Locazione: tutto sulla registrazione del contratto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida parleremo di locazione: ecco tutto sulla registrazione del contratto. Cominciamo col dire che registrare un contratto di locazione è un obbligo dell'affittuario. Generalmente si deve provvedere alla registrazione solo se la locazione ha durata superiore ai 30 giorni in un anno. Tuttavia, nel caso in cui non si desidera seguire la cedolare secca, per registrare il contratto ad uso abitativo, occorrerà pagare l'imposta di registro che ammonta al 2% del canone annuo, moltiplicato per gli anni previsti sul contratto. Se siete interessati all'argomento non dovete far altro che seguire gli utili suggerimenti di questa guida su tutto quello che c'è da sapere sulla registrazione del contratto di locazione.

26

Prima possibilità di registro contratto locazione: l'imposta di registro. Se scegli questa possibilità, dovrai versare la tassa entro 30 giorni dalla chiusura del contratto. Versa il contributo tramite il modello F24 Elide. Puoi ritirare il modulo presso l'Agenzia delle Entrate o scaricarlo dal Sito Ufficiale. Il tradizionale F23 è comunque valido fino alla fine dell'anno 2014. L'imposta ammonta al 2% del canone abitativo e allo 0,50% per i terreni ad uso agricolo. La quota minima è di 67 euro.

36

La seconda possibilità è il pagamento della cedolare secca. Questa modalità è attiva dal 4 aprile 2011. La cedolare secca sostituisce in termini legali l'irpef. Si riferisce in particolare al reddito dell'abitazione o del fabbricato. Sostituisce anche l'imposta di registro e bollo affittuari. Puoi applicare la cedolare secca se stai affittando un immobile a fini abitativi. Il locatore dovrà essere un soggetto privato, senza attività imprenditoriali in essere. Gli immobili che rientrano nella categoria sono quindi tutti quelli compresi tra l'A/1 e A/11. Gli uffici e la categoria A10 non possono accedere alla cedolare secca. Come da normativa, non potrai applicare la registrazione della cedolare secca per un contratto di subaffitto.

Continua la lettura
46

Adesso vediamo di esaminare tutto quello che c'è da sapere sulla registrazione del contratto di locazione. Come precedentemente accennato, gli affitti con durata superiore ai 30 giorni sono obbligatori di registrazione. È utile chiarire cosa si intende esattamente per registrazione. Va fatta non oltre 20 giorni dopo dalla firma del contratto di locazione. La scadenza è prevista dall'Articolo 13 del Decreto numero 23 anno 2011. Tale termine si riferisce ai contratti stipulati in territorio nazionale. Se chiudi un contratto all'estero, la scadenza andrà a 60 giorni. È compito del titolare dell'immobile presentare la registrazione all'Agenzia delle Entrate. Tuttavia, può intervenire anche l'inquilino stesso o un delegato. Ricorda che la mancata osservanza dei termini porta sanzioni e provvedimenti legali.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vuoi procedere in totale sicurezza, chiedi un consulto all'Agenzia delle Entrate
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Locazione turistica: mini guida sul contratto

Quando si avvicinano le ferie, inizia la corsa agli appartamenti in affitto. Che la vacanza sia di qualche giorno o per un lungo periodo, è essenziale che il contratto di locazione sia chiaro. Esistono infatti norme ed adempimenti che il locatore e l'affittuario...
Case e Mutui

Come rinnovare un contratto di locazione

Quando si parla di contratto di locazione occorre capire per prima cosa di cosa si tratta per procedere poi in base alle numerose leggi in vigore. È un documento molto diffuso e dalle varie tipologie, alcuni hanno durata annuale, con formula 4x4 e canone...
Case e Mutui

Come registrare un contratto di locazione a canone libero

Il contratto di locazione a canone libero è la tipologia di contratto più utilizzata. Con questo documento si da in uso il proprio immobile destinato ai fini abitativi, dietro pagamento di una quota concordata tra le parti. Al contrario, sono regolati...
Case e Mutui

Come registrare online un contratto di locazione

Al giorno d'oggi, molte procedure burocratiche che una volta venivano compilate su cartaceo, vengono registrare tutte, in maniera digitale. Questo, porta chiaramente, un fortissimo risparmio, di tempo, sia per chi deve compilare e sicuramente anche per...
Case e Mutui

Come risolvere anticipatamente un contratto di locazione

Quando si stipula un contratto di affitto tra il locatario (proprietario dell'immobile) ed il conduttore (persona fisica che occupa il locale) vengono stabilite diverse clausole, tra cui la durata di locazione. Nel contratto vi è un intero paragrafo...
Case e Mutui

Come effettuare la cessione di un contratto di locazione

Nel contratto di locazione una persona cede a un'altra persona un bene, per un determinato periodo, a fronte di un corrispettivo in denaro. Se si tratta di bene mobile (es. Auto, moto, barca) si parlerà di nolo o noleggio, nel caso di bene immobile (es....
Case e Mutui

Come effettuare un subentro in un contratto di locazione

Il contratto di locazione rappresenta un'ottima modalità per l'affitto, poiché le garanzie sono davvero numerose sia per il locatore, che per l'affittuario. Tuttavia, così come per gli altri contratti, bisogna conoscere alcuni particolari vincoli e...
Case e Mutui

Contratto di locazione: come fare una disdetta

Quando abbiamo un locale od un appartamento da locare, capita a volte che si firmino i contratti di locazioni e ci troviamo in difficoltà per fare la disdetta per un cambio di programmi per diversi motivi. Con il tempo possono capitare questi cambi e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.