Reclamare un acquisto estero: consigli utili 

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli acquisti online sono ormai diventati una pratica sempre più comune. Grazie ad internet si può comprare non solo in Italia ma anche all'estero. In particolar modo ciò che provoca più difficoltà sono gli acquisti effettuati all'estero perché può accadere talvolta che il prodotto ricevuto non corrisponda a quello acquistato o non sia di qualità soddisfacente. In questi casi si può reclamare, ma il reclamo non è sempre semplice da effettuare poiché bisogna tener conto dei diversi regolamenti dei diversi Stati. In questa lista saranno esposti dei consigli utili per reclamare un acquisto estero.

26

Come reclamare in Europa

Di solito quando si acquista un prodotto in uno Stato estero, le regole di reclamo sono conformi alle leggi dello Stato di provenienza del prodotto. Se però l'acquisto è stato effettuato in uno Stato appartenente all'Unione Europea, solitamente le leggi riguardanti i reclami sono stabilite in maniera concordante tra gli Stati membri. Le procedure comuni riguardano l'acquisto di oggetti rivelatisi pericolosi, difettosi o non corrispondenti alla pubblicità. In questi casi bisogna rivolgersi alla ditta fornitrice. Questo è il caso più semplice di reclamo per acquisti all'estero.

36

Come reclamare alle autorità locali

Tutte le ditte fornitrici che vendono prodotti online sono tenute a comunicare il proprio Paese d'origine e in quali Paesi dell'Unione Europea prestano il proprio servizio. Se lo Stato dell'acquirente rientra tra i Paesi presenti in elenco, allora ci si può rivolgere direttamente alle autorità locali senza il bisogno di dover far reclamo al Paese di provenienza del prodotto.

Continua la lettura
46

Come reclamare alle autorità estere

Se la ditta fornitrice del prodotto è estera ma non ha indicato un elenco degli Stati in cui presta la sua attività allora bisogna rivolgersi alle autorità estere del Paese di provenienza della ditta. Dopo aver rintracciato il Paese di provenienza del fornitore ci si può muovere secondo la legge vigente nel suo Stato d'origine.

56

Come reclamare per acquisti fuori dall'Unione Europea

Nel caso in cui l'acquisto sia stato effettuato in un Paese non appartenente agli Stati membri dell'Unione Europea, il primo passo da fare è quello di presentare reclamo direttamente all'azienda fornitrice. Se il reclamo non dovesse essere accettato, bisogna agire contattando le autorità del Paese di provenienza della ditta previo consulto delle norme vigenti.

66

Come fare se i reclami non sono accettati

Nel caso in cui i reclami rivolti direttamente alla ditta non vadano a buon fine, si possono tentare strade divergenti prima di giungere alle vie legali. Sono dei procedimenti arbitrati che riguardano i diritti del consumatore riconosciuti nei diversi Stati. Se proprio non si giunge ad un compromesso, bisogna muoversi rivolgendosi alle autorità giudiziarie del Paese Estero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Ricerca di uno sponsor: consigli utili

Se si ricerca uno sponsor bisogna sapere che non si tratta di una cosa molto semplice, ma comunque non impossibile. Lo sponsor ha il compito di finanziare e pubblicizzare la propria opera o persona ma allo stesso tempo intende ottenere un rendiconto di...
Aziende e Imprese

Come aprire una pizzeria all'estero

La pizza rappresenta certamente un simbolo della preziosa ed apprezzata gastronomia italiana, la quale è divenuta estremamente famosa anche all'estero, infatti, negli ultimi anni, sembra aver assunto una posizione di notevole importanza nel campo relativo...
Aziende e Imprese

Come richiedere Il Certificato Di Origine per l'estero

Qualsiasi merce che deve essere esportata all'estero necessita di una precisa certificazione per poter passare alla dogana in base alla normativa vigente nel nostro Paese. Il certificato più importante in questo senso è quello di origine per l'estero....
Aziende e Imprese

Regime dei minimi: come fatturare a un cliente estero

Il regime fiscale, che consente ad una ben precisa categoria di persone di diminuire le spese amministrative in modo molto vantaggioso, è il cosiddetto regime dei minimi. Interessa in maggior modo le imprese individuali e quelle professionali. In questa...
Aziende e Imprese

Come promuovere la cultura italiana all'estero

Noi italiani lo sappiamo: la cultura italiana per molti secoli è stata il centro di tutta la cultura europea. Soprattutto durante il periodo del Rinascimento, abbiamo esportato all'estero arte, pittura e letteratura. Anche nei secoli successivi, la cultura...
Aziende e Imprese

5 motivi per cui scegliere di lavorare un anno all'estero

Con l'avvento delle crisi economica, gli italiani, più o meno giovani, si sono confrontati molto da vicino con la precarietà lavorativa o con la carenza di opportunità. Laureati o lavoratori esperti sempre più spesso scelgono allora di fuggire dall'Italia...
Aziende e Imprese

Come costituire una joint venture all'estero

La Joint Venture, consiste in un rapporto di collaborazione tra imprese all'estero, un accordo che vi darà la possibilità di avere accesso a zone diverse del mondo, con nuove ed interessanti prospettive commerciali e di collaborazione tra varie industrie....
Aziende e Imprese

Tipologie di offerte pubbliche di acquisto

Con il termine di offerte pubbliche di acquisto (abbreviato in OPA) si fa riferimento alla comunicazione di una offerta volta a consentire l'acquisto di prodotti finanziari tramite pagamento in denaro o scambio con altri titoli. Dopo questa premessa generale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.