Punti di forza e di debolezza di una strategia di differenziazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siamo i proprietari di un'azienda, ma siamo ancora alle prime armi con questo importantissimo ruolo, per riuscire a fa crescere sempre la nostra attività, dovremo conoscere una serie di strategie essenziali. Grazie ad internet potremo trovare tantissime guide che ci illustreranno le varie strategie aziendali maggiormente utilizzate, mostrandoci quali sono i vantaggi e gli eventuali svantaggi, derivanti dall'applicazione della strategia scelta. In questo modo anche se non siamo ancora molto esperti in questo settore, riuscire ad imparare sarà veramente molto semplice, poiché dovremo semplicemente consultare le varie guide pubblicate sul web che trattano questi argomenti. Nei passi successivi, in particolare, vedremo quali sono i punti di forza e di debolezza di una strategia di differenziazione. Una strategia di differenziazione è l'approccio in base al quale una società si propone di sviluppare e vendere i suoi prodotti e servizi per diverse tipologie di clienti.

25

Occorrente

  • Leggere con attenzione la guida.
35

Qualità del prodotto

Un punto di forza notevole di una strategia di differenziazione è quello di basarsi sulle qualità che contraddistinguono il prodotto. L'azienda analizza e confronta prodotti e servizi con quelli offerti dai concorrenti. Dopo il confronto, creerà un elenco delle peculiarità non presenti negli altri brand, comunicandolo puntualmente ai clienti attraverso la pubblicità. Occorrerà poi commercializzare il proprio marchio e la propria attività, comunicando al grande pubblico i successi passati, visti come un'indicazione di performance attuali e future.

45

Cambiare l percezioni del cliente

Un punto debole della strategia di differenziazione riguarda la sfida di riuscire a cambiare la percezione che il cliente ha di essa. Molti consumatori percepiscono il prodotto come equivalente a opzioni alternative presenti sul mercato ad un prezzo inferiore. Considerando, ad esempio, un marchio di detersivo, le grandi imprese si sforzano di differenziare quella determinata marca e pubblicizzarla con qualità superiori a quelle dei detersivi più economici. Tuttavia, molti consumatori acquistano al supermercato proprio quel brand perché valutano le scelte concorrenziali come poco consone, anche se di prezzo inferiore.

Continua la lettura
55

Investimento finanziario

Perseguire una strategia di differenziazione efficace richiede un investimento finanziario non di poco conto. Affinché i consumatori si convincano che la merce di loro interesse abbia caratteristiche uniche, ogni impresa ha bisogno di comunicare tali informazioni. I metodi più utilizzati sono gli spot televisivi e gli annunci pubblicitari, i quali però hanno un costo elevato che incide sul bilancio. Puntare quindi su mail pubblicitarie dirette, in modo incrementare i guadagni senza dover sostenere le spese per le campagne pubblicitarie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come pianificare il budget del personale

In quasi tutti i tipi di impresa, quello del personale rappresenta il fattore di costo più elevato, il quale deve essere quindi preso attentamente in esame per arrivare ad un contenimento dei costi d'azienda. Inoltre il fattore personale è difficilmente...
Aziende e Imprese

Come Verificare Lo Status Di Pmi Piccole E Medie Imprese

Alcune fonti di finanziamento prevedono la propria destinazione alle PMI (che sarebbe l'abbreviazione di "Piccole e Medie Imprese") così come definite dall'Allegato 1 del Regolamento della Comunità Europea numero 800, emanato dalla Commissione Europea...
Lavoro e Carriera

Come creare il curriculum vitae con Jobspice

Tutto comincia dal Curriculum Vitae: la ricerca di un lavoro, la speranza di essere chiamati per un colloquio, la base delle domande che verranno poste. È molto più di una "carta di identità": il CV risponde alla domanda "perché l'Azienda dovrebbe...
Aziende e Imprese

Che cosa è un obiettivo strategico

Gli biettivi strategici sono dichiarazioni di ciò che si vuole ottenere nel periodo di un piano strategico (ad esempio: per il prossimo anno, cinque anni, dieci anni). Riflettono l'analisi che che inizia con la creazione di una visione, una dichiarazione...
Aziende e Imprese

Strategie di comunicazione integrata

La comunicazione Integrata è emersa nel tardo 20 ° secolo per quanto riguarda l'applicazione di messaggistica delle marche coerenti, attraverso una miriade di canali di marketing. Il termine ha diverse definizioni a seconda della fonte citata. La prima...
Aziende e Imprese

Come rafforzare il proprio “brand name”

La marca, oppure, detto in lingua inglese, il brand name, è un simbolo, un nome, un marchio o un insieme di questi elementi, con i quali si intende identificare prodotti e servizi di uno o più venditori, differenziandoli da altri presenti sul mercato....
Aziende e Imprese

Come analizzare la struttura finanziaria di una start up

Le start up sono un tipo di società molto in voga negli ultimi anni, poiché presentano un modello di business altamente flessibile e in linea con gli standard degli odierni mercati. Le start up sono società temporanee, che possono crescere rapidamente...
Lavoro e Carriera

Come rispondere alle domande più temute ai colloqui di lavoro

Dopo anni di studio e di serio impegno, per un giovane giunge il momento di cercare un lavoro. È uno degli obiettivi di vita più importanti per un individuo. Significa emancipazione, indipendenza, possibilità di costruirsi una vita. Riuscire a guadagnarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.