Reddito di inclusione: ecco come richiederlo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il nostro Paese sta vivendo, attualmente, un periodo di grande crisi economica: i dati che vengono proiettati e mostrati, tramite i telegiornali e la carta stampata, sono abbastanza preoccupanti. La percezione maggiore della crisi la vivono tutte le famiglie con grandi problemi di reddito, sia che si tratti di giovani nuclei familiari, sia di anziani. Ma nonostante tutto non dovrete disperare e soprattutto non dovrete darvi per vinti: per chi di voi si trova in situazioni economiche molto difficili, vi è la possibilità di sfruttare dei diritti e dei bonus che incrementino il vostro reddito. È il caso del reddito di inclusione: che cos'è? Lo scoprirete in questo articolo, dato che vi parlerò nello specifico del reddito di inclusione: ecco come richiederlo.

26

Occorrente

  • Modello Isee precompilato
36

Come è formulato il reddito di inclusione

Il reddito di inclusione (abbreviato nella sigla "REI") non è altro che uno strumento universale per combattere la povertà. Tale strumento è stato già adoperato da tempo in altri Paesi europei a cui ora si aggiunge anche l'Italia. Ottenere tale reddito non sarà un'impresa facile per voi: naturalmente dovrete dimostrare di rientrare nelle categorie a cui questo aiuto è rivolto. Per comprendere ciò dovrete presentare il vostro modello Isee, che non dovrà superare i 6.000 euro annui, al netto degli immobili per un valore di 20.000 euro totali (da tale calcolo è esclusa la vostra casa di residenza).

46

Come richiedere il reddito di inclusione

Un ulteriore dettaglio a cui dovrete prestare attenzione prima di richiedere il reddito di inclusione, è constatare se avete già dei sussidi o aiuti di un certo tipo. Tale reddito non è indirizzato a coloro che usufruiscono già dei cosidetti "ammortizzatori sociali", tuttavia è compatibile con un'attività lavorativa in corso, pur tenendo conto sempre del modello Isee che non deve superare i parametri precedentemente elencati. Il reddito di inclusione è rivolto a tutte le famiglie in difficoltà con minori a carico o figli disabili, donne incinta e lavoratori disoccupati che hanno superato i 55 anni. Qualora apparteniate ad una o più di queste categorie, potrete accedere al modello Isee precompilato che vi permetterà di sfruttare questo incentivo contro la povertà.

Continua la lettura
56

Come viene erogato il reddito di inclusione

Il Rei è rivolto anche agli immigrati residenti in Italia da almeno 2 anni. La cifra erogata a sostegno delle famiglie che faranno richiesta ammonta intorno ai 190€ per il singolo individuo, fino ad un massimo di 480€ totali per famiglie composte da cinque elementi. Tale incentivo sarà erogato per 18 mesi consecutivi su carta di credito. Concluso questo arco di tempo potrete richiedere nuovamente il Rei attraverso Isee precompilato, ma dopo 6 mesi dall'ultimo accredito.
Vi ricordo che il reddito di inclusione sarà disponibile dal 1 gennaio del 2018.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Prepensionamento: quando é possibile richiederlo

Col termine "prepensionamento", si intende la possibilità di godere delle pensioni di vecchiaia prima dell'età prevista dalla legge. Di recente è stata introdotto l'anticipo di pensione o Ape, un decreto pensato per garantire un reddito ponte ai dipendenti...
Previdenza e Pensioni

Modello Sia: cos'è e a chi è destinato

Il modello Sia (Sostegno per l’Inclusione Attiva) è una social card che mira a combattere la povertà, in quanto prevede un corrispettivo economico nei confronti delle famiglie che sono economicamente più disagiate ed in cui sia presente un minorenne,...
Previdenza e Pensioni

Come compilare la domanda per il REI

Col nuovo governo è tornato alla ribalta un tema sociale molto importante come il reddito di inclusione detto anche REI. Questa misura mira ad elargire un sussidio ai soggetti beneficiari con lo scopo di contrastare la povertà, una vera e propria piaga...
Previdenza e Pensioni

Come si ottengono gli assegni familiari

Gli assegni familiari sono una misura a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, con contratto a termine, in malattia o in maternità, in cassa integrazione, ai disoccupati con indennità, ai pensionati ex lavoratori dipendenti...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere il visto per lavoro autonomo all’ingresso in Italia

Come in quasi tutte le altre nazioni, anche in Italia, i cittadini extracomunitari che vogliono recarsi sul territorio per svolgere un'attività di lavoro in proprio, devono seguire un iter burocratico ben preciso per richiedere e riuscire ad ottenere...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la maggiorazione sociale del minimo

La maggiorazione sociale del minimo è un'indennità integrativa alla pensione o all'assegno sociale riconosciuta ed erogata dall’INPS a favore di quei pensionati che dimostrano di vivere in una condizione economica svantaggiata. Proprio per questo...
Previdenza e Pensioni

Come ottenere sulla pensione gli ANF per i nipoti

Gli Assegni al Nucleo Familiare sono una forma di sostegno al reddito erogata dall’INPS e riservata ai cittadini titolari di reddito o pensioni derivanti da lavoro dipendente. Nella norma, gli assegni al nucleo familiare possono essere concessi ai nuclei...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la maggiorazione assegno sociale dopo 70 anni

L'assegno sociale è una prestazione assistenziale erogata dall'INPS in favore dei soggetti che si trovano in condizioni economiche disagiate. Questa prestazione viene erogata indipendente dai contributi versati, ma è vincolata al raggiungimento di una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.