Prestiti senza busta paga: garanzie alternative

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oggi chiedere un prestito pur avendo a disposizione diverse coperture a garanzia, è diventato un pochino problematico, figuriamoci poi chiedere un prestito senza poter dare in cambio assolutamente nessun tipo di garanzia, quasi impensabile ottenerlo. Invece oggi sono stati studiati alcune metodologie che rendono possibile chiedere un prestito senza dover dare in cambio garanzie, vediamo quindi com'è possibile avere prestiti senza busta paga con garanzie alternative.

26

Occorrente

  • Fornire un garante
  • Dare un immobile in garanzia
36

Pensandoci bene, recarsi presso una banca a chiedere un prestito e alla domanda cosa siamo disposti a dare in garanzia rispondere "nulla" sembra molto più un racconto di fantascienza. Invece con le nuove metodologie, è diventato realtà. Se ci troviamo nella condizione di aver bisogno di trovare un aiuto economico, ma non abbiamo nemmeno la busta paga, allora in questo caso per avere accesso al credito non dovremmo far altro che fornire alla banca come garanzia una persona che faccia a sua volta da garante per noi. Cosa significa? Semplice quando ci rechiamo a chiedere il prestito non dovremmo far altro che indicare una persona con una buona situazione economica che possa garantire di continuare a saldare il nostro debito alla banca, anche se noi non ne siamo più in grado.

46

Un'altra metodologia potrebbe essere quella che, se possediamo una casa, al momento della stipula del contratto di prestito la ipotechiamo come garanzia. Questa modalità è sicuramente molto apprezzata dalla banca ma per quanto ci riguarda personalmente dovremmo rifletterci molto bene. Potrebbe succedere che nel corso della restituzione del prestito, per qualsiasi motivo noi non siamo più in grado di fare fronte ai nostri impegni. Nel caso avessimo ipotecato la casa, la banca sicuramente non ci penserà un solo istante a richiederne la vendita pur di rientrare con il nostro debito.

Continua la lettura
56

Altra modalità potrebbe essere quella di uno studente, che per continuare a studiare ha bisogno di fare la richiesta di un prestito ad un istituto di credito. Per ottenere questo tipo di prestito lo studente dovrà comunque corrispondere a determinati requisiti, come ad esempio non aver mai ottenuto nessuna borsa di studio. Il prestito in questione prende il nome di prestito fiduciario, non necessità restituirlo, ma per ottenerlo occorre essere in possesso di determinati requisiti oltre a quello già indicato. In questo modo gli istituti di credito vogliono assicurarsi che i prestiti vadano solo ed esclusivamente a persone che ne hanno effettivo bisogno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedere un prestito in banca senza dare garanzie in cambio oggi non dovrebbe essere più un problema.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come chiedere un prestito personale senza busta paga

Con l'attuale crisi economica che sta affliggendo praticamente tutto il mondo, chiedere un prestito personale per realizzare i propri sogni nel cassetto, come ad esempio comprare una casa o una bella automobile, studiare all'estero, aprire un'attività,...
Finanza Personale

Come leggere la busta paga: dallo stipendio lordo al netto

La busta paga altro non è che un documento che include ciò che spetta al lavoratore da parte del datore di lavoro, per un'attività lavorativa svolta dal lavoratore. Questa guida fornirà alcune informazioni, utili e pratiche, per imparare come leggere...
Finanza Personale

Il calcolo della busta paga

Chiunque abbia mai ricevuto una busta paga, avrà di certo notato che al suo interno vengono riportati diverse voci e importi. Infatti, oltre alle informazioni del lavoratore e dello stipendio netto, devono essere indicate anch tutte le tassazioni e...
Finanza Personale

Come leggere la busta paga

La busta paga non è altro che è il riassunto di un compenso per prestazioni lavorative che vengono effettuate in un dato periodo di tempo, che può essere mensile, trimestrale, semestrale a seconda della tipologia di lavoro che si svolge. In un semplice...
Finanza Personale

Prestiti Inpdap: guida alle nuove regole

L'INPDAP, ossia l'Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica, è stato fondato nel 1994, tramite il Decreto Legislativo numero 479 del 30 giugno dello stesso anno. Precisamente, è sorto a seguito della fusione dell'ENPAS,...
Finanza Personale

Come funzionano i prestiti revolving

L'intricato mondo bancario può riservare diversi ostacoli. Sapersi districare al meglio è quanto mai fondamentale per le proprie finanze. In questa guida vedremo un particolare prodotto bancario molto in voga negli ultimi anni. Parliamo del prestito...
Finanza Personale

Come inserire i costi di spedizione nel tasto paga ora di Paypal

Chi di noi oggi non usa qualche sito internet per acquistare e vendere in rete? Uno dei metodi più utilizzati per pagare e farsi pagare online è certamente Paypal, che consente di fare queste operazioni in sicurezza. Quando si vende è necessario includere...
Finanza Personale

Come richiedere un prestito per giovani

Diverse banche d'Italia, al giorno d'oggi, aiutano i giovani con età compresa tra i 18 e i 35 anni, a richiedere dei prestiti per realizzare i loro progetti futuri. Esistono diversi tipologie di prestito per i giovani. Pertanto, la domanda che viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.