Multa per ZTL: come fare ricorso

Tramite: O2O 11/07/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avete beccato una multa errata per violazione del varco ZTL? Prima di entrare nel panico, c'è da chiarire che la sigla ZTL per chi non lo sapesse, non è altro che una sigla che sta ad indicare una zona a traffico limitato. In molte città dell'Italia, le zone a traffico limitato sono moltissime e solitamente, sono le zone centrali più antiche delle varie città o dei vari paesi. Soprattutto in certi orari specifici, il traffico di tutti i veicoli è vietato in alcune zone. Se siete capitati per caso in una zona a traffico limitato e avete purtroppo beccato una multa perché eravate distratti o per altre motivazioni molto più valide, è possibile anche fare ricorso per una multa avuta in una zona ZTL. Quindi una Multa per ZTL ha la possibilità di essere annullata. Ecco come fare ricorso.

27

Occorrente

  • Segnaletica mancante, dati mancanti.
37

Lo scopo della zona a traffico limitato, è sicuramente importante. Questa zona a traffico limitato viene infatti creata per il mantenimento del centro storico, per evitare l'inquinamento eccessivo e per migliorare anche il traffico urbano e la possibilità di poter camminare tranquillamente anche a piedi nelle zone centrali. Se purtroppo però avete beccato una multa abbastanza alta, potrete avviare una contestazione o un ricorso se nell'area non è stata accuratamente segnalata la zona che indica l'ingresso dei varchi. L'area deve essere anche segnalata nel punto precedente alla zona che non è assolutamente transitabile, per evitare di passare in questa specifica zona con la propria automobile.

47

In sostanza per poter avviare una contestazione e per poter fare effettivamente ricorso contro una multa avuta a causa di una zona traffico limitato, è necessario che vi sia un cartello alla fine di una strada a traffico limitato a senso unico, che possa permettere a chi guida di non transitare in quella specifica zona in maniera chiara. Un'altra maniera per poter contestare la multa di questo tipo, è la mancanza della firma di chi ha redatto tale multa e la mancanza anche della descrizione del varco violato e dell'orario preciso che riporta il numero della vostra targa. Tutti questi dati mancanti, sono indispensabili per poter avviare subito un ricorso per non pagare la multa.

Continua la lettura
57

Tutti questi sono validi motivi per una contestazione, ma la multa può anche essere presentata al giudice di pace entro 30 giorni o anche al prefetto entro 60 giorni dalla data in cui avete beccato la multa. In sostanza se la segnaletica è scarsissima ed è difficile da poter individuare, da poter leggere o ci sono dei cartelli solo a ridosso della zona del traffico limitato con pannelli poco chiari per chi deve transitare con le automobili, avrete diversi motivi per poter contestare la multa per fare finalmente ricorso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Presentate la multa al giudice di pace entro 30 giorni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Multa photored: come fare ricorso

Secondo l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, gli incidenti stradali rappresentano un problema di primaria importanza nell'ambito della sanità pubblica, a causa dell'elevato numero di morti e di invalidità temporanee e permanenti. La maggior...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'annullamento di una multa

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di ricevere a casa una multa da pagare. Molto spesso ci si sente vittime di ingiustizie, ma non sempre purtroppo è così. Pensiamo di non avere commesso nessuna infrazione eppure può capitare anche...
Richieste e Moduli

Come richiedere il pagamento rateale di una multa

Può capitare a tutti, anche ai guidatori più rispettosi del codice della strada, di ricevere una multa per svariate ragioni, che vanno dall'eccesso di velocità alla sosta in zona vietata o ad un parcheggio non pagato. In un periodo in cui si ha difficoltà...
Richieste e Moduli

Come pagare una multa online

Ricevere una multa non è mai un piacere, tuttavia trascorrere del tempo in coda per pagare il bollettino può rendere la cosa persino più fastidiosa; sapendo come pagare una multa online, invece, sarà possibile risparmiare tempo ed effettuare il versamento...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso in commissione tributaria

Il ricorso alla commissione tributaria si effettua qualora si ritenga di aver ricevuto un atto illegittimo e/o infondato emesso dall’agenzia delle Entrate o altro ente pubblico. È possibile presentare, entro un certo tempo massimo, un ricorso alla...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per un concorso pubblico

L'accesso al pubblico impiego avviene generalmente per concorso pubblico mediante il quale viene selezionato il personale a cui destinare la titolarità di uffici o assegnare specifiche posizioni organizzative. In relazione a specifici requisiti vengono...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso all'Anagrafe in caso di controversia sulla residenza

Ogni cittadino ha la possibilità di fare ricorso nei confronti dell'Ufficio Anagrafe del Comune di residenza se si accorge che sussistono errori negli atti che lo riguardano. Questi errori possono essere involontari, frutto di una errata trascrizione...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso al Provveditorato agli studi

Lo studio è un aspetto piuttosto rilevante nella vita, in quanto consente di farsi una cultura generale importante. Studiando è possibile acquisire quelle conoscenze e competenze che permettono un ingresso piú semplice nel mondo del lavoro. Estremamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.