Porto franco e porto assegnato: guida alle differenze

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al giorno d'oggi fare shopping è diventato particolarmente semplice e veloce, grazie alla possibilità di poter effettuare degli acquisti direttamente su internet. Questa tipologia di acquisti è prediletta soprattutto da tutte le persone che non hanno molto tempo a loro disposizione, e che preferiscono rimanere comodamente seduti nella loro abitazione, per poter scegliere la merce da comprare. Tuttavia non tutte le persone sanno che quando viene effettuata la spedizione di un pacco esistono alcune clausole da tenere in considerazione. Le più importanti sono il porto franco ed il porto assegnato. In questa guida, pertanto, ne verranno illustrate dettagliatamente le principali differenze.

25

Nel porto franco il pagamento è a carico del mittente

Quando si parla di porto franco, in buona sostanza, ci si riferisce ad un genere di spedizione che prevede il pagamento a carico del mittente, ossia di quella persona che invia una certa merce. Il pacco, pertanto, viene accompagnato da un documento di trasporto che riporta questo tipo di dicitura. Quindi il mittente deve accettare questo tipo di clausola, e non può richiedere alcuna cifra di denaro al destinatario. Pertanto il venditore si occupa di tutte quante le spese di spedizione che spesso vengono affidate ai corrieri. In questo caso, pertanto, è possibile anche effettuare un tipo di spedizione maggiormente sicura, per evitare inconvenienti come usure oppure furti.

35

Nel porto assegnato il pagamento è a carico del destinatario

Solitamente, invece, con il termine di porto assegnato ci si riferisce all'esatto contrario del porto franco. In buona sostanza, quando viene utilizzato il termine di porto assegnato, si ha l'intenzione di specificare che nella spedizione delle merci, l'addebito dei costi di trasporto sono a carico del destinatario del pacco interessato nella transizione. Si deve inoltre precisare che si troverà l'indicazione del pacco nel documento di trasporto, accompagnata all'importo del compenso dovuto. Tra l'altro, un'altra precisazione è che le eventuali spese saranno completamente a carico di chi acquista le merci. Questa tipologia di accordo è particolarmente vantaggiosa, dal momento che consente di pagare l'intera merce a consegna avvenuta, evitando di dover sborsare il denaro anticipatamente. Inoltre è fondamentale ricordare che la cifra della merce viene fissata prendendo in considerazione la tipologia di servizio offerto, il volume, nonché la pesantezza del prodotto in questione. Quindi, si deduce la differenza tra porto franco e porto assegnato.

Continua la lettura
45

Nelle spedizioni internazionali è richiesta una documentazione particolare

Per concludere, per quanto riguarda le spedizioni internazionali, ovvero quelle che avvengono al di fuori dell'Unione Europea, i pacchi devono essere corredati da un tipo di documentazione particolare, in aggiunta all'eventuale porto franco o dal porto assegnato. Si rende, in alcuni casi, necessaria l'emissione di una fattura di vendita redatta in lingua inglese, nella quale saranno presenti le caratteristiche e la quantità delle merci. Nel caso dell'invio di prodotti personali, invece, è obbligatoria la fattura pro-forma, la quale dovrà essere compilata in sette copie, in cui andranno specificati i dati della spedizione, nonché quelli che riguardano il mittente ed il ricevente, il tipo di servizio richiesto ed il presunto valore degli oggetti interessati. In ogni caso, per approfondire le nozioni che abbiamo accennato in questa breve guida, vi invitiamo a consultare i siti internet che vi abbiamo allegato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Differenze tra società per azioni quotate e non quotate

Una società per azioni è un'azienda che presente un'autonomia finanziaria indipendente. Lo sviluppo economico di una società per azioni accresce in base all'utilizzo delle azioni. Si definisce azione quando si investono dei soldi in borsa, cosi da...
Aziende e Imprese

Imprenditore, commerciante e artigiano: le differenze

Imprenditore, commerciante e artigiano sono tre importanti figure presenti nel mercato nazionale e disciplinate dal codice civile. Ciascuna di queste figure è assoggettata ad uno speciale regime, che incide direttamente sui rapporti giuridici che la...
Aziende e Imprese

Differenze tra società di capitali aperte e chiuse

Le società di capitali sono delle forme giuridiche che le imprese di tipo più svariato assumono per operare nei loro settori di riferimento. Le principali società di capitali che attualmente operano in Italia sono le ben note S. P. A., cioè le Società...
Aziende e Imprese

Guida alle Società di Intermediazione Mobiliare

Vediamo insieme in questa guida cosa sono le "Società di Intermediazione Mobiliare". Le Società di Intermediazione Mobiliare (SIM) sono delle "società per azioni" che sostituiscono i vecchi agenti di cambio. Le SIM si differenziano dalle banche in...
Aziende e Imprese

Guida alle tecniche di team building

Che cos'è il team building? Il termine viene spesso utilizzato nel settore delle risorse umane. Corrisponde a quell'insieme di tecniche mirate alla creazione o al rafforzamento dello spirito di squadra. L'obiettivo finale è quello di creare un gruppo...
Aziende e Imprese

Guida al Personal Financial Planning

La pianificazione delle finanze personali si può benissimo imparare a gestire da soli, a patto che si tengano in considerazione diversi fattori, tra cui la conoscenza dell'argomento. Consiglio caldamente di chiedere ulteriori informazione a professionisti...
Aziende e Imprese

Guida alle ONLUS

Con il termine ONLUS s'intende qualunque Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. Le ONLUS comprendono anche gli enti privati che operano per il bene della collettività. I loro obiettivi principali sono il benessere e lo sviluppo sociale. Tutte...
Aziende e Imprese

Guida ai fondi di garanzia

I fondi di garanzia nascono per sostenere le imprese italiane, con attenzione a quelle di dimensioni medie e piccole, fino alle microimprese, intervenendo nel momento in cui le imprese ottengono finanziamenti da parte delle banche.Quando un'impresa si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.