Gli svantaggi di un lavoro a tempo indeterminato

Tramite: O2O 23/01/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

I posti di lavoro a tempo indeterminato sono solitamente i più ambiti perché forniscono stabilità e sicurezza economica a lungo termine, motivo per cui è sempre più difficile raggiungere questo obiettivo. Ma per come possa sembrare assurdo, anche in una società come quella odierna che lamenta una grave carenza di opportunità lavorative, un lavoro a tempo indeterminato può comportare anche alcuni svantaggi. Ecco quali sono.

26

Capacità ridotta di evolversi

Anche se i dipendenti a tempo indeterminato possono diventare esperti in una particolare area, quelli a tempo determinato si sfidano continuamente nel tentativo di rimanere rilevanti e preziosi in un mercato professionale in continua evoluzione. Di conseguenza, i lavoratori non permanenti hanno spesso competenze più pertinenti e richieste rispetto alle loro controparti permanenti, rendendoli risorse preziose per i datori di lavoro.

36

Potenziale di guadagno limitato

Lavorare per un singolo datore di lavoro come dipendente a tempo indeterminato può limitare il nostro potenziale di guadagno, in particolare se abbiamo raggiunto la cima della nostra scala salariale. Se abbiamo firmato un contratto che ci vieta di svolgere altre attività lavorative, è come se avessimo riposto tutte le nostre capacità nel "carrello" di un singolo datore di lavoro.

Continua la lettura
46

Opportunità professionali statiche

I lavoratori a tempo, i consulenti e i liberi professionisti in genere lavorano su una base contrattuale a tempo limitato, avendo l'opportunità di esplorare continuamente nuove aree di lavoro, incontrare nuove persone e apprendere nuove competenze. I consulenti ad esempio lavorano in autonomia e hanno l'opportunità di scegliere i progetti che perseguono, mentre i dipendenti con contratto a tempo indeterminato sono relegati ai compiti specifici delle loro posizioni.

56

Mancanza di flessibilità

I dipendenti a tempo indeterminato possono avere difficoltà a raggiungere e mantenere un equilibrio tra lavoro e vita privata, mentre i lavoratori temporanei e quelli autonomi godono di una maggiore flessibilità nello svolgere la loro attività. Inoltre, i lavoratori autonomi in alcuni casi possono anche lavorare da casa o da un'altra posizione remota, in modo tale da avere un maggior grado di libertà personale.

66

Presenza di vincoli

Molti lavoratori scelgono di svolgere la propria attività come freelance, ovvero in proprio, senza sottostare alle decisioni di un datore di lavoro e senza essere in alcun modo vincolati da un contratto subordinato. In questo modo, saremo noi a decidere se, quando, dove e come lavorare. Di conseguenza, saremo totalmente liberi di prenderci anche un periodo di pausa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come stipulare un contratto di lavoro a tempo indeterminato

Se un dipendente viene impiegato su 2 o più contratti successivi a tempo determinato in servizio continuo per un periodo di 4 anni, i dipendenti hanno diritto a un contratto a tempo indeterminato. Il datore di lavoro può giustificare la concessione...
Lavoro e Carriera

10 motivi per non lasciare un lavoro a tempo indeterminato

Lascia una situazione stabile per il non certo è da sempre il dilemma di molti lavoratori. Ci sono momenti della propria vita in cui si sente la necessità di cambiamenti, o perché sorgono nuove opportunità o semplicemente perché si è insoddisfatti...
Lavoro e Carriera

Contratto a tempo indeterminato: cause di licenziamento

Avere un contratto a tempo indeterminato significa avere un termine, un limite per poi cessare e chiudere il contratto. Nel contratto però non sarà presente un limite determinato o al termine di un attività o alla conclusione di un lavoro. Tuttavia,...
Lavoro e Carriera

Il contratto a tempo indeterminato: caratteristiche

Quando si viene assunti occorre conoscere la tipologia di contratto di lavoro che si stipula con l’azienda. I più diffusi sono 3: contratto a tempo indeterminato (in sostanza non vi è una scadenza del rapporto lavorativo), a tempo determinato (quando...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a tempo indeterminato

Il contratto a tempo indeterminato è un accordo redatto per iscritto tra il datore di lavoro ed un dipendente, regolato dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL). Esso non riporta la scadenza del rapporto lavorativo e deve contenere: i dati...
Lavoro e Carriera

5 caratteristiche del contratto a tempo indeterminato

La crisi economica di questi ultimi anni ha portato diverse aziende alla chiusura; a sua volta, questo ha determinato la perdita di numerosi posti di lavoro. Molte persone si sono trovate senza un'occupazione, accettando successivamente nuove forme di...
Lavoro e Carriera

Gli svantaggi di un lavoro autonomo

Ultimamente il numero dei lavoratori autonomi è andato via via aumentando. Questa situazione si è verificata specialmente nei comparti delle costruzioni, dei trasporti e dell'agricoltura. Il libero professionista per poter esercitare la propria attività...
Lavoro e Carriera

Come funziona il contratto di lavoro a tempo parziale

I lavoratori con contratto a tempo parziale, più comunemente conosciuto come part-time, ricevono lo stesso trattamento dei lavoratori a tempo pieno; l'unica differenza è che lavorano per un numero minore di ore, percependo ovviamente una retribuzione...