa necessita di una ristrutturazione totale o parziale, è importante sapere che la liquidità per far fronte alle spese, si può ottenere chiedendo un mutuo presso una banca. Si tratta di un'operazione molto simile a qualsiasi altra tipologia di prestito personale o di un acquisto di un immobile, e a tale proposito, nei passi successivi di questa lista, vediamo cosa bisogna sapere per chiedere un mutuo per la ristrutturazione della casa.

26

E' necessario presentare una serie di documenti

Per ottenere un mutuo per la ristrutturazione della casa, è necessario presentare alla banca una serie di documenti, per cui oltre a quelli che attestano le nostre generalità, ovvero un documento di riconoscimento e il codice fiscale, occorrono anche il cedolino della busta paga, per dimostrare di avere la possibilità di pagare le rate concordate, la piantina dell'appartamento da ristrutturare e il relativo valore, ovvero la rendita catastale. Altri documenti aggiuntivi potrebbero tuttavia essere richiesti dal notaio della banca per alcune verifiche sullo stato dell'appartamento, quindi per conoscere eventuali altri mutui accesi, oppure sapere se c'è la presenza di qualche ipoteca.

36

Bisogna allegare il preventivo spesa

Un altro importante documento da allegare alla suddetta documentazione standard è quello relativo al preventivo spesa; infatti, bisogna farlo redigere dall'impresa prescelta in modo dettagliato e specificando quali sono gli interventi da effettuare e le eventuali modifiche rispetto a quanto indicato nella piantina catastale.

Continua la lettura
46

Si deve dichiarare la data di inizio e fine lavori

L'impresa prescelta per l'esecuzione dei lavori di ristrutturazione, deve al momento della nostra accettazione del preventivo, dichiarare per iscritto anche la data di inizio e fine dei lavori, quindi si tratta di un altro importante documento che si deve allegare agli altri e da presentare poi alla banca che, constatata la regolarità del tutto, alla fine eroga il mutuo richiesto.

56

Si ottiene fino all'80% dell'importo per la ristrutturazione

Per quanto riguarda l'importo che si ottiene dalla banca in cui intendiamo accedere il mutuo per la ristrutturazione della casa, come del resto accade anche per l'acquisto, è importante sapere che non è superiore all'80% del totale spesa, il che significa che se ad esempio l'impresa prescelta per la ristrutturazione ci ha chiesto diecimila Euro, la banca ne fornisce soltanto ottomila.

66

Bisogna dichiarare se si tratta di prima casa

Un altro importante aspetto da non trascurare e che va accuratamente approfondito, riguarda il fatto che bisogna dichiarare se si tratta di prima casa, poiché le banche difficilmente erogano dei mutui sulle seconde. Tra l'altro, è importante sapere che questo è un vantaggio per noi stessi poiché ci sono parecchie agevolazioni in merito, e in molti casi (vedi impianti fotovoltaici), l'importo ricevuto a fondo perduto, compensa il 20 % in meno ottenuto con il mutuo bancario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come chiedere la sospensione delle rate del mutuo prima casa

Durante la durata del mutuo può succedere che sia necessario, per diverse motivazioni, richiedere la sospensione delle rate del mutuo. La sua sospensione può avvenire solo seguendo una determinata procedura da presentare alla banca emittente del prestito....
Case e Mutui

10 buoni motivi per non chiedere un mutuo

Ormai si sa, la crisi incombe e sempre più italiani ormai sono letteralmente al verde e non arrivano a fine mese. Tuttavia sempre più spesso persone che non un hanno grande sostentamento economico chiedono lo stesso dei mutui alle banche, senza poi...
Case e Mutui

Come chiedere il prolungamento durata di un mutuo

In questo particolare periodo di difficoltà economica che ha attanagliato il nostro paese ma non soltanto, a causa di una crisi probabilmente senza precedenti, molti sono costretti a farei conti con un mutuo aperto alcuni anni prima. In queste condizioni,...
Case e Mutui

Assicurazione mutuo: 10 cose da sapere

Chiunque si ritrovi in trattativa con una banca, oppure un qualunque altro istituto di credito, per ottenere un mutuo deve sapere che l'istituto bancario in questione insieme alle condizioni per il mutuo pone anche dei prodotti assicurativi. Sull' assicurazione...
Case e Mutui

Come chiedere un mutuo in valuta estera

Oggi purtroppo con la crisi che c'è, è raro che le persone si facciano un mutuo, poiché le rate sono molto elevate; i mutui in genere, variano in base alla grandezza della casa o dell'ufficio che si vuole acquistare oppure del terreno. È possibile...
Case e Mutui

Mutuo: come chiedere l'estinzione anticipata

Chiedere l'estinzione anticipata parziale o totale del proprio mutuo è possibile, ricorrendo a quanto indicato nel Testo Unico Bancario. Quest'ultimo è una sorta di legislazione bancaria, che regolarizza le attività delle banche. Precisamente, all'interno...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso fisso

Quando si richiede un mutuo, oltre a negoziare con la banca, per un cliente è importante sapere o ancora meglio farsi spiegare prima o durante la concessione del mutuo cosa sia un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile. Per chiarirvi le idee in merito...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso con CAP

Quando parliamo di mutui, la cosa migliore è sempre valutare le proposte che ci offre il mercato in modo da trovare il finanziamento migliore. In questa guida vi spiego nei dettagli 5 cose da sapere sul mutuo a tasso con Cap, cioè quello apposito che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.