Pensione: il sistema a contribuzione definita

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il perdurare, in Italia, di una situazione economica tutt'altro che rosea ha fatto sì che, al sistema pensionistico tradizionale, si affiancasse un sistema complementare, non obbligatorio, che consiste nella possibilità di aderire ad un sistema a contribuzione definita che permette al lavoratore di stabilire l' importo contributivo da pagare. Tuttavia, la legge stabilisce che possono aderire a fondi pensione a contribuzione definitiva solamente i lavoratori dipendenti, mentre lo stesso discorso non vale per i liberi professionisti ed i lavoratori autonomi. Comunque cerchiamo di saperne di più sulla pensione e soprattutto sul sistema a contribuzione definitiva.

27

Occorrente

  • contributi versati
37

La materia oggetto della nostra attenzione, è regolata dal Decreto Legislativo N° 124 emanato nel 1993 ed in seguito dal Decreto legislativo N° 252 del 2005 con lo scopo di mantenere un adeguato livello di protezione sociale. Con i citati decreti, il legislatore ha introdotto, nel sistema pensionistico, forme complementari, da affiancare al sistema obbligatorio di base, con lo scopo di garantire ai lavoratori livelli di copertura previdenziale più elevati.

47

Vediamo nello specifico in che cosa consiste il sistema a contribuzione definita. In questo caso la posizione individuale del contribuente è definita dalla somma accantonata per la futura pensione. Pertanto, all'atto del pensionamento, la posizione individuale si converte in una rendita che affianca la pensione obbligatoria. In questo caso il lavoratore non avrà la possibilità di conoscere in anticipo la somma accantonata ai fini pensionistici, perché quest' ultima dipenderà dalla gestione finanziaria che, a sua volta determinerà la crescita o meno del valore del capitale accantonato. In definitiva per il lavoratore rimane il rischio della gestione finanziaria che può essere mitigato solo nel caso in cui sia prevista l' erogazione di quanto effettivamente versato oppure almeno un minimo di rendimento.

Continua la lettura
57

È importante sapere che la scelta di aderire alla previdenza complementare spetta al contribuente e che tutti possono provvedere all' integrazione, anche chi non svolge un lavoro o chi è a carico di un soggetto già aderente. Il procedimento è abbastanza semplice: tanto i dipendenti quanto gli autonomi e i liberi professionisti possono scegliere una " adesione collettiva", se prevista dal contratto di lavoro, o una " adesione individuale" ad un fondo aperto o ad un PIP. Anche il TFR, per i dipendenti del settore privato, può essere coinvolto nella previdenza integrativa; ma in ogni caso è bene, prima di aderire a qualsiasi forma di integrazione, informarsi sulle condizioni a cui è sottoposto, leggendo la " Nota Informativa". Quest' ultima contiene tutte le informazioni necessarie relative ai costi, alle modalità contributive, alle proposte relative agli investimenti e ti fornisce una stima della pensione che potrai percepire aderendo al fondo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • lasciatevi consigliare da persone esperte nel settore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Differenza fra sistema retributivo e contributivo per la pensione

Dopo molti anni di duro e intenso lavoro è fondamentale pensare al proprio futuro, e quindi necessariamente alla propria pensione. In Italia esistono due tipi di pensione che variano sulla base di alcuni elementi. Lo scopo principale di questa guida...
Previdenza e Pensioni

Fondi Pensione: cosa sono e come funzionano

Nel 1995 venne varata la “Riforma Dini”. Anche detta “Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare”, essa apportò un profondo cambiamento nel sistema previdenziale italiano. Venne a crearsi una forte differenza in termini di...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione di vecchiaia

La pensione è una obbligazione che consiste in una rendita vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona fisica in base ad un rapporto giuridico con l'ente o la società che è obbligata a corrisponderla per la tutela del rischio di longevità o...
Previdenza e Pensioni

Come andare in pensione: 5 passaggi

La pensione oggi giorno è l'unica cosa che conta dopo il lavoro quando si raggiunge una certa età. Ai tempi d'oggi la pensione tende ad essere anche quella minima dove molte persone non riescono nemmeno ad arrivare a fine mese pagando le bollette e...
Previdenza e Pensioni

Come funziona una pensione

La pensione è uno dei temi più discussi negli ultimi tempi: pensioni che sono slittate più avanti nel tempo, pensioni che alcuni non riescono ad ottenere... Ma che cos'è di preciso una pensione? Essa consiste in una quantità di denaro (una sorta...
Previdenza e Pensioni

5 modi per andare in pensione

Alla fine della propria carriera lavorativa un comune lavoratore ha diritto alla pensione. Negli anni le normative a riguardo hanno subìto diverse modifiche, alcune sensibili, altre lievi. Nel recente Jobs Act sono presenti alcune regolamentazioni riguardo...
Previdenza e Pensioni

Come investire in un conto pensione

Al termine del proprio percorso lavorativo la pensione può essere appena sufficiente per vivere. Per arrivare alla fine del rapporto di lavoro in serenità può essere utile un conto pensione. Investire in un conto pensione può garantire un miglior...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la quattordicesima pensione Inpdap

La quattordicesima pensione INPDAP è un incremento della pensione che può variare da un minimo di 336 euro ad un massimo di 504 euro in funzione dell'anzianità contributiva posseduta dal pensionato che la richiede. Queste somme non vengono riconosciute...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.