I più importanti indicatori patrimoniali di un'azienda

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In Italia per aprire delle aziende esistono aspetti sia burocratici che pratici, ci sono delle normative che si trovano all'interno di un circuito, in cui è possibile gestire sia virtualmente che praticamente le aziende. Esistono diversi modi per poter acquistare online la merce attraverso un'emissione finanziaria da poter praticare eseguendo determinati schemi e pratiche e naturalmente, rispecchiando dei specifici parametri. Se siamo proprietari di un'azienda, piccola o grande che sia, dobbiamo tenere a mente i nostri indicatori patrimoniali, meglio conosciuti come indici patrimoniali. Gli indici sono dei dati che vengono costruiti per poter valutare la situazione sulla struttura patrimoniale finanziaria e reddituale di un'azienda. Ecco i più importanti indicatori patrimoniali di un'azienda.

24

Indici per analisi

Tra gli indici per analisi di struttura troviamo: la rigidità degli investimenti, ovvero l'incidenza delle immobilizzazioni sul totale degli investimenti, che si calcola dividendo il totale delle immobilizzazioni per il totale degli investimenti e moltiplicando il risultato ottenuto per cento. Elasticità degli investimenti, cioè il rapporto tra attività correnti e totale attività (attività correnti: totale attività). Rigidità delle fonti di capitale, che rappresenta il grado di copertura finanziaria di attività con capitale proprio e debiti a lungo termine. Se questo valore riesce a mantenersi o alto o comunque a salire ciò consente all'azienda il fatto di riuscire ad affrontare le proprie spese senza alcun indebitamento. Elasticità delle fonti di capitale, complementare alla rigidità, indica il maggior rischio dell'azienda di dover affrontare debiti a breve termine.

34

Conteggi e degli indici specifici

Attraverso degli specifici conteggi e degli indici specifici l'azienda può comprendere se dipende da risorse terzi, ha degli indebitamenti o riesce a sostenere e affrontare le spese autonomamente. Tramite degli indici dati da mezzi terzi/capitale proprio è possibile raggiungere questo valore di stima e capire se l'azienda dipende dagli investimenti esterni o riesce ad affrontare le spese autonomamente, quindi ottenendo anche degli incassi.

Continua la lettura
44

Valori del capitale investito

Attraverso questa tipologia di rapporto si può andare a controllare i valori del capitale investito, andando a sostituire questo al capitale proprio. Infine bisogna capire se l'azienda riesce ad avere una propria autonomia: questo è visualizzabile attraverso l'indice di copertura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Il trasferimento dell’azienda e del ramo d’azienda: la normativa

Per azienda si intende il complesso dei beni organizzati da un imprenditore per l'esercizio dell'attività di impresa. In determinati casi può accadere che l'azienda, o una parte di essa, venga ceduta ad altro imprenditore per la continuazione dell'esercizio...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di rigidità degli impieghi in un'azienda

Gli indici economici vengono utilizzati per rielaborare la situazione patrimoniale, senza contare però il reddito. Per gli altri indici i calcoli sono inversi. Quelli patrimoniali controllano i vari investimenti messi in pratica dall'azienda, con lo...
Aziende e Imprese

Il soggetto giuridico e il soggetto economico d’azienda

Le aziende, in qualunque settore operino, presentano delle caratteristiche comuni, essenziali affinché possano competere nel mercato. Per questa ragione possono essere classificate seguendo diverse tipologie di criteri e campi d'applicazione, proprio...
Aziende e Imprese

Come fare più utili in azienda

Gli utili all'interno di un'azienda sono molto importanti perché vengono sono una parte del reddito netto aziendale di un servizio che appunto viene venduto e il ricavato essendo più alto dell'acquisto viene trattenuto dall'azienda. Questo denaro molte...
Aziende e Imprese

5 consigli per scegliere il nome alla propria azienda

Quando si decide di aprire una azienda propria si deve tenere conto di diversi fattori importanti per poter avere successo e avviare un'attività vincente e duratura. Tra i numerosi e differenti aspetti che bisogna prendere in considerazione vi è senz'altro...
Aziende e Imprese

Come aprire un'azienda

Quindi vuoi diventare un imprenditore e aprire un'azienda. Forse c'è qualcosa di cui sei veramente esperto e appassionato, o forse pensi di aver trovato un modo per colmare una lacuna nel mercato. Ecco quindi che in questa guida ti spiegherò come aprire...
Aziende e Imprese

Come incrementare la produttività in azienda

Il concetto di produttività può essere semplicisticamente definito come il rapporto tra quanto si produce e le risorse necessarie per produrlo. Ogni azienda, per rendersi conto dell'effettiva produttività dei propri dipendenti, calcola ogni tre mesi...
Aziende e Imprese

Come calcolare il rating di un'azienda

Sicuramente, il termine rating l'abbiamo sentito spesso negli ultimi anni. Influisce sulle economie degli Stati, sulle quotazioni in borsa e su altri fattori economici. Sostanzialmente è l'indicatore dell'economia moderna per misurare l'affidabilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.