Le fasi di vita di un'azienda

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vita di un'azienda solitamente è caratterizzata dalla sua capacità di mutare nel corso del tempo, crescendo di giorno in giorno. Le difficoltà finanziarie fanno parte di questa crescita, e come tali sono da mettere in conto valutandole da ogni punto di vista. In questa guida vi descrivo le fasi di vita di un'azienda, dalla nascita al suo sviluppo, mostrandovi le varie parti che formano la sua storia.

26

La fase istituzionale

La fase istituzionale di un' azienda, come dice il suo nome, è quella in cui l'azienda viene costituita. In questa fase vengono decise tante cose, come per esempio la forma, il suo inquadramento professionale, i macchinari di cui necessita l'azienda e molte altre decisioni di varia importanza, dalla minima fino alle decisioni più serie, che necessitano di ponderazione prima di venire approvate.

36

La fase funzionale

La fase funzionale è quella in cui in cui viene presa in esame la produzione. In questa fase tutte le attenzioni sono rivolte alla fatturazione: è un momento in cui viene fatta una sorta di sondaggio, per riuscire a capire se gli utili sono in aumento o se invece la produzione sta attraversando una fase negativa. In ogni caso verrà stilato una specie di programma in cui verrà messa sotto esame ogni singola voce del bilancio.

Continua la lettura
46

La fase terminale

La fase terminale dell'azienda è quella in cui l'imprenditore decide di terminare la sua attività per svariati motivi molto diversi l'uno dall'altro. Il più comune è l'età dell'imprenditore, che cessa l'attività e se ne va a vivere lontano. Ma i motivi della cessazione possono essere diversi: due di questi possono essere per esempio la bancarotta ed il fallimento, sia volontari che provocati, come nel fallimento fraudolento. In questo caso i dati economici dovranno essere aggiornati ogni tre anni, come prevede la legge.

56

La fase del management

La fase del management è quella in cui vengono scelte le persone più adatte ai diversi ruoli da ricoprire all'interno dell' azienda. In questa fase bisogna chiarire molto bene gli obbiettivi dell'azienda e le sue priorità, per portare l'azienda a raggiungere livelli sempre più alti.

66

La fase del coordinamento delle attività

La fase del coordinamento delle attività è quella che più di tutte coinvolge le persone che fanno parte dell'azienda e il suo futuro professionale in quanto vengono messe sotto analisi le potenzialità dell'impresa e la sua crescita. Lo strumento più importante per intuire il futuro dell'azienda è senza dubbio il business plan, durante il quale vengono anche cercate le fonti di finanziamento per avviare l'idea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come vendere una piccola azienda

A volte può succedere di dover vendere una piccola azienda; questa operazione può rivelarsi più semplice di quello che si crede. Infatti, basta adottare la massima accortezza nelle varie fasi di vendita per ottenere un ottimo risultato sia per chi...
Aziende e Imprese

Come fare un timbro per la tua azienda

Negli ultimi anni il numero di aziende operanti all'interno del territorio europeo è notevolmente aumentato: consorzi, start-up e piccole aziende a conduzione familiare la fanno da padroni, e rendono il mercato internazionale sempre più denso e sempre...
Aziende e Imprese

Come capitalizzare un'azienda

Sei un piccolo imprenditore alle prime armi? Hai una piccola attività da poco e sei alla ricerca di qualche consiglio su come capitalizzare nel modo migliore possibile un’azienda? In questa piccola guida ti aiuteremo a capire come considerare la variabile...
Aziende e Imprese

Come migliorare l'organizzazione in azienda

L'efficienza e la produttività di un'azienda sono fattori sempre migliorabili. Non importa se alla tue spalle ci sia una storia di successo o se la tua impresa è appena all'inizio. Se sei il proprietario di un' azienda e vuoi migliorarne l'assetto,...
Aziende e Imprese

Come salvare un'azienda sull'orlo del fallimento

Gli imprenditori compiono degli enormi sforzi per le aziende che formano, sia personali che finanziari. Ecco che è per questo motivo che può essere particolarmente preoccupante quando un'azienda deve presentare istanza di fallimento per cancellare i...
Aziende e Imprese

Come gestire un trasferimento d'azienda

Il trasferimento d’azienda si attua quando viene sostituito il titolare della stessa. Il procedimento prevede diverse operazioni quali cessione, donazione, conferimento, affitto, usufrutto, ed infine fusione e scissione. Ogni operazione citata prevede...
Aziende e Imprese

Come creare liquidità in azienda

Ogni azienda ha la necessità di conservare una determinata quantità di denaro in contanti. Questo avviene in funzione del fatto che essa deve poter finanziare le operazioni in corso e pagare tutte le obbligazioni imminenti in un breve arco di tempo....
Aziende e Imprese

Come Gestire la vendita di merci in un'azienda

Alcune imprese svolgono come attività principale quella legata alla vendita di merci, che possono essere o acquistate da altre ditte per poi essere rivendute, o possono anche essere prodotte direttamente dall'azienda, nel caso in cui si tratti anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.