Multa per ZTL: come fare ricorso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avete beccato una multa errata per violazione del varco ZTL? Prima di entrare nel panico, c'è da chiarire che la sigla ZTL per chi non lo sapesse, non è altro che una sigla che sta ad indicare una zona a traffico limitato. In molte città dell'Italia, le zone a traffico limitato sono moltissime e solitamente, sono le zone centrali più antiche delle varie città o dei vari paesi. Soprattutto in certi orari specifici, il traffico di tutti i veicoli è vietato in alcune zone. Se siete capitati per caso in una zona a traffico limitato e avete purtroppo beccato una multa perché eravate distratti o per altre motivazioni molto più valide, è possibile anche fare ricorso per una multa avuta in una zona ZTL. Quindi una Multa per ZTL ha la possibilità di essere annullata. Ecco come fare ricorso.

27

Occorrente

  • Segnaletica mancante, dati mancanti.
37

Lo scopo della zona a traffico limitato, è sicuramente importante. Questa zona a traffico limitato viene infatti creata per il mantenimento del centro storico, per evitare l'inquinamento eccessivo e per migliorare anche il traffico urbano e la possibilità di poter camminare tranquillamente anche a piedi nelle zone centrali. Se purtroppo però avete beccato una multa abbastanza alta, potrete avviare una contestazione o un ricorso se nell'area non è stata accuratamente segnalata la zona che indica l'ingresso dei varchi. L'area deve essere anche segnalata nel punto precedente alla zona che non è assolutamente transitabile, per evitare di passare in questa specifica zona con la propria automobile.

47

In sostanza per poter avviare una contestazione e per poter fare effettivamente ricorso contro una multa avuta a causa di una zona traffico limitato, è necessario che vi sia un cartello alla fine di una strada a traffico limitato a senso unico, che possa permettere a chi guida di non transitare in quella specifica zona in maniera chiara. Un'altra maniera per poter contestare la multa di questo tipo, è la mancanza della firma di chi ha redatto tale multa e la mancanza anche della descrizione del varco violato e dell'orario preciso che riporta il numero della vostra targa. Tutti questi dati mancanti, sono indispensabili per poter avviare subito un ricorso per non pagare la multa.

Continua la lettura
57

Tutti questi sono validi motivi per una contestazione, ma la multa può anche essere presentata al giudice di pace entro 30 giorni o anche al prefetto entro 60 giorni dalla data in cui avete beccato la multa. In sostanza se la segnaletica è scarsissima ed è difficile da poter individuare, da poter leggere o ci sono dei cartelli solo a ridosso della zona del traffico limitato con pannelli poco chiari per chi deve transitare con le automobili, avrete diversi motivi per poter contestare la multa per fare finalmente ricorso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Presentate la multa al giudice di pace entro 30 giorni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come si contesta una multa sbagliata

Tutti noi sappiamo quanto sia importante rispettare il codice della strada, non solo ai fini di sicurezza (nostra e degli altri) e per evitare situazioni di pericolo, ma anche per evitare di andare incontro a sanzioni pecuniarie anche abbastanza elevate,...
Richieste e Moduli

Come contestare una multa

In questo breve articolo vedremo insieme come poter contestare una multa. Il codice stradale comporta serie sanzioni per la sua violazione, e queste sanzioni devono essere chiaramente pagate. Le multe, a volte però, potrebbe essere fatte ingiustamente:...
Richieste e Moduli

Come contestare una contravvenzione

Una violazione è un bene che è stato originariamente rilasciato dalla polizia o da un consiglio locale di un'altra autorità; normalmente può assumere la forma di un avviso di infrazione e può essere consegnato direttamente o inviato al proprio indirizzo...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'annullamento di una multa

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di ricevere a casa una multa da pagare. Molto spesso ci si sente vittime di ingiustizie, ma non sempre purtroppo è così. Pensiamo di non avere commesso nessuna infrazione eppure può capitare anche...
Richieste e Moduli

Come impugnare una contravvenzione

Il foglietto bianco sotto il parabrezza o la lettera raccomandata che non avresti voluto ricevere: una contravvenzione è sempre una brutta sorpresa e ci sono occasioni in cui, magari a buon diritto, ritieni che non avrebbero dovuto mettertela. Il rispetto...
Finanza Personale

Errori da evitare prima di fare un ricorso per multa

Non piace sicuramente a nessuno di noi pagare una multa. Molte volte le multe si prendono per disattenzione o perché si è in ritardo ad un appuntamento di lavoro o privato. Poi c'è anche chi si dimentica di pagare il biglietto del parcheggio. Sicuramente...
Richieste e Moduli

Come ottenere l'annullamento di una contravvenzione

Andare un giro con la propria vettura è certamente molto divertente ed emozionante, però bisogna sempre prestare attenzione a determinate regole di traffico e stradali che, se violate, potrebbero portarci qualche problema con la legge. Quando lasciamo...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per una multa in autotutela

Come vedremo nel corso di questa guida, nel caso in cui si sia ricevuta un multa (un verbale di infrazione al codice della strada), e si ritenga che l'atto sia sbagliato o comunque contrario alla legge, è possibile provare a chiedere l'annullamento (effettuando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.