I vantaggi del mutuo offset

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il mutuo Offset è molto utilizzato in Inghilterra e poco diffuso in Italia. In poche parole si tratta di un mutuo che in un certo senso compensa il debito residuo con i soldi tenuti in deposito sui conti correnti; in pratica più soldi avrete sui vostri conti correnti, meno interessi pagherete per il mutuo. Con il mutuo Offset il tasso d'interesse del mutuo e quello del conto corrente corrispondono e quindi si equilibrano. Adesso seguite i passi di questa guida per conoscere i vantaggi del mutuo Offset.

27

Occorrente

  • Guida ai mutui, informazioni sulle varie proposte di mutuo delle varie banche
37

La liquidità

Il primo vantaggio è il calcolo degli interessi, il quale dipende dalla liquidità che si detiene sul proprio conto; infatti, il calcolo verrà effettuato sulla differenza tra l’importo concesso per il mutuo e la liquidità mensile disponibile sul conto. Ad esempio: se si richiede un prestito di 50.000 euro, con un mutuo in modalità Offset, e si hanno disponibili sul conto 10.000 euro gli interessi andranno calcolati sulla differenza, ossia su un capitale di 40.000 euro. Il vantaggio è che molti contratti prevedono anche l’abbinamento di diversi conti correnti, con la possibilità di stornare il capitale attraverso le diverse giacenze. Si tratta comunque, di casi da valutare e sotto la discrezione delle banche, ma nel caso di conti intestati a moglie e marito, si concede anche se a richiedere il mutuo è soltanto un soggetto. Questo esempio di mutuo sta prendendo piede in Italia, anche se non è un prodotto nuovo, infatti, è stato lanciato in Inghilterra già nella fine degli anni 90.

47

Gli interessi

I costi iniziali di apertura mutuo: istruttoria, perizia, e altro sono uguali a quelli dei mutui normali, quello che varia è il calcolo degli interessi. I diversi tassi d’interesse quello applicato al mutuo e quello del conto corrente si intrecciano per ottenere un vantaggio perfetto. I metodi di calcolo degli interessi sono due: il primo consiste nella differenza tra il saldo dell’importo finanziato e il saldo giacente sul conto corrente. Su tale differenza vengono calcolati gli interessi.
Il secondo calcolo invece prevede la compensazione dei differenti interessi sui due prodotti: gli interessi del mutuo e del conto. Cioè prima dagli interessi applicati al conto viene scalata la ritenuta fiscale del 27% e poi vengono detratti da quelli calcolati per il mutuo. In ogni caso il primo metodo sembra più vantaggioso.

Continua la lettura
57

La rata

Altro vantaggio è la rata che si riduce a seconda del variare degli interessi e della giacenza. Quindi più si ha giacenza, meno interessi si pagano e più bassa sarà la rata. Il tasso d’interesse del mutuo finanziato e del conto abbinato resterà lo stesso finché il mutuo non sarà estinto, a meno di cambiamenti decisi dall’ente erogatore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete bene anche le piccole clausole nascoste nei contratti per non avere sorprese future
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Differenze tra mutuo con ammortamento alla francese e mutuo con ammortamento all'italiana

Acquistare una casa al giorno d'oggi non è molto facile, anche se risulta essere un investimento tanto utile quanto consigliato. Ad occuparsi di quest'ultimo ci sono le banche ed ognuna di essere ha diversi piani di ammortamento, che possono essere alla...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso fisso

Quando si richiede un mutuo, oltre a negoziare con la banca, per un cliente è importante sapere o ancora meglio farsi spiegare prima o durante la concessione del mutuo cosa sia un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile. Per chiarirvi le idee in merito...
Case e Mutui

Come richiedere un mutuo in Svizzera

L'acquisto di una abitazione, richiede un grosso impegno economico che può essere adempito immediatamente tramite il versamento del compenso in denaro o avvalendosi della concessione di un mutuo. Sicuramente, la scelta di pagare un'abitazione a rate,...
Case e Mutui

Consigli per modificare le condizioni di un mutuo

La stipulazione di un mutuo rappresenta uno dei momenti più importanti nella vita di una persona, perché è proprio il momento in cui si iniziano a fare progetti solidi sul proprio futuro, soprattutto con l’acquisto di una casa. Ormai si sa che ottenere...
Case e Mutui

Come richiedere un mutuo a una banca estera

In un periodo in cui i mutui sono in discesa, a volte è sufficiente sapersi muovere nel modo corretto per poter risparmiare del denaro. Inoltre, se si deve affrontare la spesa del mutuo, ci si può anche affidare ad una banca straniera. I dati dell'AIBE...
Case e Mutui

Come risparmiare sul mutuo in 5 mosse

L'acquisto di una casa, soprattutto se per la prima volta, è sicuramente uno dei passi più importanti della propria vita. Comprare una casa è ormai il desiderio di molti, e quando si sceglie di compiere un'operazione così importante, si devono anche...
Case e Mutui

Come fare richiesta di un mutuo fondiario

Accendere un mutuo non è mai una scelta semplice. Occorre infatti impegnarsi in una ingente somma di pagamento a lungo periodo. Ovviamente però, questo diventa necessario se si va incontro a grandi spese, come ad esempio l'acquisto di una casa. Una...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo a tasso fisso

Al giorno d'oggi è molto difficile ottenere un mutuo da una banca, soprattutto per i giovani. Questi, data la crisi che riguarda il mondo del lavoro, non sempre possiedono i requisiti richiesti. Una banca, infatti, concede il mutuo esclusivamente a chi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.