Guida alle professioni più redditizie

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nonostante la grande crisi economica che attanaglia l'Italia da molti anni, è possibile affermare con certezza che alcune categorie di professionisti, riescono a raggiungere nel corso dell'anno, un introito piuttosto elevato. Tenendo conto di alcune considerazioni importanti dunque, è possibile stilare una guida alle professioni più redditizie del momento, ovvero una lista dei lavori più pagati in Italia. Seguite con attenzione questa guida per conoscere di più su questo particolare argomento.

26

In tema di professioni redditizie, al primo posto si collocano indubbiamente i farmacisti (il loro fatturato infatti si aggira tra i 180.000 euro ai 900.000 euro all'anno). Il guadagno concreto ovviamente dipende anche e soprattutto dal numero di abitanti del luogo in cui è presente la struttura farmaceutica (più il numero degli abitanti è elevato, più accresce il guadagno medio del farmacista).

36

Al secondo posto, in tema di lavori più redditizi, si colloca sicuramente il notaio. Il notaio, essendo un pubblico ufficiale e svolgendo attività piuttosto rilevanti dal punto di vista legale, ha infatti un reddito annuo che oscilla tra i 150.000 ai 200.000 euro all'anno. Come vedete il guadagno del notaio è simile a quello del farmacista, piuttosto elevato.

Continua la lettura
46

In cima alla lista dei lavori più redditizi inoltre, si colloca il chirurgo plastico. In Italia e all'estero infatti, sono davvero tante le richieste volte alla modifica di alcuni aspetti rilevanti del proprio corpo (ad esempio richieste di accrescimento o riduzione del seno, modifica o riduzione del setto nasale, plastiche facciali). Anche se il guadagno annuale del chirurgo plastico è strettamente correlato alla sua bravura e/o esperienza nel settore, può affermarsi che il reddito di un buon chirurgo affermato si aggira intorno ai 150.000/200.000 euro all'anno, una cifra sicuramente significativa.

56

Anche gli odontoiatri possono essere considerati una categoria professionale redditizia. Si stima infatti che uno studio dentistico ben avviato possa portare ad un incasso notevole, di almeno 150.000 euro all'anno. Naturalmente la bravura e l'impegno del professionista in questo caso è determinante.

66

Amministratori delegati e manager infine, hanno un guadagno che si aggira tra i 600.000 euro e i 6/7 milioni di euro all'anno. Cifre davvero considerevoli che tuttavia, possono essere guadagnate da quei professionisti posti ai vertici delle aziende, dotati di competenze ed esperienza consolidata nel proprio settore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Guida alle professioni più richieste all'estero

La crisi ha inginocchiato l'economia mondiale. Alcune nazioni più di altre, si stanno lentamente riprendendo. Le manovre fiscali garantiscono un sistema più solido. Offrono lavoro a connazionali e stranieri. La situazione italiana, invece, punta all'emigrazione....
Lavoro e Carriera

Guida alle professioni nelle energie rinnovabili

L'energia rinnovabile è un argomento molto discusso al giorno d'oggi. Ogni giorno si cerca di migliorare le tecnologie per ridurre il rischio di inquinamento, attraverso lo sviluppo di strumentazioni dedicate sia alle aziende che alle utenze domestiche....
Lavoro e Carriera

Guida alle professioni in diritti umani

I diritti umani comprendono un ampio spettro di organizzazioni governative e non governative che si concentrano sull'alleviamento delle sofferenze, sulla protezione e promozione dei diritti umani. Tali organizzazioni hanno il compito di favorire pace,...
Lavoro e Carriera

5 professioni del settore primario

Tra i diversi settori produttivi, il settore primario, è quello che comprende i cosiddetti mestieri tradizionali. Per "primario" infatti si intende quel settore che contiene e comprende tutti i "primi" mestieri effettuati sino ad oggi dall'uomo. Per...
Lavoro e Carriera

Lavorare nel sociale: le professioni più ricercate

Oggigiorno la difficoltà nel trovare lavoro sta raggiungendo livelli altissimi ma fortunatamente ci sono ancora delle professioni richieste in cui è possibile specializzarsi per non rischiare di rimanere disoccupati troppo a lungo. Parliamo del lavorare...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di scuola guida

Diventare un insegnante di teoria oppure istruttore di scuola guida è un cammino davvero difficile perché sono 2 professioni che richiedono una preparazione idonea e soprattutto motivazione e passione. A volte queste 2 figure professionali tendono a...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola guida

L'insegnante di scuola guida è quella persona che, all'interno di ogni autoscuola, si occupa della spiegazione teorica riguardante le patenti di guida e tutti quegli ostici quiz d'esame. Il medesimo insegnate ha il compito, dunque, di gestire e svolgere...
Lavoro e Carriera

Come ottenere l'abilitazione all'esercizio della professione di guida turistica

Le guide turistiche sono coloro che portano i visitatori in giro per i luoghi di interesse, come città, edifici storici, giardini, luoghi di culto o musei e gallerie d'arte. Per svolgere quest'attività sono richieste eccellenti doti di comunicazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.