I migliori conti correnti per il trading online

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Anche in Italia è possibile fare trading online, nonostante questa pratica venga chiamata con un nome inglese anche nel nostro paese. Parliamo di un servizio finanziario, ossia che tratta i titoli finanziari e la loro negoziazione, naturalmente online. Sono molti i conti correnti italiani con i quali è possibile praticare il trading online. Qui di seguito vi riportiamo un elenco delle migliori cinque banche che vi permettono di utilizzarlo quasi senza costi aggiuntivi e in piena sicurezza. In effetti, potreste già avere un conto corrente aperto con una di queste banche e non sapere che potete utilizzare il trading online, speriamo quindi che questo articolo vi porti anche un po' di chiarezza sulle funzioni di cui potete approfittare.

26

Plus500

La Plus500 non è una banca vera e propria ma è una delle poche a fornire il servizio di trading online da un proprio conto corrente completamente gratuitamente, perché non soltanto la piattaforma è gratuita, ma ha anche zero costi di commissione. Si tratta addirittura di un sistema completamente dedicato al trading online, inoltre è semplicissimo capirne il funzionamento.

36

Fineco

Anche la banca Fineco offre a chi possiede un conto corrente di fare trading online, con un costo di commissione inferiore a €3,00, dunque davvero esiguo. Anche in questo caso il servizio di trading è molto semplice ed è anche possibile seguire dei corsi per saperne di più e utilizzarlo in totale consapevolezza.

Continua la lettura
46

IWBank

Anche la IWBank ha un costo di commissione per il trading online, e stavolta è di €3,00 precisi, quindi comunque niente di troppo alto. Si può aprire un conto direttamente finalizzato al trading online e anche in questo caso i passaggi sono molto semplici e si può fare autonomamente anche da casa propria con il proprio computer.

56

CheBanca!

Anche per quanto riguarda le commissioni per il trading online di CheBanca! La cifra è quella di €3,00, proprio come per IWBank, anche se CheBanca! Ha un canone annuo da pagare. Fa parte del Gruppo Mediobanca ed è una delle banche con un'offerta di servizi più completa, e infatti offre anche la possibilità del trading utilizzando un conto corrente già aperto a scelta tra tre opzioni.

66

My Unipol

Per ultima vi parliamo della banca My Unipol che come le altre è una delle migliori per il trading online, anche se i costi di commissione sono leggermente più alti e corrispondono al 0,18% circa. Fa parte del gruppo bancario Unipol ed è attiva autonomamente da vent'anni, e oltre al trading vi offre tantissimi altri servizi digitali. Speriamo che questo elenco vi aiuti a trovare la soluzione ideale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come iniziare il trading on line

Il trading online offre la possibilità di comprare e vendere titoli finanziari, il tutto comodamente online, dunque è possibile farlo a casa dal proprio computer. Naturalmente, tra tutti i vantaggi, quello maggiore riguarda un costo estremamente minore...
Finanza Personale

Come iniziare a fare trading on line

Che cos'è il trading online? Sicuramente ne avrete sentito parlare più volte alla tv o dai vostri amici che adorano lavorare con le azioni. Il trading online è un modo di interagire comodamente da casa con la borsa e con le azioni finanziarie ad essa...
Finanza Personale

Come fare trading con Plus500

Il trading online (la cui sigla è TOL) è un'attività di compravendita di strumenti finanziari (come ad esempio azioni, titoli di stato, obbligazioni) compiuta del tutto tramite via telematica (mediante l'utilizzo di internet). L'utilizzo di questo...
Banche e Conti Correnti

Come fare trading sul sito Poste.it

Oggi moltissimi investitori scelgono di fare trading online. Il costume si va sempre più diffondendo, dati gli indubbi vantaggi. Si risparmia sulle commissioni e si opera in tempo reale, il tutto senza muoversi da casa o dall'ufficio. Il sito delle Poste...
Aziende e Imprese

Insider trading: cos'è e come funziona

Da quando esistono attività commerciali, industriali e/o comunque legate alla produzione di beni e servizi esiste la concorrenza: essa può essere leale ad esempio, sviluppando idee innovative o migliorando un certo tipo di bene (o servizio) o utilizzando...
Finanza Personale

Trading online: cos'è e come funziona

Il trading online, più comunemente chiamato TOL, sta diventando un modo molto popolare con cui investire nel mercato azionario. Tutti i comuni cittadini possono, tramite l'online trading, negoziare titoli, azioni, obbligazioni o valute, proprio come...
Finanza Personale

Cos'è il forex trading

Investire in borsa è sempre rischioso e bisogna avere le giuste competenze per riuscire a far fruttare i propri risparmi, ma se prima dell'avvento di Internet investire in borsa era un lusso di pochi, oggi è diventato facilissimo e aperto ad un numero...
Lavoro e Carriera

Come imparare a fare trading online

Il Trading online è un metodo metodo per interagire con il mondo della borsa direttamente dal proprio ufficio o dalla propria scrivania. Tradotto in italiano significa "negoziazione digitalizzata". È formato da tutta una serie di strumenti finanziari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.