I vantaggi di un lavoro autonomo

Di: Matteo D.
Tramite: O2O 26/01/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se intendete aprire un'attività come lavoratore autonomo in quanto avete grandi idee e sapete come gestirla, allora potete procedere. Tuttavia se vi state chiedendo quali sono i vantaggi, è una buona idea valutarne i pro e i contro prima di prendere una decisione definitiva. A tale proposito, ecco un lista con i principali vantaggi del lavoro autonomo.

26

Controllare tutti gli aspetti aziendali

Uno dei maggiori vantaggi del lavoro autonomo è il controllo che potrete avere su su tutti gli aspetti aziendali; infatti, sarete voi stessi a scegliere il tipo di clientela, gli elementi che rendono unica l'attività e nel contempo potrete anche lavorare oltre gli standard delle 40 ore settimanali e, se necessario assumere del personale part-time.

36

Stabilire i propri obiettivi

Essere autonomi significa anche riuscire a stabilire i propri obiettivi, la propria missione e gli standard aziendali. Inoltre si è responsabili della qualità dei prodotti o dei servizi offerti. Questa capacità di controllare tutto può essere motivante, e nel contempo regalare maggior flessibilità in merito a orari di lavoro e programmazione delle ferie.

Continua la lettura
46

Sfruttare le proprie abilità

Come proprietario di un'azienda, il lavoro autonomo vi consente di controllare ciò che amate fare; infatti, se ci sono alcuni aspetti della gestione di un'attività che non vi fanno sentire a vostro agio, potreste optare per ciò che maggiormente rientra nelle vostre abilità. Supponendo ad esempio che siate appassionati di giardinaggio avrete la possibilità di sfruttare le capacità senza preoccuparvi di contabilità e marketing, e affidandone in questo caso la gestione ad esperti del settore.

56

Risolvere i vari problemi

Quando si intraprende l'attività di lavoratore autonomo, un altro vantaggio non indifferente consiste nel fatto che è possibile mettere in pratica le proprie capacità e risolvere i vari problemi apportando magari modifiche immediate senza passare attraverso molta burocrazia, e nemmeno chiedere il permesso a nessun datore di lavoro visto che questa figura è parte integrante di voi stessi. Dal momento che siete voi il capo, avrete di conseguenza una migliore idea di come ogni decisione o azione influisce sul business e valutare quindi a fondo se prenderla o meno.

66

Ottimizzare i propri guadagni

Quando si lavora per qualcun altro in termini di guadagno si è bloccati con lo stipendio concordato, e se non altro si può ottenere un piccolo aumento ogni anno o guadagnare dei bonus. Tuttavia anche se la società per cui si lavora si espande o vede un enorme incremento dei profitti, sicuramente per voi non ci sarà un aumento proporzionale dello stipendio. Con il lavoro autonomo invece il discorso cambia, poiché a delle commissioni standard si possono aggiungere quelle extra e subordinate al tipo di richiesta della clientela che di conseguenza ottimizzano i vostri guadagni.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

I vantaggi di un lavoro a tempo indeterminato

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato è la principale forma di rapporto subordinato. Infatti, esso è il più utilizzato per regolare le assunzioni. Questo tipo di contratto viene sottoscritto da un lavoratore subordinato e dal datore di lavoro....
Lavoro e Carriera

Le principali categorie protette nel mondo del lavoro

In questa guida ci occuperemo delle principali "Categorie protette". Vedremo, nello specifico, di cosa si tratta, chi ne fa parte e vedremo anche quali sono i vantaggi che essi ne traggono nel mondo del lavoro. Secondo la legge 68 del 1999, sono state...
Lavoro e Carriera

Lavoro in cooperativa: come funziona

Sulla base dei dati presentati dal ministero delle attività produttive, nel nostro Paese esistono circa 8.000 compagnie per il lavoro. La maggior parte di queste eroga servizi di assistenza socio-sanitari ed educativi. Altre, inseriscono o reinseriscono...
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro intermittente o a chiamata: come funziona

Alcune aziende ed enti privati si avvalgono di lavoratori con contratto di lavoro intermittente o a chiamata in occasione di eventi speciali. A volte, in determinate occasioni e orari, quando l'attività ha bisogno di personale in più, si rivolge ad...
Lavoro e Carriera

Come funzionano le agenzie di lavoro interinale

Per coloro che sono alla ricerca di un impiego le agenzie di lavoro interinale possono rappresentare un valido aiuto. In pratica si tratta di agenzie private che affiancano i centri pubblici per l'impiego e che raccolgono offerte e domande di lavoro a...
Lavoro e Carriera

Lavoro: come far valere i propri diritti

E bene essere informati correttamente sul rapporto che deve intercorrere tra il datore di lavoro e il dipendente, ci sono delle norme giuridiche che ci garantiscono i diritti e i doveri che ci spettano. Lavoro: come far valere i propri diritti. Ovvio...
Lavoro e Carriera

Come redigere le tesine annuali per i praticanti Consulenti del Lavoro

Chi vuole diventare Consulente del lavoro, deve avere una laurea magistrale o specialistica, preferibilmente in giurisprudenza, economia o scienze politiche, deve effettuare un tirocinio di almeno due anni, presso un consulente del lavoro o uno studio...
Lavoro e Carriera

Come compilare la ricevuta per prestazione di lavoro occasionale

La prestazione di lavoro occasionale è una tipologia che si differenzia dal lavoro autonomo e da quello dipendente per una serie di caratteristiche definite dalla legge. Altre peculiarità del lavoro occasionale si rinvengono nel periodo di tempo impiegato...