Mancata restituzione deposito cauzionale locazione: cosa fare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni volta che si prende in affitto una casa o comunque un immobile, il locatore, cioè il proprietario dell'immobile, richiede un deposito cauzionale di locazione da parte del conduttore, che sarebbe l'affittuario. Tale deposito cauzionale deve essere immediatamente restituito corredato anche dagli interessi nel momento della risoluzione o della conclusione del rapporto di locazione, anche se l'immobile ha subito dei danni che non siano quelli legati alla normale usura. Talvolta però può capitare, per una ragione o per un'altra, che il locatore non voglia restituire la cauzione al conduttore. Secondo la legge però, anche se l'immobile risulti danneggiato, il locatore non può autonomamente trattenere la cauzione come compensazione delle spese per far fronte al ripristino, ma può impugnare una causa per ottenere i danni subiti. Nel caso in cui il locatore non abbia restituito la cauzione, ci si potrebbe muovere su diverse vie. In questa lista si descriverà che cosa poter fare in caso di mancata restituzione del deposito cauzionale di locazione.

26

Fissare un appuntamento col locatore

Per prima cosa si potrebbe cercare di risolvere in maniera civile e diplomatica la questione prima di giungere a mezzi legali. Fissare un appuntamento col locatore permetterà di esporre quali sono i reciproci diritti e doveri che la legge statale garantisce ed impone.

36

Mandare una lettera

Si potrebbe mandare una lettere scritta dal conduttore al locatore nella quale si può far riferimento alla legge e nella quale si spiega che la restituzione del deposito cauzionale deve avvenire appena termina il rapporto di locazione anche se vi sono dei danni, i quali devono essere valutati dal tribunale e non autonomamente dal locatore.

Continua la lettura
46

Mandare una lettera sottoscritta da un avvocato

Se la lettera scritta dal conduttore non ha funzionato, o semplicemente il conduttore non conosce bene l'argomento di cui dovrà trattare, si può mandare una lettera sottoscritta da un avvocato, il quale saprà sicuramente meglio di qualunque altro esprimere la volontà della legge.

56

Accordarsi col locatore

Se il locatore ha deciso di non restituire il deposito cauzionale poiché ritiene di aver subito un danno, ci si può accordare per far effettuare agli organi competenti una valutazione dei danni e in base a quelli pagare solo le spese di riparazione facendosi restituire la cauzione.

66

Impugnare un decreto ingiuntivo

Se si è sicuri di non aver apportato danni all'immobile e di essere in diritto di ricevere la restituzione della cauzione, si può impugnare un decreto ingiuntivo, entro dieci anni, e pretendere il rimborso del deposito cauzionale da parte del locatore,.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

10 errori da non fare mai quando si prende una casa in affitto

Stando ai dati statistici dell'ISTAT la questione è piuttosto chiara: nel nostro paese gli acquisti di case di proprietà sono sensibilmente diminuiti negli ultimi anni a causa della difficoltà di trovare mutui agevoli. A controbilanciare questo trend,...
Richieste e Moduli

Come fare la contestazione di adeguamento Istat del canone di locazione

Il canone d'affitto è quella somma di denaro che l'inquilino deve corrispondere al padrone di casa per usufruire di un immobile. A volte, deve anche pagare un deposito cauzionale, se scritto sul contratto, a titolo di garanzia. Ma l'inquilino, cioè...
Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
Aziende e Imprese

Come trattare gli imballaggi in contabilità generale

Gli imballaggi danno luogo, contabilmente, a delle problematiche differenti nella contabilità generale, a seconda della loro tipologia e della destinazione. In questa semplice ed esauriente guida vi proponiamo di fare chiarezza su come trattare gli imballaggi...
Case e Mutui

Locazione a canone libero: 5 cose da sapere

Il contratto di locazione a canone libero (detto anche 4+4) è stato introdotto dalla legge 431 del 1998 ed è una forma di locazione che prevede che siano il locatore (colui che possiede il bene immobile) e il futuro inquilino (o conduttore) a decidere...
Case e Mutui

Come calcolare l'interesse semplice della cauzione locativa

Al giorno d'oggi, la maggior parte dei depositi cauzionali si caratterizza per un tasso di interesse maturato minimo. Di solito, questo fattore cambia di anno in anno. La legge statale provvede a fissarlo con precisione. Se si fornisce un deposito di...
Case e Mutui

Come funziona l'affitto con riscatto

L'affitto con riscatto è una valida alternativa all'acquisto di un immobile attraverso il ricorso all'accensione di un mutuo bancario. Chi non riesce ad ottenere un mutuo per i più svariati motivi (reddito non sufficiente, inidonee condizioni di età,...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.