Modello Sia: cos'è e a chi è destinato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il modello Sia (Sostegno per l’Inclusione Attiva) è una social card che mira a combattere la povertà, in quanto prevede un corrispettivo economico nei confronti delle famiglie che sono economicamente più disagiate ed in cui sia presente un minorenne, un disabile o una donna incinta. Inizialmente concepito come esperimento in 12 città italiane (Venezia, Firenze, Napoli, Milano, Palermo, Catania, Torino, Bari, Genova, Verona e Bologna), ad oggi questa social card è disponibile a tutti i cittadini italiani aventi diritto. Nei passi della seguente guida vedremo nello specifico cos'è e a chi è destinato il modello Sia.

26

Occorrente

  • Documentazione INPS
36

Caratteristiche principali

Il modello Sia consiste in un bonus che non può superare le 900 € per le famiglie che dimostrino di essere in delle reali difficoltà economiche. Ma oltre a dimostrare tutto ciò, per usufruire di questo beneficio il richiedente deve anche accettare di partecipare ad un progetto che abbia come scopo principale quello di trovare un'occupazione ad un membro della famiglia in questione.

46

Metodi di supporto

Questa social card prevede 2 metodi di supporto: erogazione di una somma di 80 euro spettante a ciascun membro della famiglia; partecipazione ad un progetto lavorativo messo in atto dal comune di appartenenza oppure dai servizi di previdenza sociale. Tale progetto viene scelto in concomitanza alla famiglia richiedente e sarà esteso a tutti i suoi componenti; inoltre, esso si baserà soprattutto nella ricerca di un lavoro, alla frequentazione di corsi di formazione professionale e sull'impegno didattico per quanto riguarda i figli in età scolare. In ogni caso, lo scopo è quello di dare una mano a queste famiglie ad uscire dal periodo di crisi; tuttavia, quando esse avranno raggiunto una sufficiente autonomia, il bonus economico non verrà più erogato.

Continua la lettura
56

Requisiti necessari

Questo bonus possono richiederlo tutti coloro che rientrano in determinati parametri. In particolare, possono godere del modello Sia le famiglie con un disagio economico ma che dimostrino di essere in possesso di alcuni importanti requisiti: cittadinanza italiana, oppure status di stranieri residenti da un minimo di due anni; presenza nel nucleo familiare di una persona non maggiorenne o diversamente abile, oppure di una donna incinta e quindi non abile al lavoro; Inoltre, nessun componente della famiglia debba possedere un'automobile con cilindrata che vada oltre i 1300 cc o una moto con cilindrata oltre i 250 cc; Infine, l'ISEE non deve superare i 3.000 euro. Tutti questi requisiti dovranno essere stabiliti dall'INPS.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedere informazioni presso un CAF
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Dis-Coll: cos'è e come funziona

La Dis-Coll è l'indennità di disoccupazione concessa ai lavoratori con rapporto di collaborazione coordinato e continuativo (più conosciuti come co. Co. Co. E co. Co. Pro.) istituita all'art.15 del Decreto di attuazione del Jobs act n.22/2015. Questa...
Previdenza e Pensioni

MyINPS: cos'è e come si usa

Il progetto di ammodernamento e semplificazione dei servizi al cittadino ha spinto le amministrazioni comunali, le anagrafi, gli istituti scolastici ecc ecc, a migliorare in maniera evidente la comunicazione via web. Questa "ristrutturazione" virtuale...
Previdenza e Pensioni

Cos’è la cassa integrazione

Fra le politiche passive del lavoro si trova la cassa integrazione, facente parte degli strumenti volti alla concessione di un'indennità economica che vengono erogati nel caso in cui un'azienda ponga fine al rapporto di lavoro di uno o più dei suoi...
Previdenza e Pensioni

CIG in deroga: cos'è e come funziona

Da diversi anni, l'Italia, ed anche tanti altri Paesi dell'Unione Europea, affrontano una serie di crisi economiche. Tale crisi non colpisce soltanto però i cittadini, diminuendo il loro potere d'acquisto. Colpisce inoltre anche aziende ed imprenditori....
Previdenza e Pensioni

Come compilare il modulo AP23 per i ratei pensione non riscossi

Nel nostro Paese, a causa del calo delle nascite si sta assistendo a una rapida crescita del numero dei pensionati. In questo articolo, nello specifico, vedremo compilare il modulo AP23 per i ratei pensione non riscossi. Cercheremo, quindi, di capre cosa...
Previdenza e Pensioni

Sgravi INPS per la contrattazione di II livello

I rapporti di lavoro tra aziende e dipendenti sono disciplinati da una serie di normative fiscali, tributarie e comportamentali che sono raggruppate sotto il nome di contratto collettivo nazionale. A loro volta i contratti collettivi sono suddivisi per...
Previdenza e Pensioni

Reddito di inclusione: ecco come richiederlo

Il nostro Paese sta vivendo, attualmente, un periodo di grande crisi economica: i dati che vengono proiettati e mostrati, tramite i telegiornali e la carta stampata, sono abbastanza preoccupanti. La percezione maggiore della crisi la vivono tutte le famiglie...
Previdenza e Pensioni

Le principali caratteristiche del congedo parentale

Nel diritto del lavoro italiano, il congedo parentale o astensione facoltativa, è una forma di previdenza facoltativa che prevede un periodo di astensione dall'attività lavorativa per consentire al lavoratore di adempiere appieno alla sua funzione familiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.