I vantaggi fiscali della previdenza complementare

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Le pensioni complementari sono una fonte importante di reddito per molti cittadini italiani ed europei. Siccome il coordinamento della sicurezza sociale non si applica alla maggior parte dei regimi complementari, l'UE ha concordato delle norme speciali per tutelare i diritti alla previdenza complementare dei lavoratori. Queste regole si applicano ai regimi pensionistici connessi all'occupazione. La direttiva 98/49 / CE relativa alla salvaguardia dei diritti alla pensione complementare dei lavoratori subordinati ed autonomi è stato un primo passo verso la rimozione degli ostacoli alla libera circolazione in materia di pensioni integrative. Premesso questo, vediamo quali sono i vantaggi fiscali della previdenza complementare.

25

I contributi sono deducibili dall'IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche) fino a 5.164 euro annui e, dunque, non rientrano nel reddito imponibile: nel limite sono compresi anche i contributi pagati dal datore di lavoro. Detto in parole povere, il risparmio fiscale può oscillare da 1.187 euro, per una retribuzione che si limiti entro e non oltre i 15.000 euro, fino a 2.220 euro, nel caso in cui la retribuzione superi i 75.000 euro.

35

La seconda fase, quella dei rendimenti, prevede che i rendimenti annuali siano soggetti ad un'aliquota fissa dell'11% (praticamente la stessa che si applica al TFR, il trattamento di fine rapporto, maturato e rimasto in azienda), più bassa rispetto al 20% di altre forme di investimento (con esclusione di titoli di stato).

Continua la lettura
45

Il capitale o la rendita sono soggetti ad un'aliquota definitiva pari al 15% sui redditi non tassati precedentemente (in modo tale da sfuggire alla doppia imposizione); è prevista, inoltre, una riduzione dello 0,30% annuo dopo quindici anni di partecipazione, con uno sconto che può giungere fino al 6%. Dopo trentacinque anni di partecipazione, l'aliquota agevolata può scendere addirittura sino al 9%. Il TFR, meglio noto come "liquidazione" o "buonuscita", si presenta invece come una categoria di reddito soggetta a tassazione separata, con aliquota minima del 23%. Le domande di anticipo per motivi di salute prevedono una tassazione che varia dal 15% al 9%, quelle per altri motivi seguono il modello del TFR (l'aliquota è pari al 23%).

55

Infine, c'è da dire che i diritti pensionistici acquisiti da un soggetto che lascia un regime pensionistico perché si trasferisce in un altro Stato devono essere conservati nella stessa misura come per una persona che rimane in Italia. Inoltre, i beneficiari di un regime pensionistico complementare hanno diritto a ricevere i loro benefici in qualsiasi Stato membro dell'Unione Europea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Previdenza integrativa: quando conviene

Gli ultimi decenni sono stati per l'Italia un periodo critico, dove il lavoratore non ha fatto altro che perdere soldi e diritti a causa di legislazioni disastrose. L'ingresso dell'euro e soprattutto una delle principali crisi. Quindi, cosa fare per avere...
Previdenza e Pensioni

‪Istituto Nazionale della Previdenza Sociale: le attività

L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) è il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte...
Previdenza e Pensioni

I 5 vantaggi della pensione integrativa

La pensione integrativa, è un modo per potersi creare un vero e proprio fondo previdenziale personale in più oltre alla pensione comune e obbligatoria che spetta al termine del servizio lavorativo prestato per determinati anni. La pensione integrativa...
Previdenza e Pensioni

Fondi pensione: vantaggi

Negli ultimi tempi si stanno tenendo numerose discussioni in merito ad un argomento di fondamentale importanza per la popolazione: le pensioni. Nel corso della storia ci sono state numerose riforme per quanto riguarda i parametri da tener conto per l'assegnazione...
Previdenza e Pensioni

Come stipulare una polizza fondo pensione

Molti Governi fanno ormai affidamento alla previdenza integrativa o complementare per far fronte al mantenimento dell'intero sistema pensionistico. Quest'ultimo viene quindi gestito da privati soprattutto in un momento storico nel quale i bilanci pubblici...
Previdenza e Pensioni

Pensione: il sistema a contribuzione definita

Il perdurare, in Italia, di una situazione economica tutt'altro che rosea ha fatto sì che, al sistema pensionistico tradizionale, si affiancasse un sistema complementare, non obbligatorio, che consiste nella possibilità di aderire ad un sistema a contribuzione...
Previdenza e Pensioni

Come crearsi un Tfr da soli

Il trattamento di fine rapporto, comunemente chiamato Tfr, non è altro che una retribuzione salariale differita, versata dal nostro datore di lavoro nel momento in cui decidiamo di interrompere il rapporto lavorativo. Sia per scelta del datore di lavoro...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione di vecchiaia

La pensione è una obbligazione che consiste in una rendita vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona fisica in base ad un rapporto giuridico con l'ente o la società che è obbligata a corrisponderla per la tutela del rischio di longevità o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.