Lavoro in cooperativa: come funziona

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sulla base dei dati presentati dal ministero delle attività produttive, nel nostro Paese esistono circa 8.000 compagnie per il lavoro. La maggior parte di queste eroga servizi di assistenza socio-sanitari ed educativi. Altre, inseriscono o reinseriscono le persone senza impiego nel campo lavorativo. Si tratta di una rete sociale nella quale 150.000 soggetti hanno precisi accordi. Le cooperative s’impegnano affinché i propri soci possano lavorare. Per far questo si attivano nella produzione di beni da cedere a terzi. Adesso cercheremo di capire meglio come funziona il lavoro in cooperativa.

26

Occorrente

  • Costituire una cooperativa ha un costo di circa 2.500 euro.
36

Lavoro in associazione

Il lavoro in cooperativa è una forma definita come "lavoro in associazione". In questo caso le persone coinvolte si propongono di offrire benefici comuni a cooperativa e lavoratore. È un rapporto lavorativo di tipo mutualistico. Chi ne fa parte è sia socio della cooperativa sia dipendente o collaboratore. Il lavoratore sottoscrive un regolare contratto, il quale può essere: subordinato, autonomo o di collaborazione, ma non occasionale. Le mansioni di coloro che vi aderiscono, devono sottostare a ciò che prevede un preciso regolamento interno. Ogni cooperativa redige obbligatoriamente un documento contenente delle norme, che consegna agli uffici della direzione provinciale del lavoro.

46

Il ruolo dell'associato

Gli associati devono offrire alla cooperativa le loro conoscenze professionali in ambito lavorativo, rendersi partecipi alla gestione d'impresa e contribuire a formare gli organi sociali. Inoltre i soci della cooperativa devono occuparsi della definizione della struttura riguardante la direzione e alla conduzione del gruppo. È inoltre necessario che gli associati siano attivi nell'organizzazione e realizzazione delle varie attività di sviluppo e siano presenti alle decisioni strategiche, ma anche alla realizzazione dei processi di produzione.

Continua la lettura
56

Termini contrattuali

Il contratto subordinato deve garantire una retribuzione in proporzione alla tipologia di attività lavorativa prestata, la quale non deve mai essere inferiore alle cifre minime dettate dai CCNL. Ogni lavoratore autonomo o collaboratore è soggetto allo Statuto dei Lavoratori. I capisaldi sono: la libertà di opinioni, il divieto d’indagine su di esse, il diritto appartenenza all'attività sindacale, il divieto di compiere azioni discriminatorie e le regole vigenti sulla sicurezza generale. La retribuzione, per quanto concerne il calcolo dei contributi previdenziali, assistenziali e assicurativi è quella effettiva decisa da CCNL o dalle norme di settore. Oggi il lavoro in cooperativa è una possibilità da non sottovalutare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La cooperativa funziona come una società di capitale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come fare richiesta di ferie in una società cooperativa

La difficile e perdurante congiuntura economica negativa sta impattando in maniera notevole sulle dinamiche di gestione delle cooperative e delle imprese. Senza dubbio i datori di lavoro cercano di garantirsi la piena produttività in modo da abbattere...
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro intermittente o a chiamata: come funziona

Alcune aziende ed enti privati si avvalgono di lavoratori con contratto di lavoro intermittente o a chiamata in occasione di eventi speciali. A volte, in determinate occasioni e orari, quando l'attività ha bisogno di personale in più, si rivolge ad...
Lavoro e Carriera

Come funziona il Lavoro Occasionale Accessorio

Lavorare è un diritto di tutti, ma spesso trovare lavoro in Italia è veramente difficile. Nascono in questo modo delle categorie di lavoro che permettono anche ai meno agiati di poter lavorare, avendo un discreto guadagno, però non è poi così semplice...
Lavoro e Carriera

Come funziona il contratto di lavoro a tempo parziale

I lavoratori con contratto a tempo parziale, più comunemente conosciuto come part-time, ricevono lo stesso trattamento dei lavoratori a tempo pieno; l'unica differenza è che lavorano per un numero minore di ore, percependo ovviamente una retribuzione...
Lavoro e Carriera

Come funziona il centro per l'impiego

A partire dall'anno 1997 in cui venne introdotta la legge 59 che diede il via alla riforma delle strutture pubbliche, i vecchi uffici di collocamento che si chiamavano Sezioni Circoscrizionali per Impiego, presero il nome di CPI, ossia Centro per l'Impiego....
Lavoro e Carriera

10 consigli per trovare lavoro

Quello del lavoro, soprattutto a causa della diffusa crisi economica, è sempre un argomento spinoso. Il tasso di disoccupazione nel nostro paese è molto alto e le persone in cerca di un lavoro sono moltissime. Purtroppo, però, l'offerta non è vasta...
Lavoro e Carriera

Contratto di somministrazione: come funziona

Il contratto di somministrazione è stato introdotto per la prima volta in Italia nel 2003 a seguito dell'approvazione della Legge Biagi. Quest'ultima è stata emanata per sostituire un altro contratto di lavoro, ossia quello interinale previsto da una...
Lavoro e Carriera

Contratto a termine: come funziona

Con la definizione di "contratto a termine" si intende un contratto di lavoro al quale è stata apposta una data di scadenza. Questa forma di contratto è molto diffusa. Viene spesso utilizzata dalle aziende o da enti pubblici, per sostituire personale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.