Preavviso di dimissioni: cosa fare per presentarlo

Tramite: O2O 18/07/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra le tante normative che rientrano nel Jobs Act è entrata in vigore anche quella che consente ad un lavoratore di presentare le proprie dimissioni con un preavviso da inviare per via telematica. Tale normativa interessa in particolare quei soggetti che lavorano nel comparto privato eccetto colf, badanti e baby sitter. Per questi ultimi infatti, si può ancora inoltrare il preavviso di dimissioni con la classica lettera cartacea a mezzo raccomandata AR ed indirizzata al datore di lavoro. A tale proposito, ecco una guida sul preavviso di dimissioni con le istruzioni su cosa fare per presentarlo.

26

Occorrente

  • Modulo online
  • Pin Inps
36

Accedere al sito preposto

Per presentare il preavviso di dimissioni o la risoluzione consensuale di un rapporto di lavoro, la lettera telematica va inviata sul portale del Cittadino reso disponibile dall?Inps. Questa forma di lettera di preavviso di dimissioni online, è stata introdotta per snellire la pratica e soprattutto per consentire una maggiore sicurezza e trasparenza per chi la invia e per colui che la riceve. Per maggior completezza d'informazioni va detto che il portale preposto a ciò, è annesso al sito ClicLavoro del Ministero del Lavoro in cui si può accedere con lo stesso codice Pin dell'Inps e che prevede la compilazione di un apposito modulo.

46

Compilare il modulo online

L'operazione tra l'altro può esser effettuata da casa con un PC fisso o mobile, o tramite patronati CAF ed altri soggetti abilitati. Il modulo che si trova nella sezione Strumenti e Servizi > Dimissioni volontarie una volta cliccato, consente il reindirizzamento al sito dell'Inps dove si può compilare il suddetto modello di preavviso di dimissioni. In questo caso bisogna inserire i proprio dati anagrafici e quelli del datore di lavoro che comprendono il codice fiscale, il comune dove si trova l'azienda, l'indirizzo mail e quello della PEC. Per rendere valida la richiesta è necessario aggiungere la data di decorrenza delle suddette dimissioni, dopodichè bisogna premere l'apposito tasto "Conferma" che invia quindi la lettera per via telematica.

Continua la lettura
56

Ottenere la ricevuta

Fatto ciò è sufficiente attendere che il sistema acquisisca i dati che verranno poi elaborati. Se saranno corretti e senza errori o omissioni di alcun campo obbligatorio, verrà generato un messaggio di conferma dell'avvenuto invio al datore di lavoro dell'azienda presso cui si presta servizio, e per conoscenza anche alla DTL ovvero la competente Direzione territoriale del Lavoro. Ottenuta la suddetta ricevuta, essa costituisce la prova inconfutabile di aver richiesto le dimissioni con regolare preavviso in ottemperanza alle normative della Jobs Act.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Licenziamento senza preavviso

Gli articoli 337 e 337d della Costituzione, regolano il licenziamento senza preavviso, possibile solo nel caso di provvedimenti disciplinari per giusta motivazione. Assolutamente non può esistere il licenziamento senza preavviso per il dipendente in...
Lavoro e Carriera

Dare le dimissioni: 5 errori da non fare

Dare le dimissioni non è una cosa semplice. Si tratta, infatti, di una procedura che richiede molta diplomazia ed educazione, nel rispetto del contratto che si va a scindere e dei propri datori di lavoro. Se vi ritrovare a dover rassegnare le vostre...
Lavoro e Carriera

Come e quando consegnare una lettera di dimissioni

Di questi tempi è difficile trovare il coraggio di presentare una lettera di dimissioni, eppure quando si presentano alcune circostanze particolari, diventa purtroppo inevitabile. In questi casi, la legge italiana, riconosce al lavoratore il diritto...
Lavoro e Carriera

Licenziamento e dimissioni

Per estinguere un rapporto di lavoro, è necessario che entrambe le parti cioè sia il datore di lavoro che il dipendente, recedano da un rapporto lavorativo con un licenziamento o con delle dimissioni. Tutte e due le cose, sono disciplinate con le leggi...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni per giusta causa

A volte, alcuni problemi personali, motivi di salute o cambiamenti nella città possono portare a smettere di lavorare con in conseguente invio delle dimissioni per giusta causa. Sapere come dare le dimissioni e quali sono gli obblighi che il lavoratore...
Lavoro e Carriera

Dimissioni del lavoratore: il principio di libera recedibilità

Il lavoro è una delle attività più importanti per la vita di ogni persona ma, sebbene ci si trovi in un periodo di profonda crisi economica, può capitare di voler smettere di lavorare, o di cambiare lavoro. In ambedue i casi, la legge prevede il diritto...
Lavoro e Carriera

Contratto a progetto: come dare le dimissioni

La moderna legislazione che regola il mercato del lavoro, contempla diverse categorie di collaborazioni mediante le quali un imprenditore può avvalersi di forza lavoro. Uno dei tipi di collaborazione sempre più frequente nel mondo del lavoro è quella...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni online

Dal 12 marzo 2016, grazie al Jobs Act, non è più possibile dare le dimissioni in formato cartaceo. Questo cambiamento importante ha portato i lavoratori a cambiare la procedura in modo radicale. L'unica modalità ammessa da due anni, pertanto, è quella...