Postepay: come contestare gli addebiti in caso di truffa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La Postepay, è una peculiare carta elettronica prepagata, che normalmente permette al titolare di effettuare i suoi acquisti con sicurezza e con facilità (anche online). È risaputo che nei tempi odierni, l'avvento della tecnologia ci permette di effettuare attività impensabili fino a pochi anni addietro. Questo discorso, lo possiamo applicare persino ai sistemi di pagamento ormai divenuti semplici grazie a queste carte prepagate che possono essere ricaricate dall'importo desiderato, ovvero da quello che ci occorre per terminare il nostro acquisto. Seppure questi metodi di pagamento sono più veloci e, nella maggior parte dei casi anche sicuri, può capitare di rimanere vittime di una truffa e di ritrovarsi con la propria carta prepagata letteralmente svuotata; questo può succedere anche con la Postepay. Se siete interessati a conoscere altre informazioni sull'argomento, seguite con attenzione i suggerimenti di seguito; vi indicherò come contestare gli addebiti, in caso di truffa, recapitati sulla Postepay.

25

La carta Postepay opera su circuiti Visa, circuiti che comunque sono molto sicuri e difficilmente soggetti a truffe o violazioni di sistema. Può capitare però, che qualcuno riesca a scoprire il pin della carta, o magari che venga a conoscenza delle vostre credenziali online e riesca così ad accedere al conto personale. Nell'ipotesi in cui vi accorgiate dell'esistenza di strani movimenti sulla vostra carta, potete tranquillamente contestare la transazione per tentare di recuperare il denaro perduto (è necessario dunque accertarsi della truffa, controllando la carta attraverso il bancomat delle poste e stampando lo scontrino contenente i dettagli dei movimenti).

35

Se effettivamente avete individuato la truffa sul vostro estratto conto, potete denunciare il fatto inviando una segnalazione a Poste Italiane, comunicando una contestazione di pagamento. Questa procedura si può effettuare attraverso due modalità: via fax (mandandolo al numero 06-595806969), oppure tramite una raccomandata. In entrambi i casi, dovrete specificare i dati della vostra carta Postepay e i dettagli riguardanti l'operazione-truffa che desiderate contestare. Devono essere chiaramente indicate la data, l'importo e il beneficiario di tale transazione. Se optate per la raccomandata, speditela a: Poste Italiane - Banco Posta, Direzione Operazioni - Monetica e nuovi canali, Viale Europa n. 175, 00144 Roma.

Continua la lettura
45

Al fine di prevenire un'altra eventuale truffa, vi consiglio di tenere sempre sotto controllo la lista delle operazioni effettuate e soprattutto evitate di effettuare pagamenti online su siti poco raccomandabili. Ricordate che avete fino a tredici mesi di tempo per contestare il fatto accaduto.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come annullare un pagamento con Postepay

La Carta Postepay è un sistema di pagamento tramite moneta elettronica che ha preso piede su gli altri sistemi di pagamento, grazie alla diffusione di Internet e all'affermarsi della New Economy. Essa non è una carta di credito, ma è una carta-conto...
Finanza Personale

Come bloccare un pagamento con Postepay

Un gran numero di persone utilizza internet non solo per cercare informazioni di vario genere, ma anche per fare degli acquisti comodamente seduti da casa. Nonostante la grande crisi economica, questo è un settore in continua crescita; normalmente, per...
Banche e Conti Correnti

Carte di credito: come contestare un addebito

Capita alle volte di scoprire nella lista movimenti delle vostre carte di credito, prepagate o bancomat delle anomalie, ad esempio: una transazione addebitata più volte per sbaglio, una transazione d’importo superiore a quanto realmente speso, o nel...
Finanza Personale

Come contestare un addebito su carta di credito prepagata

I titolari di carte di credito prepagate possono presentare controversie alle emittenti per una serie di motivi, tra cui anche per aver notato degli addebiti non autorizzati a loro carico. Qualunque sia la ragione, è necessario mantenere sempre la pazienza...
Finanza Personale

Come denunciare una truffa

Nella società odierna il pericolo di truffe sia on line che fisiche è in forte aumento, e ciò è dovuto ai mezzi sempre più sofisticati che i truffatori hanno a loro disposizione e allo studio di metodi particolarmente efficaci per tuffare l'ignara...
Finanza Personale

Come rinnovare la Postepay scaduta

La Postepay è una carta ricaricabile del tutto simile a quelle consegnate in seguito all'apertura di un conto corrente postale o bancario. Aderisce al circuito Visa Electron ed è facile da utilizzare e sicura anche per gli acquisti online. Se la tua...
Finanza Personale

Come contestare una bolletta del telefono

Pensate che la vostra bolletta telefonica preveda addebiti non dovuti, o che includa, tra le voci, servizi di cui non avete mai usufruito? I conteggi del traffico riportati sull’ultima bolletta telefonica sono eccessivi rispetto al vostro standard abituale?...
Finanza Personale

Come contestare l'estratto conto della carta di credito

L'estratto conto della propria carta di credito può contenere addebiti sbagliati, doppie scritturazioni, oneri di prodotti e servizi mai richiesti e ricevuti o altre anomalie. In questo caso è possibile contestare tali errori. Bisogna contattare direttamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.