Guida all'addizionale erariale sulle tasse dell'auto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Secondo l'Articolo 23 del Decreto Legge risalente al 6 luglio 2011, un possessore di automobili o motovetture adibiti al trasporto promiscuo di persone e cose con potenza superiore a una determinata soglia, dovrà erogare una quota supplementare insieme alla tassa del mezzo. In parole povere questo pagamento è di dieci euro calcolati su ogni singolo kilowatt di potenza che superi i 225 Kw, e venti euro se supera invece i 185 Kw, ma l'immatricolazione è avvenuta dopo l'anno 2012. In questa guida, illustreremo come procedere riguardo all'addizionale erariale sulle tasse dell'auto. Questo include modalità di pagamento, costi, tempistica, e moduli da compilare per completare la procedura. Meglio informarsi per tempo per non incorrere in problematiche e, soprattutto, pagamenti maggiorati.

26

Occorrente

  • Modello F24 da compilare
36

Tempistiche e moduli

Prima di illustrare costi, tempistiche e moduli, sciogliamo subito un dubbio sulla tassa addizionale. Questa tassa si rivolge solo ai proprietari del mezzo. Il super bollo riguarda invece anche chi usufruisce dell'autoveicolo, come gli usufruttuari. Inoltre, sono incusi nel regime fiscale gli utilizzatori a titolo di locazioni finanziarie. Se l'automobile o il motoveicolo è esente dal pagamento del bollo ordinario previsto dalla motorizzazione, non ci sarà bisogno di pagare tasse in più. Rientrano in questa casistica ad esempio le vetture d'epoca, o anche quelle usate a scopo folkroristico e fieristico. Si presti quindi attenzione al caso in cui ricade la propria vettura, prima di procedere con il resto.

46

Le scadenze

Nel caso l'immatricolazione sia avvenuta entro il 6 luglio del 2011, la scadenza finale cade il 10 novembre dell'anno corrente. Se invece la registrazione è in una data tra il 7 luglio e il 31 dicembre del suddetto anno, puoi pagare la tassa supplementare entro e non oltre il 31 gennaio dell'anno successivo. Attenzione a non pagare in ritardo. In quel caso incorreranno delle more, cioè delle maggiorazioni, a seconda del ritardo maturato.

Continua la lettura
56

L'addizionale erariale

Per versare l'addizionale erariale, recati presso l'Agenzia delle Entrate della tua zona e richiedi il modello denominato F24. Devi compilarlo con i tuoi dati anagrafici richiesti, e con le caratteristiche tecniche dell'auto in questione. Contrassegna quindi questo con la sigla apposita 3364, da inserire sotto il nome di "elementi identificativi". Secondo le nuove disposizioni attive a partire dal 2012, dovrai erogare, come detto, 10 euro per ogni chilowatt di potenza superiore ai 225 Kw. Perciò informati con attenzione riguardo alle prestazioni esatte della tua automobile, prima di effettuare questo procedimento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non effettuate il pagamento in ritardo per non incorrere in more e maggiorazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare le tasse doganali

Ecco una bella ed interessante guida, molto pratica, veloce ed anche utile, mediante il cui aiuto poter essere finalmente in grado di capire ed imparare come e cosa fare per calcolare, nel modo corretto, le tasse doganali, affinché le stesse possano...
Finanza Personale

Differenza tra tasse, imposte e contributi

Purtroppo, l'economia, non sempre è semplice da comprendere e molti trovano difficoltà ad imparare la differenza fra alcuni termini e nozioni che invece bisognerebbe conoscere dal momento che fanno parte della nostra quotidianità. Sebbene le tasse,...
Finanza Personale

Come pagare tasse e tributi con il ravvedimento operoso

Questa breve guida cercherò di spiegarvi come pagare tasse e tributi con il ravvedimento operoso in modo semplice ed esaustivo. La spiegazione indicata è anche un strumento di informazione a carattere generale molto utile al contribuente "onesto" che...
Finanza Personale

Come detrarre le tasse scolastiche

Con l'inizio dell'anno scolastico arriva una sorpresa sempre più amara per le famiglie e per i genitori italiani: ogni anno le spese per la scuola e per l'istruzione dei figli sono sempre più alte e faticose da affrontare. I costi scolastici (libri,...
Finanza Personale

Come recuperare le tasse di una ritenuta d'acconto

Se si è un freelance e non si ha la partita IVA la maggior parte dei servizi vengono erogati dietro pagamento con ritenuta d'acconto. Essa, come tutti i contratti commerciali, comporta il pagamento delle tasse. La ritenuta che si applica su compensi...
Finanza Personale

Come sospendere una polizza assicurativa RC Auto

Se sapete già di non poter utilizzare la propria automobile per un po' di tempo, avete la possibilità di sospendere momentaneamente la vostra polizza assicurativa RC fino a quando non riprenderete in mano l'auto in questione. La sospensione può essere...
Finanza Personale

Come verificare i bolli auto pagati

A volte può capitare di ricevere un avviso di pagamento di un bollo auto non pagato in un determinato anno. Se non trovi la ricevuta e vuoi fare un controllo, non scoraggiarti! Sappi che puoi fare questo controllo gratuitamente e verificare la tua posizione...
Finanza Personale

Come ottenere la detrazione del 36% per l'acquisto di un box auto

La finanziaria in Italia anche quest'anno, ha rinnovato la possibilità di ottenere la detrazione del 36% e 50% per l'acquisto di un box auto. Questi incentivi in Italia sono poco sponsorizzati e le procedure per ottenerli non sono neanche tanto facili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.