Motivi per impugnare un licenziamento

Di: Puff Guo
Tramite: O2O 02/08/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

I motivi per i quali è possibile impugnare un licenziamento sono diversi. Ogni caso va valutato nei dettagli, esaminando l'esatta responsabilità del datore. Tuttavia ci sono alcuni motivi validi per legge che permettono di impugnare un licenziamento. In questa guida vi spiego quali sono questi motivi e cosa stabiliscono le norme contrattuali.

27

Licenziamento ingiurioso

In caso di licenziamento ingiuroso e lesivo della dignità e dell'onore, esso può essere impugnato. In questo caso il lavoro non può più venire interrotto. Data l'illegittimità del licenziamento, che ha effetti retroattivi e comporta anche la non interruzione del rapporto previdenziale, il datore di lavoro è obbligato a versare tutti i contributi.

37

Licenziamento in malattia

Il licenziamento durante malattia, è impugnabile poiché esso è inefficace fino alla guarigione. L'unica eccezione è presente in caso che la ditta cessi la sua attività in via definitiva. Il licenziamento è vietato fino a quando la malattia non sia cessata completamente. L'indennità riconosciuta nel caso di licenziamento illegittimo, come quello compiuto durante la malattia, è tra un minimo di dodici e un massimo di ventiquattro mensilità della retribuzione di fatto recepita.

Continua la lettura
47

Licenziamento per limiti di età

Il licenziamento per limiti di età è impugnabile tranne nel caso che il lavoratore volontariamente non abbia esercitato il diritto di opzione a termini di legge. In questo caso il lavoratore ha pieno diritto di esercitare senza avere alcuno onere di dichiarare la sua decisione.

57

Licenziamento discriminatorio

Il licenziamento discriminatorio è dovuto ad un motivo illecito determinante soprattutto quando è intimato senza previa contestazione di addebito parecchi mesi dopo l'inizio del rapporto. Questo concetto è suscettibile di interpretazione estensiva, per cui anche il licenziamento per ritorsione o rappresaglia rientra tra i casi contemplati dalla legge ed è per questo motivo assolutamente impugnabile. Se siete iscritti ad un sindacato, il licenziamento può essere interrotto anche senza il conferimento di una procura specifica.

67

Licenziamento per ritorsione

Il licenziamento intimato per giustificato motivo quando viene adottato come ritorsione deve essere impugnato dopo avere desunto una valutazione presuntiva. In caso di un motivo illecito determinante, si applica il regime della tutela reale. Se il lavoratore entro sessanta giorni non impugna l'ingiusto licenziamento, il termine può venire protratto per un tempo massimo di cinque anni poiché rientra nel danno causato da responsabilità extracontrattuale.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Licenziamento e dimissioni

Per estinguere un rapporto di lavoro, è necessario che entrambe le parti cioè sia il datore di lavoro che il dipendente, recedano da un rapporto lavorativo con un licenziamento o con delle dimissioni. Tutte e due le cose, sono disciplinate con le leggi...
Lavoro e Carriera

Come essere tutelati da un licenziamento

La fonte fondamentale per il mantenimento di una famiglia è il lavoro. Coloro che sono supervisionati da un datore di lavoro sono soggetti ad un possibile licenziamento. Infatti, in Italia la percentuale di disoccupati è in aumento, ma non preoccupatevi....
Lavoro e Carriera

Contratto a tempo indeterminato: cause di licenziamento

Avere un contratto a tempo indeterminato significa avere un termine, un limite per poi cessare e chiudere il contratto. Nel contratto però non sarà presente un limite determinato o al termine di un attività o alla conclusione di un lavoro. Tuttavia,...
Lavoro e Carriera

Come accettare il licenziamento con dignità

Su questa terra tu sei unico e irripetibile. Non solo. Mai è esistita, in tutta la storia dell'umanità, una persona identica a te, e mai esisterà. Sei stato licenziato? Ebbene, non soltanto devi valutare attentamente come accettare il licenziamento...
Lavoro e Carriera

Come giustificare un licenziamento in un colloquio di lavoro

Fare colloqui di lavoro, se si ha in licenziamento alle spalle, può risultare difficile giustificare le motivazioni vi si nascondono. Chi vi sta proponendo il posto infatti, se non vi conosce, potrebbe pensare che il licenziamento che pesa sul vostro...
Lavoro e Carriera

Come superare psicologicamente il licenziamento

Negli ultimi anni è sempre più d'attualità la parola crisi, in maniera graduale abbiamo visto aumentare drammaticamente, la percentuale di posti di lavoro persi. Specie in Italia le imprese non sono più in grado di affrontare le numerose spese, a...
Lavoro e Carriera

10 motivi per licenziarsi

Il lavoro è una parte fondamentale della vita dell'uomo. Infatti il lavoro non è necessario solo alla sopravvivenza ma anche per sviluppare le proprie passioni e passare del tempo. A volte, sfortunatamente, il lavoro si trasforma in una grande sofferenza....
Lavoro e Carriera

Aspettativa: i motivi per chiederla

Chi non ha mai pensato ad un periodo di evasione dal lavoro? Stress, noia, gravi motivi di carattere familiare o desiderio di migliorare la propria formazione aggiungendo un titolo di studio agognato ma fino ad oggi mai preso.La legge n.53 del 2000 norma...