Lavoro: come pagare le piccole collaborazioni con i voucher

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Con la legge 92/2012, il Governo ha voluto riformare il mercato del lavoro, modificando la regolamentazione delle prestazione del lavoro occasionale. I lavoratori verranno pagati con dei buoni nominativi chiamati "voucher", emessi dall' Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS) che conferma il suo ruolo di concessionario del servizio. Possibile l'utilizzo dei voucher per lavori temporanei.
Introdotti già nel 2003, i buoni lavoro erogati dall' INPS vengono prima aboliti dal Governo Gentiloni, per poi essere riformati con qualche, appunto, piccola modifica come la soglia massima annuale incassabile pari a 7000 € e non più pari a 5000 €.

Di seguito la nostra guida su come pagare le piccole collaborazioni con i voucher.

28

I tipi di voucher

Come dicevamo, è possibile effettuare il pagamento delle prestazioni da parte di un lavoratore occasionale, tramite "buoni" dal valore nominale di 10, 20 o 50 €, esenti da imposizione fiscale. Per lavoro occasionale si intendono le attività lavorative che generano un reddito netto inferiore a 7000 € nel corso di un anno solare. Se questa cifra viene superata, il lavoro occasionale si trasforma in un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, e quindi in questo caso non sarà possibile pagare le collaborazioni con i voucher. Inoltre, prendendo come esempio un voucher di 10 €, quando il lavoratore andrà ad incassarlo, gli saranno versati 7,50 € e 2.50 € saranno trattenuti.

38

Dove ritirare i voucher

I voucher possono essere ritirati presso gli sportelli INPS, tutti gli sportelli postali presenti sul territorio nazionale, presso gli sportelli bancari abilitati a questo tipo di servizio ed infine presso tutti i rivenditori di generi di monopolio che espongano la vetrofania di adesione a questo servizio. Il periodo di validità di questi buoni è di 24 mesi dal momento dell'acquisto ed al momento non è imposto un limite massimo di voucher acquistabili. Per incassare i voucher invece, c'è un anno di tempo a disposizione ed è possibile farlo presso tutte le tabaccherie convenzionate, in posta o in banca. Infine se avete acquistato dei voucher ma non li avete utilizzati, potrete comunicarlo all'INPS per procedere al rimborso. Vi verranno rimborsati in contanti tramite un ufficio postale, se il totale sarà pari o inferiore a 1000 €; o vi verranno erogati su una carta prepagata, se l'importo totale è superiore a 1000 €.

Continua la lettura
48

Caratteristiche dei voucher

I voucher consentono di lavorare anche senza avere un vero e proprio contratto e proprio per questo sarebbe meglio dire che vengono utilizzati a titolo di risarcimento ed inoltre non incidono sullo stato di disoccupazione. Per fare un esempio, sarà possibile pagare dei piccoli lavori effettuati in casa o presso il nostro condominio, in tutto rispetto della legge senza bisogno di stipulare e firmare accordi. Inoltre i voucher includono una parte di tasse pagate, una parte di INPS e una di INAL. Con questa metodologia, chi presta mano d'opera, è perfettamente coperto dal punto di vista sanitario e pensionistico. Con i voucher, il lavoratore non avrà quindi bisogno di effettuare ulteriori versamenti, in quanto sono già stati effettuati direttamente dal datore di lavoro.

58

A chi vengono destinati i voucher

Questi buoni sono una vera e propria opportunità per alcune categorie come disoccupati, pensionati, studenti o lavoratori in mobilità, dato che verrà data loro la possibilità di avere rapporti di lavoro occasionali senza andare ad intralciare indennità o paghe che stanno già ricevendo. Mentre per quanto riguarda i lavori che possono essere retribuiti con questa modalità sono la baby sitter, i lavori di giardinaggio, i lavori di emergenza, le attività agricole o le lezioni private. Da ricordare che il lavoratore può svolgere l'attività lavorativa o varie attività senza però superare la soglia dei 7000 € netti l'anno, per ogni singolo datore di lavoro. Fino a poco tempo fa, questa soglia non poteva superare i 5000 €, ma dopo la riforma del Governo Gentiloni, è stata alzata la soglia di 2000 € e portata quindi a 7000 €.

68

Incasso dei voucher

Per incassare il corrispettivo dei buoni ricevuti come compenso, sarà sufficiente recarsi presso gli stessi enti venditori, dal secondo giorno successivo al termine della collaborazione di lavoro. Essi dovranno essere riscossi entro un anno, pena la loro scadenza. Prima di presentare il buono all'incasso, bisognerà compilare correttamente e chiaramente tutti i campi presenti sul buono stesso di cui codice fiscale e nominativo del datore di lavoro, codice fiscale e nominativo di chi incassa, data inizio e fine della prestazione per la quale si riceve il pagamento. Naturalmente, il compenso totale vi verrà pagato esclusivamente in contanti e non sarà possibile chiedere un accredito cu conto corrente o carta.

78

Conclusioni sul voucher

Detto ciò, il voucher si rivela utilissimo per tutti coloro che non vogliono impegnarsi con i lavoratori a lungo termine. Con il voucher, ripetendo, si è in regola sia con i contributi validi ai fini pensionistici e sia con l'assicurazione sul lavoro come infortuni e simili. Ovviamente possono essere emessi più voucher di diversi tagli intestati alla stessa persona, dato che il taglio da 10 € (7.50 € per i lavoratori) equivale più o meno ad una paga oraria media in Italia, più sono le ore di lavoro e più voucher verranno emessi. Infine la sua funzione principale è quella di ridurre il mercato del "lavoro nero", dando valore anche ad una sola ora di lavoro, mantenendo tutti i diritti che un lavoratore deve avere e contrastare così chi non vuole darvi garanzie o non vorrebbe pagarvi i contributi pensionistici all'INPS.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • non superare il tetto di reddito pari a 5000 €
  • effettuare prestazioni lavorative occasionali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come regolarizzare il lavoro saltuario

Il mondo del lavoro, specialmente negli ultimi anni, ha subito notevoli cambiamenti. Infatti sono presenti diverse tipologie di contrattato che configurano determinati rapporti di lavoro. In questa guida porremo maggiormente l'attenzione su un particolare...
Aziende e Imprese

Come aprire un'agenzia di lavoro interinale

All'interno di questa guida, andremo a parlare di lavoro. Nello specifico, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come aprire un'agenzia di lavoro interinale.Il...
Aziende e Imprese

Come trovare lavoro a Barcellona

La crisi economica e lavorativa ha colpito, come ben avete visto in televisione e dai vari mass-media, tantissimi luoghi italiani ed europei. Ma c'è una località spagnola dove è più facile trovare lavoro. In questa guida vi daremo suggerimenti su...
Aziende e Imprese

Come pubblicare un'offerta di lavoro su LinkedIn

Come vedremo nel corso di questo tutorial, linkedIn è un social network dedicato al mondo del lavoro, un sito moderno che consente ai suoi utenti di cercare un nuovo impiego o inserire nuove offerte di lavoro per gli iscritti, per essere selezionato...
Aziende e Imprese

Come calcolare il costo del lavoro

Il costo del lavoro e la sua determinazione servono a pianificare le uscite aziendali e le spese di gestione dell'attività nel suo complesso. In qualsiasi busta paga sono visibili i costi del lavoratore, che tendenzialmente rappresentano la risultante...
Aziende e Imprese

Tutela dell'ambiente di lavoro: misure di prevenzione

La tutela dell'ambiente di lavoro è responsabilità del datore di lavoro, il quale si deve attenere a quanto prescritto dalla legge (Decreto Legislativo 9 aprile 2008, nr. 81). Gli art. 15 - 54 chiariscono maggiormente il tema della tutela dell'ambiente...
Aziende e Imprese

Come negoziare contratto lavoro

I datori di lavoro in base all'andamento dell'economia sono chiamati a dover prendere decisioni e fare delle scelte che possono incidere sui ruoli dei dipendenti stessi, apportando cambiamenti di mansione, responsabilità e dello stipendio e anche l'accordo...
Aziende e Imprese

Come pianificare i turni di lavoro

Capita spesso non riuscire a pianificare i turni di lavoro. Problema che riguarda, in maniera molto ravvicinata, i datori di lavoro, che, molto spesso, si trovano a far fronte a situazioni gestionali piuttosto complesse e variegate, soprattutto nel caso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.