Guida ai fondi di garanzia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I fondi di garanzia nascono per sostenere le imprese italiane, con attenzione a quelle di dimensioni medie e piccole, fino alle microimprese, intervenendo nel momento in cui le imprese ottengono finanziamenti da parte delle banche.
Quando un'impresa si rivolge al Fondo di Garanzia mira ad ottenere non denaro né finanziamenti agevolati. Bensì, l'opportunità di presentarsi agli istituti di credito o società di leasing in una posizione di vantaggio che può concretarsi in una maggiore erogazione di credito, migliori tassi di interesse e commissioni economicamente più convenienti. In questa breve guida chiariremo alcuni passaggi riguardanti il funzionamento di tali fondi.

27

Occorrente

  • Fondi di Garanzia
37

Quando un'impresa vuole far fronte ai bisogni della sua attività, chiede un finanziamento. In questo caso può domandare alla banca di garantire tale operazione attraverso quella che si può anche definire garanzia pubblica. Per la banca si tratta di un fondo a rischio zero: qualora l'impresa si rivelasse insolvente. Il Fondo Centrale di Garanzia si incaricherebbe del risarcimento, e, nel caso in cui il Fondo esaurisse le disponibilità, interverrebbe lo Stato in maniera diretta. Le aziende che hanno sede legale nelle regioni di Lazio e Toscana non possono avere accesso alla garanzia diretta, ma solo alla contro-garanzia. In questo caso l'impresa si rivolgono ai Confidi. Quest'ultimi a sua volta, invia la richiesta di controgaranzia al Fondo. In questo caso l'impresa può rivolgersi alla banca con la garanzia del Confidi, e quest'ultimo si tutela attraverso l'intervento del Fondo di Garanzia.

47

I requisiti dimensionali per rientrare nelle definizioni di micro, piccole e medie imprese si distinguono in questo modo.
Per le micro imprese un organico con meno di 10 persone. Questo deve contenere un bilancio inferiore a 2 milioni di euro.
Mentre, le piccole imprese devono avere un organico con meno di 50 persone, bilancio inferiore a 10 milioni di euro;
Infine le medie imprese: meno di 250 occupati, fatturato annuo inferiore a 50 milioni di euro (o bilancio annuo inferiore a 43 milioni).
Per accedere al fondo di garanzia tali imprese (con sede in Italia) devono rispondere ad alcune disposizioni dette operative e devono essere economicamente e finanziariamente sane. Ancora devono rispondere a determinati criteri che possono variare in funzione del settore cui appartengono e del regime contabile cui sono sottoposte.

Continua la lettura
57

È bene tenere conto del fatto che i fondi di garanzia non si inseriscono in maniera diretta nei termini del rapporto tra l'impresa e la banca. Infatti, vengono calcolati dei tassi e eventuali garanzie. In questo caso l'istituto di credito può domandare la parte economica non coperta dal Fondo, Tanto che questi, vengono contrattati tra i due soggetti principali, che sono sempre la banca e l'impresa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Occorre rivolgersi a degli istituti di credito affidabili
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come ottenere un mutuo avendo la partita IVA

Uno dei motivi che spinge il titolare di partita IVA alla richiesta di un mutuo può essere dettato dalla classica esigenza di finanziare l'acquisto di un immobile da adibire ad abitazione. Ma, più frequentemente, la necessità sorge per scopi strettamente...
Aziende e Imprese

I finanziamenti per la costituzione di nuove imprese

Se trovare un'occupazione alle dipendenze altrui è sempre più difficile, per chi voglia e debba lavorare, la soluzione può essere l'auto-impiego, ovvero il costruirsi un lavoro in proprio.Purtroppo, a meno di non avere ottime capacità di autofinanziamento,...
Aziende e Imprese

Come creare una start up vincente

Negli ultimi tempi il nostro paese ha assistito alla nascita di quasi 2000 start up. Questi nuovo tipo di sta prendendo sempre più piede in ogni settore di ogni mercato. I motivi sono diversi. Tali aziende godono infatti di regimi fiscali agevolati....
Lavoro e Carriera

Come si calcola la liquidazione del TFR

Il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) chiamato anche liquidazione, è un compenso che viene corrisposto al lavoratore in maniera differita, ossia alla cessazione del rapporto di lavoro. Per questa ragione l'accantonamento annuo del TFR viene considerato...
Aziende e Imprese

Come accedere ai finanziamenti europei

La crisi economica che ha colpito gran parte dei paesi europei nel 2008, ha fatto capitolare molte imprese. Per dare una mano a queste aziende e, quindi, fare ripartire l'economia, l'Unione Europea appronta ogni 7 anni un piano di sostegno appositamente...
Aziende e Imprese

Strumenti finanziari partecipativi e non partecipativi

Prima della riforma del 2003, le società per azioni avevano una normativa rigida in merito alla raccolta del capitale proprio e di quelle dei terzi, che erano rappresentati quasi esclusivamente da azioni ed obbligazioni. A seguito dell'introduzione delle...
Aziende e Imprese

Come usufruire dei Fondi Europei

Far parte dell'unione europea significa anche usufruire delle sue agevolazioni finanziarie per diversi progetti. I fondi europei sono l'utilissimo strumento con il quale l'Unione Europea si impegna a sostenere e promuovere diversi aspetti del lavoro....
Richieste e Moduli

Come ottenere il risarcimento dal fondo vittime della strada

Può accadere di rimane vittime di un incidente, sia di origine stradale che nautico. Normalmente le parti in causa sono coperte da rispettive assicurazioni che tutelano vittime e responsabili, da eventuali danni riguardanti sia le persone che gli oggetti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.