Lasciare il lavoro e viaggiare: 6 motivi per farlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lasciare il lavoro e viaggiare, magari in giro per il mondo, è un desiderio di tantissime persone. C'è infatti, di tanto in tanto, l'esigenza di scoprire posti nuovi ed altre culture, uscendo dalla routine quotidiana del lavoro. In questa guida, passo dopo passo, provvederò ad illustrare quelli che sono i 6 motivi per farlo.

27

Il primo motivo è legato al tempo, l'unico bene reale che si ha a disposizione. Tutto il tempo trascorso sul lavoro, invece che sulla spiaggia o in montagna, non torna certamente indietro. Si deve tenere presente che ci sono tanti modi per viaggiare lavorando. Va detto poi che i soldi non sono tutto ed anche averne di più non è sinonimo di felicità. Con i soldi stessi ci si può comprare quel che vuole, ad eccezione del tempo perso.

37

Il secondo motivo è costituito dal fatto che viaggiare è utile per conoscere meglio se stessi ed al tempo stesso per scoprire nuovi posti e nuove culture. Così facendo, è possibile mettere in discussione le proprie idee confrontandosi con persone di altre nazionalità. Inoltre, viaggiando, si scoprono cibi diversi da quelli che si consuma normalmente quando si sta a casa e spesso si rivelano una bella sorpresa.

Continua la lettura
47

In merito al terzo motivo, c'è da rilevare che nell'ambito di un viaggio si esce inevitabilmente da quella che è la zona di comfort. Si incontreranno infatti persone che cambieranno non poco il punto di vista sulla vita e ci si renderà dunque conto che esistono valori molto più importanti del denaro, come ad esempio l'avventura e l'esperienza.

57

Per quel che riguarda il quarto motivo, lasciando il lavoro per viaggiare, potrebbe aprire delle prospettive molto interessanti, visto e considerato che ci si espone inevitabilmente ad un mondo del quale se ne ignorava l'esistenza. Per esempio, un viaggio "on the road", metterà di fronte a degli imprevisti ed insegnerà a vivere la vita in un'altra ottica, ossia non sapendo cosa potrebbe succedere. Si potrebbero presentare anche delle nuove opportunità in ambito lavorativo.

67

Un altro motivo che dovrebbe indurre una persona a lasciare il lavoro per viaggiare, è il fatto che, al ritorno dal viaggio, della durata di un anno o due, può anche tornare a svolgere proprio la vecchia professione. Il ritorno in ogni caso lo vivrebbe in modo diverso, in quanto sulle spalle avrebbe un'importante esperienza di vita.

77

Da ultimo, bisogna dire che il futuro è sempre incerto. Anche mantenendo l'attuale lavoro e rinunciare al viaggio in questione può essere una scelta piena di interrogativi. Può sempre succedere infatti che per un motivo o per un altro l'azienda in cui si lavora possa licenziare. Di conseguenza, più si aspetta a prendere una decisione del genere, più si accumuleranno le cose a cui rinunciare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

5 buoni motivi per non lasciare il tuo lavoro

Spesso capita a chi lavora già da molti anni, di voler abbandonare la propria attività a causa di svariati motivi che possono essere personali, legati ad uno stato di salute particolare oppure a seguito di litigi con il datore di lavoro o con i colleghi....
Lavoro e Carriera

Come lasciare una buona impressione ad un colloquio di lavoro

Come tutti sanno, oggi la concorrenza che si è creata sul mercato del lavoro, ormai saturo da qualche anno, fa sì che non bastino più le vostre competenze personali, ma occorre dimostrare, durante il colloquio, di essere persone intelligenti, brillanti,...
Lavoro e Carriera

5 motivi per non cambiare lavoro

La percentuale di disoccupati aumenta di anno in anno e l'ingresso nel mondo del lavoro diventa ogni giorno più complicato. Per questo motivo avere un lavoro è una grande risorsa da apprezzare e tutelare. Cerchiamo di sfruttare al meglio tutte le nostre...
Lavoro e Carriera

10 motivi del lavoro part time

Con lavoro part time si intende un contratto che prevede un numero di ore inferiore alle 40 settimanali previste per un full time. Ovviamente anche la retribuzione risulta essere inferiore. Tuttavia non sempre si tratta di un ripiego, perché esistono...
Lavoro e Carriera

I principali motivi che spingono a cambiare lavoro

Al giorno d'oggi è una fortuna avere un posto di lavoro e poterlo cambiare diventa un privilegio. Eppure posso essere svariati i motivi che inducono a cercare un nuovo impiego, ma tra le ragioni che spingono a farlo andremo a vedere quelle principali....
Lavoro e Carriera

Motivi per accettare un'offerta di lavoro

Ricevere un'offerta di lavoro può essere gratificante e soddisfacente. È sempre una bella sensazione sapere che un colloquio è andato per il meglio. A volte, tuttavia, può essere difficile riconoscere quando un lavoro è giusto per te. Per fortuna...
Lavoro e Carriera

5 ottimi motivi per cambiare lavoro

In un periodo di crisi come questo che stiamo affrontando avere un lavoro è un ottima fortuna e possibilità. Non sempre però può essere una cosa positiva: possiamo infatti trovarci male nel lavoro che stiamo facendo, magari non ci piace, non è il...
Lavoro e Carriera

Motivi per rifiutare un'offerta di lavoro

Di questi tempi di crisi un lavoro è un'opportunità che non ci si può far scappare. Mentre la disoccupazione aumenta, resistono alcuni impieghi per cui si assume ancora. Molti riguardano lavori che non sono più in voga dagli anni ottanta, come l'agricoltore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.