Le cinque migliori criptovalute

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Investire in criptovalute è divenuta la moda dell'ultimo periodo, anche perché gli investimenti nella borsa regolamentata (azioni, obbligazioni e titoli di stato, fondi comuni) sono divenuti investimenti piuttosto onerosi e poco fruttiferi (si pensi alle commissioni ed ai canoni di tenuta dei conti di deposito titoli, nonché alla tassazione dei profitti - i cosiddetti "capital gains"). Tuttavia, investire in criptovalute significa investire in denaro "virtuale", anche se tale tipo di transazioni è piuttosto sicuro oltre che redditizio. Le possibilità sono le più disparate. Attualmente, accanto al Bitcoin, che è la capostipite delle criptovalute, si sono infatti venute a creare tantissime altre monete virtuali, che possono essere acquistate tramite il medesimo canale telematico. Scopo di questa guida è quello di illustrare le cinque migliori criptovalute, così come individuate di principali analisti del settore 

27

Bitcoin

Bitcoin è la prima moneta virtuale apparsa sul mercato delle criptovalute. Nel 2009 è stata creata e immessa sul mercato tramite il canale internet, e attualmente può essere acquistata ed utilizzata per fare acquisti anche negli esercizi commerciali che la accettano. Il suo valore è andato aumentando esponenzialmente nel corso degli anni: da un valore di cambio iniziale di 1 a 0,00076 dollari, Bitcoin ha oggi raggiunto un valore di 1 a 15.000,00 dollari (dicembre 2017).

37

Ethereum

Nata nel 2015, Ethereum è uno strumento di circolazione, in via telematica, di contratti delle tipologie più disparate. Si va dai sistemi elettorali alla registrazione dei nomi di dominio, ai mercati finanziari, ai brevetti ed alle opere dell'ingegno, ecc. Ecc. Come è avvenuto per il Bitcoin, il suo valore è andato aumentando esponenzialmente nel corso degli anni: da un valore di cambio iniziale di 1 a 0,20 dollari, Ethereum ha oggi raggiunto un valore di 1 a 760,00 dollari (dicembre 2017).

Continua la lettura
47

Ripple

Nata come criptovaluta nel 2013, Ripple è oggi divenuta una vera e propria infrastruttura tecnologica al servizio di banche e reti di pagamento, grazie all'assenza di commissioni sulle transazioni. È quindi definibile come la "criptovaluta delle banche". Il suo valore è andato aumentando esponenzialmente nel corso degli anni: da un valore di cambio iniziale di 1 a 0,006 dollari, Ripple ha oggi raggiunto un valore di 1 a 0,95 dollari (dicembre 2017).

57

Monero

Monero è nata nel 2014 all'insegna della privacy delle transazioni, in quanto, a differenza di Bitcoin, le operazioni che la riguardano non sono tracciabili. Da un valore iniziale pari a 3,78 dollari, oggi il suo prezzo ha raggiunto 460.000 dollari (dicembre 2017).

67

Dash

Come ispira la sua denominazione, Dash è una criptomoneta simile a Bitcoin, in grado però di garantire la "pulizia" delle transazioni, tutelando quindi la riservatezza di chi effettua operazioni di compravendita. Il suo valore di collocamento, pari ad 1,08 dollari nel 2014, ha oggi raggiunto la bellezza di 1.560,00 dollari (dicembre 2017).

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come usare Bittrex e le criptovalute

Oggi il mercato online del forex e del trading binario, non riguardano solo azioni e scambi di valute che si possono negoziare con del danaro reale, ma ci sono anche le criptovalute che entrate prepotentemente sul mercato, vengono utilizzate con i portafogli...
Finanza Personale

Come investire nelle principali criptovalute

Se la vostra aspirazione è quella di fare del trading online senza utilizzare però la moneta tradizionale, potete commerciare con le cosiddette criptovalute. Nello specifico si tratta di soldi virtuali, che oggi si sono ritagliati un'enorme fetta di...
Finanza Personale

Come usare la leva sulle criptovalute

Le criptovalute sono delle valute digitali ma protette e soprattutto facili da usare. Le criptovalute sono impiantate su una crittografia e su un sistema di sicurezza peer-to-peer su reti dove i nodi dei computer sono collegati a utenti di tutto il mondo....
Finanza Personale

Come fare mining di ripple

Al giorno d'oggi sul web si fanno sempre più strada le criptovalute, ovvero delle monete virtuali con cui si possono effettuare transazioni tra valute e beni come ad esempio acquisto di oro ed argento. Inoltre ci sono alcune piattaforme come quella denominata...
Finanza Personale

Come vendere Ethereum

Una decisione abbastanza di moda negli ultimi anni è quella di investire totalmente o parzialmente il risparmio monetario in criptovalute. Precisamente si tratta di varie tipologie di moneta virtuale (superiori al migliaio), come ad esempio il BitCoin...
Finanza Personale

Come investire in ripple

Ripple è una delle criptovalute più interessanti e avvincenti del momento, non solo per gli impallinati di nuove tecnologie, ma anche per chi investe di solito nello scambio di valuta estera e si è trovato a confrontarsi con questa nuova (almeno...
Finanza Personale

Le alternative a Bitcoin

Come sapete, Bitcoin è una moneta elettronica con la quale si possono fare pagamenti e acquisti online. A differenza di quanto si potrebbe pensare, Bitcoin non è l'unica moneta elettronica esistente, anche se è probabilmente la più famosa ed è arrivata...
Finanza Personale

Come fare trading di criptomonete

L'investimento rappresenta una modalità attraverso la quale è possibile incrementare notevolmente il capitale personale. Generalmente si ricorre alla capitalizzazione per ottenere guadagni da investire nella società avviata o nel mercato immobiliare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.