Requisiti per ottenere una cessione del quinto dello stipendio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cessione del quinto è una tipologia di prestito offerta ai pensionati e lavoratori dipendenti. Questa opportunità di credito permette di avere un prestito sicuro, senza offrire garanzie in quanto protetto da elevate coperture assicurative. Inoltre grazie alla cessione del quinto non è necessario analizzare l’affidabilità economica e finanziaria di chi richiede il prestito, visto che alla banca basta controllare la situazione debitoria del richiedente stesso. Questo aspetto oltre a garantire ambedue le parti, scongiura il rischio di sovra-indebitamento. Ecco perché in questa guida cercherò di spiegarvi quali sono i requisiti per ottenere una cessione del quinto dello stipendio in modo semplice e veloce.

26

Elenco dei principali requisiti per accedere alla cessione del quinto come lavoratori

I Requisiti per ottenere una cessione del quinto dello stipendio generali e basilari non sono altro che: uno stipendio (reddito fisso) e un lavoro a tempo indeterminato, o la pensione in caso di anzianità. Comunque sia in alcuni casi esistono anche categorie che non possono essere finanziate, come ad esempio: i lavoratori autonomi e i lavoratori dipendenti in parentela con il datore di lavoro. Oppure chi opera con un lavoro a contratto a termine.
Queste difficoltà riguardano soprattutto i lavoratori appartenenti alle aziende private, aventi non più di 16 dipendenti. Essi inoltre non devono avere meno di sette anni di anzianità, per quanto riguarda il lavoro. Lo stesso discorso vale anche per le pensione di invalidità o assegni sociali. I seguenti indicati, non possono essere finanziate.
Tra i requisiti principali inoltre è riconosciuto che la cessione del quinto, abbia una trattenuta della rata dalla busta paga o pensione, al momento dell’accettazione. Infatti sarà il datore stesso a garantire l’importo e versamento della rata ogni mese, alla banca. Proprio per questo è obbligatorio che il richiedente abbia una busta paga fissa, dalla quale si posso prelevare mensilmente una trattenuta.

36

Requisiti e garanzie per i dipendenti di aziende private

Per i dipendenti di aziende private la principale garanzia e requisito è ottenuta dal TFR presente nella ditta o dal fondo pensionistico (utile come garanzia al prestito). L’ammontare del TFR dovrà quindi essere pari o maggiore alla cifra richiesta nel caso ci fosse un’offerta di questo tipo. Logicamente più le cifre saranno alte, più la garanzia richiesta sarà maggiore; in questo caso una buona anzianità di servizio sarà un ottimo lasciapassare.

Continua la lettura
46

Categorie di pensionati finanziabili mediante prestiti a cessione del quinto dello stipendio

Le categorie di pensionati finanziabili mediante prestiti a cessione del quinto sono appunto i pensionati stessi. Non è facile indicare i requisiti da possedere per poter richiedere una cessione del quinto della pensione o il rinnovo della cessione del quinto stessa. Tuttavia possono farne parte tutti i pensionati aventi un importo superiore ai 600 euro. Non sono accettati invece coloro che fanno parte delle pensioni di invalidità, assegni sociali o inabilità varie.

56

Categorie di dipendenti finanziabili mediante prestiti a cessione del quinto dello stipendio

Le categorie di dipendenti finanziabili mediante prestiti a cessione del quinto, sono: i dipendenti statali, i dipendenti pubblici, i ferrovieri, i dipendenti postali, i dipendenti para-pubblici, i medici convenzionati e i dipendenti di aziende private. Come requisito i dipendenti Privati non devono avere altro che un buon Coefficiente Assicurativo. Cioè un numero determinato dalla propria azienda, con il quale è possibile aumentare il TFR accantonato, al fine di ottenere il montante massimo finanziabile.

66

Categorie di dipendenti non finanziabili mediante prestiti a cessione del quinto dello stipendio

Le categorie di dipendenti assolutamente non finanziabili mediante prestiti a cessione del quinto, sono: I lavoratori autonomi, i lavoratori dipendenti con contratto a progetto, i lavoratori con contratto a tempo determinato, i dipendenti di aziende private aventi uno scarso coefficiente assicurativo, i dipendenti di aziende private con meno di tre anni di servizio e i pensionati INAIL con una pensione bassa. Anche i dipendenti con stipendio temporaneo (esempio: personale in maternità, infortunio, cassa integrazione) non hanno i requisiti per ottenere una cessione del quinto.
Per concludere ricordo che tutti i dipendenti possono essere finanziati con la Cessione del Quinto o tramite una delega, a patto che presentino un contratto lavorativo fisso e soprattutto i regola. Restano comunque esclusi i dipendenti di aziende con problemi di liquidità e di aziende private aventi basso personale (sotto i cinque dipendenti). Questo perché l’assicurazione non approverebbe la copertura per il rischio d’impiego.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere un prestito delega

Molte persone, in questi tempi di crisi, per far tornare i conti a fine mese cercano un sostegno economico. Come? Lo strumento a cui ricorrono più frequentemente è la richiesta di un prestito. Come noto però, ottenere un prestito non è cosa tanto...
Finanza Personale

Cessione del quinto e delegazione di pagamento: tutte le differenze

Purtroppo stiamo vivendo un periodo economico che non è proprio dei più rosei. Molte persone, quindi, devono molto spesso far fronte a diverse spese economiche ricorrendo a dei prestiti. Esistono varie forme che ci permettono di ottenere un finanziamento...
Finanza Personale

Come richiedere superquinto di Unicredit Banca

SuperQuinto UniCredit è nato come accordo tra INPS e UniCredit Banca per permettere ai pensionati di chiedere un prestito e di avere la pensione come garanzia. L'UniCredit ha poi esteso questo diritto ai dipendenti pubblici e privati, con importi variabili...
Finanza Personale

Come calcolare la rata della cessione del quinto

Di questi ultimi tempi la crisi ci sta portando verso un'era di povertà e malumore che contrasta qualsiasi forma di presagio ci sia in giro. Ultimamente molte persone ricorrono a prestiti dalle banche o addirittura a prestiti fatti da amici per cercare...
Finanza Personale

Come chiedere un prestito alle poste

Realizzare i nostri sogni spesso richiede un investimento di passione e denaro. La passione ce la mettiamo noi, il denaro possiamo chiederlo in prestito e restituirlo a rate con piccoli interessi. Ultimamente è sempre più necessario chiedere dei finanziamenti...
Finanza Personale

Prestiti Inpdap: guida alle nuove regole

L'INPDAP, ossia l'Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica, è stato fondato nel 1994, tramite il Decreto Legislativo numero 479 del 30 giugno dello stesso anno. Precisamente, è sorto a seguito della fusione dell'ENPAS,...
Previdenza e Pensioni

Come ottenere e restituire un prestito con la pensione

Fino a qualche anno era difficile che un pensionato potesse richiedere ed ottenere un prestito. Infatti, questa operazione era possibile soltanto ai lavoratori attivi. Con l'aumento dell'età media gli istituti bancari hanno deciso di rivolgersi anche...
Finanza Personale

Come richiedere il prestito revolution di bnl

Molto spesso ci si trova in una situazione in cui bisogna ricorrere a svariate forme di finanziamento, per affrontare alcuni disagi economici, per esempio acquisti che richiedono grandi somme di denaro. L'ambiente a cui si fa riferimento, quando si affrontano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.