Infortunio casalinghe: come ottenere la rendita

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Essere casalinghe significa compiere un vero e proprio lavoro, e tutto ciò è previsto anche dalla legge italiana. Infatti, in caso di infortunio grave, anche le casalinghe possono ottenere una rendita, detta generalmente pensione d'invalidità. Per far sì che si possa ricevere questa rendita, occorre avere un infortunio permanente almeno pari al 27%, e la domanda è da presentare all'Inail, che provvederà al pagamento mensile, a patto che l'infortunata sia in regola col pagamento dell'assicurazione, che è pari a €12,91 annui.
Se però non sapete come fare a ottenere questo contributo dello Stato, ecco le modalità per richiederlo.

26

La domanda per la richiesta di rendita deve contenere l'apposito modulo Inail, reperibile sul sito www.inail.it nella sezione moduli, oppure presso le sedi Inail locali o i patronati, con le indicazioni di luogo, data, causa e circostanze dell'incidente domestico. In aggiunta, dovranno essere allegati i documenti sanitari e medici nonché una relazione medica sulle conseguenze della lesione e le previsioni di postumi invalidanti permanenti pari o superiori al 27%.

36

È importante sapere che la richiesta di rendita può essere effettuata a fatto compiuto e soprattutto quando è avvenuta la guarigione clinica, quindi quando l'iter ospedaliero è terminato. Con l'apposita domanda devono essere infatti presentati documenti medici e atti ospedalieri fondamentali per l'avanzamento della pratica, visto che se non si posseggono tutti i documenti necessari la domanda non può essere presentata, perché rischia di essere rigettatta.

Continua la lettura
46

Tutta la documentazione dovrà essere presentata presso le sedi Inail oppure sul sito internet dell'Istituto. Quest'ultimo si riserva il diritto di verificare, entro i successivi 120 giorni, l’effettivo grado di inabilità permanente provocata dall'infortunio. A questo punto l'assicurata otterrà comunicazione ufficiale dell’importo della rendita che l'Inail gli rimborserà. Sempre entro 4 mesi l'Istituto potrebbe anche rifiutare la richiesta di rendita. In questo caso saranno specificati i motivi del rigetto della pratica ed indicando la possibilità di presentare ricorso.

56

Nell'estremo caso di morte dell’assicurato in seguito ad infortunio domestico, spetterà ai familiari stretti (coniuge o figli) richiedere la rendita, che in questo caso potrebbe essere in un'unica soluzione per le spese funerarie e mensile per la rendita. La domanda dovrà essere presentata nei modi e nei termini già spiegati precedentemente.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere un risarcimento all'Inail

La guida illustra le procedure di accesso alle prestazioni assicurative. Ci sono sezioni specifiche che mostrano i diversi tipi di prestazioni, economica eassistenza sanitaria. Altre informazioni di carattere generale sono disponibili sul sito www. Inail....
Aziende e Imprese

Infortunio: come calcolare l'integrazione a carico dell'azienda

In qualunque azienda ci si trovi, può capitare di assistere ad un infortunio sul lavoro, oppure di esserne vittima. Molto spesso, ciò si verifica per ragioni differenti, come una scarsa sicurezza messa a disposizione dall'azienda o la presenza di attrezzature...
Richieste e Moduli

Come compilare questionario INAIL per infortunio in itinere

Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come compilare questionario Inail per infortunio in itinere. La tutela assicurativa di tale Ente contro gli infortuni in itinere non è automatica: l'ammissione all'indennizzo per gli assicurati ha infatti...
Lavoro e Carriera

Infortuni sul lavoro: come comportarsi

La piaga degli infortuni sul lavoro si sta allargando sempre di più. Gli incidenti nell'esercizio della propria professione, purtroppo, sono sempre più frequenti. In questi casi un lavoratore si stente a disagio e ha netta la sensazione di essere abbandonato...
Finanza Personale

Come crearsi una rendita

Con i tempi che corrono, soprattutto negli ultimi anni, crearsi autonomamente una rendita è fondamentale per permettere a tutti coloro che non hanno una pensione sostanziosa o accettabile, di affrontare la vecchiaia con un gruzzoletto in più rispetto...
Finanza Personale

Come Si Calcola La Conversione In Rendita Di Un Capitale Assicurato

In un contratto assicurativo si possono individuare tre persone: il contraente che stipula il contratto, l'assicurato che è l'oggetto del contratto ed il beneficiario, cioè la persona che riceve i benefici. Spesso queste categorie coincidono con la...
Finanza Personale

Vivere di rendita: il capitale necessario

A chi non piacerebbe riuscire a vivere di rendita, senza dover alzarsi la mattina per andare a lavorare in un impiego che neanche piace, e magari fare turni di otto o anche più ore al giorno, per poi tornare a casa e non potersi godere il resto della...
Lavoro e Carriera

Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro

La normativa attualmente vigente in tema di diritto del lavoro prevede alcune importanti previsioni nel caso in cui un lavoratore subisca un infortunio durante le ore lavorative dando la possibilità a quest'ultimo di ricevere un risarcimento adeguato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.