Metodologia per l'attribuzione del codice Ateco

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il codice ATECO è una combinazione di lettere e numeri che viene attribuito alle aziende dalla Camera di Commercio nel momento della loro apertura. Questo codice serve a classificare le aziende a seconda della tipologia di attività che svolgeranno. Ogni codice pertanto corrisponde ad un'attività lavorativa diversa, in base ad una classificazione stabilita dall'ISTAT che periodicamente ha il compito di rivederla e aggiornarla. Vediamo quindi insieme la metodologia per l'attribuzione del codice ATECO.

27

Occorrente

  • iscrizione alla Camera di Commercio
  • richiesta di partita IVA
37

Questo genere di classificazione aziendale riveste un ruolo importante, in quanto da essa dipendono alcuni adempimenti aziendali come i corsi sulla sicurezza. Con la distinzione delle aziende in base al tipo di lavoro svolto, infatti, si determina anche l'attribuzione del livello di rischio lavorativo, che viene corso nell'esercizio delle attività. Da qui scaturisce la scelta dei corsi di sicurezza che l'azienda è obbligata a seguire, che cambiano come programmi e quantità di ore di formazione proprio in base al livello di rischio. Dal codice ATECO, inoltre, si stabilisce la categoria di appartenenza dell'attività ai fini fiscali, come ad esempio negli studi di settore dell'erario.

47

Per la scelta del codice ATECO da attribuire alla propria azienda in fase di iscrizione alla Camera di Commercio, ci si può orientare guardando l'elenco dei codici ATECO che l'ISTAT mette a disposizione sul suo sito internet. L'elenco, in ordine alfabetico, è piuttosto lungo e diviso in categorie e sottocategorie. Le tipologie di attività che sono state classificate sono moltissime, ognuna delle quali è poi corredata da una dettagliata spiegazione delle varie attività lavorative in essa racchiuse. Se l'attività che si vuole avviare sarà dunque di tipo classico non sarà difficile trovare il codice più adatto da attribuirle.

Continua la lettura
57

Tuttavia, essendo l'ultimo aggiornamento dell'elenco ormai datato, alcune tipologie di attività risultano essere difficili da inquadrare, come quelle legate al web. È possibile, inoltre, attribuire anche più di un codice all'azienda, prestando però particolare attenzione a che questi non siano incompatibili fra di loro. State quindi attenti nel momento in cui scegliete il codice ATECO, poiché un'attività che non applica il codice o ne applica uno sbagliato può incorrere in sanzioni, che comunque possono essere sanate comunicando il codice prevalente corretto. Ricordate infine che, in caso di cambiamento delle attività svolte, occorre cambiare anche il codice ATECO e ne va fatta immediata comunicazione al fisco.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete attentamente il codice ATECO più adatto all'attività che desiderate svolgere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare broker di assicurazione

Con il termine "broker" si identifica un intermediario finanziario che acquista o vende beni e servizi per conto di terzi. Il corrispettivo di tale intermediazione è la c. D. "brokerage" (o commissione di brokeraggio), e viene computato come percentuale...
Aziende e Imprese

Come applicare il nuovo regime forfettario

In questa guida metteremo in evidenza come applicare il nuovo regime forfettario, quindi il passaggio dal regime dei minimi al nuovo regime forfettario dell'anno 2015. Sembra difficile da capire completamente, ma in realtà non lo è affatto. Viene subito...
Finanza Personale

Partita IVA: quando e come aprirla

Quando si parla di "Partita IVA", si fa riferimento ad una sequenza di numeri che permette di identificare un qualunque oggetto fiscale presente nei paesi dell'Unione Europea. In Italia il codice corrispondente alla partita IVA si compone di 11 cifre....
Aziende e Imprese

Come avviare un sito di-e commerce

Si è cominciato a parlare per la prima volta del concetto di "e-commerce" intorno agli anni ottanta, e col passare degli anni ha subìto una continua evoluzione, fino a diventare una nuova forma di compravendita che è ormai molto diffusa, sopratutto...
Lavoro e Carriera

Come aprire una Partita IVA per lavoro autonomo online

Con l'avvento di internet, si sono create molte possibilità di lavorare online e guadagnare somme pari a veri e propri stipendi. In determinati casi e se esistono certe condizioni, sono obbligatorie alcune procedure fiscali. Molti di coloro che hanno...
Banche e Conti Correnti

Drop shipping: aspetti fiscali e burocratici

In Italia come anche in altri ststi, esistono delle norme che presentano vari aspetti sia burocratico che pratici; il dropshipping è un circuito in cui è possibile fare acquisti attraverso la moneta virtuale. Esistono diversi modi per poter acquistare...
Aziende e Imprese

Come aprire la partita iva

Se è nelle vostre intenzioni aprire una qualsiasi attività economica, sia essa un'attività di servizi o di vendita al privato o all'ingrosso o avete intenzioni di istituire una società con altra gente dovrete necessariamente aprire una partita IVA....
Lavoro e Carriera

10 motivi per aprire la partita Iva

Se svolgiamo un'attività occasionale commerciale o di servizi, non è necessario aprire la Partita Iva Al contrario invece se la nostra attività di qualsiasi genere essa sia, è a carattere continuativo, allora in questo caso abbiamo l'obbligo di tale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.