Obiettivi per un piano strategico aziendale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli obiettivi per un piano strategico aziendale forniscono i dettagli specifici su ciò che sono le aspettative di una società. Tali obiettivi devono essere abbastanza chiari in modo che, dopo che il piano è stato attuato, degli osservatori indipendenti possono dire se questi sono stati raggiunti o meno. Gli obiettivi strategici sono considerati quelli più importanti per la salute attuale e del futuro di un'azienda. Gli obiettivi sono una vera e propria priorità per qualsiasi organizzazione anche possono dare una risposta certa in merito alla forza e alla debolezza di un'azienda. Vediamo allora quali sono gli obiettivi per un piano strategico aziendale.

24

Fare una revisione completa ogni anno

Un piano strategico non ha niente a che fare con la formulazione strutturale dei piani aziendali. Un business plan si redige quando un'impresa è in fase di avviamento, mentre un piano strategico viene progettato ad attività già consolidata. Tuttavia, è possibile che, in particolari settori come quello tecnologico, una parte del piano venga formulata in fase di apertura. Dichiarare gli obiettivi e la visione del futuro dell'azienda sarà utile per esaminare eventuali risultati del passato e confrontarli con quelli correnti, valutando se sono necessari interventi di miglioramento. Ogni anno, fare una revisione completa del documento, aggiungendo eventuali modifiche apportate all'impresa, ricalcolandone l'impatto sull'andamento generale.

34

Delineare la visione futura del business

Durante lo sviluppo di un piano strategico aziendale, l'obiettivo principale è delineare la visione futura del business, in modo che possa essere identificato ed analizzato per la sua effettiva fattibilità. Suddividere sempre le grandi tappe in piccoli sotto-obiettivi: ad esempio, se l'azienda ha intenzione di espandersi in una nuova direzione, stabilire quali passi deve compiere volta per volta. Fare in modo che le risorse vengano utilizzate con il loro massimo potenziale, in modo da stabilire anche una solida base per la crescita economica e fornire un punto di riferimento stabile.

Continua la lettura
44

Una comunicazione aperta con il team

Una considerazione importante è il mantenimento di una comunicazione aperta con il team che si occupa della formulazione del piano strategico. Questo perché tutte le parti coinvolte devono essere tenute al corrente degli sviluppi. L'obiettivo finale di una rete informativa solida è quello che gli eventuali problemi che potrebbero causare danni in un prossimo futuro, possano essere identificati e prevenuti in fase di pianificazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

10 passi per la redazione di un business plan

Il Business Plan è un documento che viene redatto da una nuova azienda per sintetizzare ed illustrare un progetto imprenditoriale che verrà realizzato in futuro. Il Business Plan è uno studio realizzato per delineare le linee guida di un progetto,...
Aziende e Imprese

Come creare un piano di marketing per un hotel

Gestire al meglio un hotel non significa solo fare attenzione alle operazioni di pulizia e di prenotazione di una camera. È necessario stabilire un chiaro e completo planning per farlo distinguere dagli altri in zona. Il piano strategico di marketing...
Aziende e Imprese

Come sviluppare capacità di pensiero strategico

Il pensiero strategico consiste nel processo tramite il quale si formula una visione d'insieme del vostro business per poi procedere a ritroso, sviluppando un piano migliorativo. Questa modalità di pensare coinvolge varie competenze, tra cui creatività,...
Aziende e Imprese

Come sviluppare un piano strategico quinquennale

Per gestire al meglio una società è importante avere un piano di riferimento, ovvero una tabella di marcia alla quale la società si affida per raggiungere gli obiettivi prefissati in tempo utile. Esso prende in considerazione i continui cambiamenti...
Lavoro e Carriera

Le 10 caratteristiche che deve avere un leader

Se vi state chiedendo quali caratteristiche deve avere un leader per poter operare credibilmente la sua forza “trascinante” avete individuato la guida giusta che mette in evidenza 10 elementi imprescindibili di tale figura. In particolare chi effettua...
Aziende e Imprese

Come aprire un'impresa artigiana

La grave crisi ha messo in ginocchio il Bel Paese. Trovare un lavoro soddisfacente e dignitoso, in questo periodo, è un'impresa davvero ardua. Per questo motivo, ogni minima occasione viene colta al balzo. L'artigianato fortunatamente sopravvive alla...
Aziende e Imprese

Come preparare un piano di marketing

Il piano di marketing è il documento che un’azienda prepara per immettere sul mercato il proprio prodotto, per acquisire una clientela mirata ed ottimizzarne i guadagni. In questa guida ci sono tutte le indicazioni utili, su come preparare un piano...
Aziende e Imprese

5 dritte per la scelta del logo aziendale

La scelta del logo aziendale è un momento importante. Un buon logo, infatti, rende l'azienda subito riconoscibile e quindi rappresenta un valido aiuto per il nostro business. È di fondamentale importanza rivolgersi a dei professionisti, che conoscono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.