Requisiti legislativi per aprire un catering

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Feste, matrimoni, grandi eventi dove sono necessarie grandi quantità di cibi e bevande, richiedono un'organizzazione particolare e qualcuno, magari qualche agenzia specializzata, che si occupi proprio dell'organizzazione di questi eventi nei minimi dettagli. Quelle che ora si chiamano agenzie di Catering e che da alcuni anni a questa parte sono diventate piuttosto famose e richieste in tutto il mondo.
Per catering si intende l’attività svolta da un’agenzia per la preparazione e l’approvvigionamento di cibi, bevande ed altro per feste, cene a domicilio, inaugurazioni e rinfreschi in collaborazione con ristoranti, rosticcerie, pasticcerie. Oltre all'organizzazione è possibile decidere di aprire al proprio interno anche l'attività di ristorazione (molto più remunerativa) che prevede un locale attrezzato per la preparazione di cibi e pietanze. La richiesta di questo tipo di professione è in netta espansione e lascia intravedere un futuro roseo visto l'aumento della richiesta di questo tipo di servizio per organizzare cerimonie, eventi o altri tipi di feste. Tuttavia, come per tutte le attività, ci sono dei requisiti legislativi molto importanti che bisogna avere. Vediamo quali sono attraverso i pochi e semplici passaggi di questa guida, in cui daremo utili suggerimenti su come muoversi!

25

Non è richiesta una particolare autorizzazione, licenza o permesso, tuttavia dovete prestare attenzione alle normali regole di una DIA sanitaria. Dovete comportarvi come se preparaste la cucina di un normale ristorante o servizio di ristorazione. Vediamo più nello specifico questo cosa significa.

35

Le norme per l'apertura dell'attività sono diverse, e dipendono nello specifico dal luogo in cui lo aprite, più precisamente dal Comune. Ad esempio avviare un'attività di catering a Milano richiederà documentazioni e requisiti differenti rispetto ad avviare la stessa a Roma. Esistono tuttavia dei tratti in comune, validi su tutto il territorio nazionale. Sicuramente dovete denunciare ufficialmente la partenza dell'attività, per cui, trattandosi di una attività che ha a che fare con generi alimentari, è necessaria l'autorizzazione sanitaria. Quest'ultima deve essere conferita dalla ASL (Azienda Sanitaria Locale) a cui fate riferimento (quella del luogo in cui aprirete l'attività). È decisamente molto importante essere in regola dal punto di vista sanitario, in quanto la vostra attività potrebbe essere soggetta a dei controlli che, in caso di esito negativo, potrebbero portare alla chiusura della stessa e al pagamento di pesanti sanzioni. Le norme che vi verranno indicate dall'Asl dovranno essere rispettate per tutta la durata dell'attività di catering. Di che norme si tratta? Fondamentalmente sono norme igieniche legate all'ambiente in cui preparerete i vostri prodotti, ma non solo: anche i mezzi di trasporto dovranno essere omologati secondo la normativa dell'ufficio Asl di riferimento. Per maggiori informazioni dovete recarvi all'Asl locale.

Continua la lettura
45

Infine, la gestione. Vi consigliamo di circondarvi di personale che sia serio, affidabile e competente. Quindi cuochi che sappiano come offrire un ottimo servizio di ristorazione e soprattutto che rispettino le norme igieniche, da quelle più elementari a quelle più puntigliose. Offrite piatti originali e con prezzi intelligenti. Tenete sempre sotto controllo la vostra attività e non avrete problemi. Altro aspetto importante è quello pubblicitario: bisogna farsi un nome per essere chiamati ad organizzare la ristorazione degli eventi. Servitevi del grande strumento del Web, nonché dei metodi più semplici: annunci e pubblicità nella zona che servirete.

55

L'apertura di un'attività di catering può dare un certo tipo di soddisfazione dal punto di vista strettamente economico, se si decide di intraprendere non solo l'attività organizzativa, ma anche quella di ristorazione. Il costo delle materie prime infatti ha un'incidenza massima di circa il 25-30% sul prezzo di vendita del prodotto. L'osservazione di questi semplici consigli e una buona dose di spirito di iniziativa, sapranno decisamente ricompensarvi.
Per aprire un'agenzia di Caterina ci vuole poco ma sono necessari degli step fondamentali e soprattutto la conoscenza delle leggi e del mercato che regolano certe attività. Grazie ai consigli di questa guida potrete risolvere questi problemi iniziando ad informarvi e provvedere così ad aprire la vostra attività nel più breve tempo possibile. Non mi resta quindi che augurare buon lavoro e buona fortuna.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di Catering

Se avete una passione smodata per la cucina, la buona accoglienza culinaria, ottime doti organizzative ed uno spirito di imprenditoria innato, dovreste pensare ad aprire un'attività di catering. È un servizio che sta divenendo sempre più richiesto...
Aziende e Imprese

Catering e banqueting: cosa sono e come funzionano

I termini inglesi "catering" e "banqueting" vengono spesso utilizzati come sinonimi, ma in realtà corrispondo a due servizi diversi. Il termine catering, dall'inglese "to cater" (approvvigionare) indica tutte le attività che legate al rifornimento di...
Aziende e Imprese

Come pianificare un evento aziendale

Pianificare un evento aziendale può sembrare, per molti versi, un compito molto difficile. Talvolta capita anche ai più esperti di inciampare in qualche difficoltà. È necessario prestare attenzione ad ogni piccolo dettaglio, dalla location agli inviti,...
Lavoro e Carriera

10 modi per iniziare una conversazione ad un evento

C'è chi ci nasce, chi ci diventa e chi forse non lo sarà mai. Le capacità di comunicatore e di fare "PR" in pubblico, e l'abilità di iniziare una conversazione in presenza di sconosciuti, sono per metà assimilabili con l'esperienza e per metà innate...
Lavoro e Carriera

Come lavorare nella ristorazione all'estero

Negli ultimi anni sempre più persone decidono di lasciare l'Italia in cerca di una situazione più stabile o semplicemente per cominciare una nuova vita, lontani da ciò che conosciamo e probabilmente anche da chi ci conosce. Una volta lasciata l'Italia,...
Aziende e Imprese

Come organizzare eventi

Nella maggioranza dei casi, un qualsiasi evento ben organizzato offre l'opportunità di vivere un'esperienza unica, sia dai fruitori e sia da chi l'ha organizzato, a condizione che si valutino bene la sua complessità ma anche i suoi costi. Esistono svariate...
Lavoro e Carriera

Come diventare uno chef a domicilio

Chi lo fa lo sa: cucinare bene è un'arte che tutti apprezzano. Saper preparare dei bei piatti, buoni da mangiare e belli da vedere, a volte può trasformarsi in un'impresa titanica. Chi si cimenta in questa arte deliziosa a volte riesce a sfornare dei...
Lavoro e Carriera

Come iniziare il lavoro di wedding planner

Il Wedding Planner è la figura esperta nell'organizzare matrimoni. Attualmente si tratta di un lavoro molto ambito, soprattutto grazie ai numerosi programmi televisivi che ne mostrano tutti gli aspetti positivi e creativi. Se dunque avete iniziato a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.