Fondo patrimoniale: come funziona

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Prima di specificare in questa guida come funziona un fondo patrimoniale, occorre chiarire di cosa si tratta. Molti, infatti sono all'oscuro di alcuni procedimenti giuridici, e per evitare di incorrere in discussioni inutili dovute all'incompetenza riguardo a queste nozioni, è opportuno chiarirne almeno gli elementi essenziali (l'argomento deve infatti essere approfondito da uno specialista). Il fondo patrimoniale della famiglia è un istituto giuridico che permette di fissare un patrimonio, formato da beni mobili, beni immobili e denaro, per soddisfare i bisogni della famiglia.

26

Occorrente

  • Notaio
  • Beni da destinare al fondo patrimoniale
  • Coppia sposata
36

A cosa serve il fondo patrimonale

La prima questione da chiarire è che il fondo patrimoniale può essere creato solo da una coppia sposata e per questo in genere è presente sull'atto di matrimonio, ma può essere costituito anche in un secondo momento. Questo fondo è fissato esclusivamente per far fronte alle necessità che riguardano il mantenimento e la crescita della famiglia. Per questa ragione i beni che formano il fondo patrimoniale non possono essere espropriati dai creditori, tranne che in particolari casi, ad esempio quando sono stati contratti debiti per far fronte ai bisogni familiari. Negli altri casi invece il fondo non è attaccabile. In sostanza il fondo patrimoniale è destinato a provvedere a tutte quelle che sono le necessità di una famiglia e per questa ragione la normativa che lo regola impedisce il suo sfruttamento per ragioni estranee a questo scopo.

46

Chi può costituirlo

Il fondo patrimoniale può essere costituito da entrambi i coniugi o da uno soltanto, lo stesso vale per la proprietà dei beni, che non devono per forza essere intestati a tutti e due. Per quanto riguarda invece la loro gestione questa deve essere comunitaria. Essendo infatti i beni vincolati al fondo, non possono in nessun caso essere amministrati, o venduti, senza il consenso unanime della coppia. Nel caso in cui nella famiglia siano presenti dei soggetti minori, allora è consigliabile richiedere l'autorizzazione al Tribunale Ordinario prima di vendere o ipotecare i beni.

Continua la lettura
56

Come modificarlo

Il fondo patrimoniale può essere ampliato con altri beni dopo la sua costituzione, ma ogni modifica deve essere opportunamente notificata da un atto del notaio. La validità del fondo patrimoniale ha fine con il divorzio, con la cessazione o con l'annullamento del matrimonio, oppure il fondo può anche essere estinto prima ma con il consenso dei due coniugi, i quali in questo caso non hanno bisogno di autorizzazione da parte del Tribunale, anche se in presenza di minori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Cos'è e come funziona l'anagrafe tributaria

L'anagrafe tributaria è una banca dati contenente tutti i dati utili al fisco per monitorare i contribuenti italiani. Istituita nel 1973, possiede oggi la maggior parte delle informazioni relative a prestiti, mutui, bonifichi bancari, assegni ecc. Ecc....
Banche e Conti Correnti

Home banking: come funziona

L'home banking è un modo semplice e veloce per svolgere attività bancarie, come pagamenti telematici, che di norma avrebbero richiesto una lunga coda allo sportello. Se ancora non lo avete provato, per timore di lasciare i vostri dati sul web, sappiate...
Banche e Conti Correnti

Cos'è e come funziona un avallo bancario

Se avete spesso a che fare con le banche, vi sarà sicuramente capitato di aver sentito parlare del cosiddetto "avallo bancario". Un tempo questo tipo di contratto era piuttosto frequente in caso di prestiti, mentre oggi viene utilizzato molto spesso...
Banche e Conti Correnti

Come funziona la riserva frazionaria

Molte banche in passato sono state costrette a dichiarare fallimento durante i periodi di crisi finanziaria, a causa della sempre maggiore mancanza di clienti. Oggi ci sono molte misure di sicurezza in atto per prevenire che dei casi del genere si verifichino...
Banche e Conti Correnti

Fido bancario: cos'è e come funziona

Il fido bancario rappresenta uno strumento di credito che gli istituti bancari concedono ai propri clienti per consentirgli di possedere uno scoperto, oppure del denaro disponibile, che successivamente dovranno rimborsare non appena avranno un rientro...
Banche e Conti Correnti

Come funziona un rid bancario

Il RID o "Rapporto interbancario diretto", è un servizio offerto dalle banche ai propri clienti che consente l'addebito automatico su un conto corrente. Generalmente questo tipo di servizio è utilizzato per consentire, appunto in modo automatico, il...
Banche e Conti Correnti

Conto corrente vincolato: come funziona

Il conto corrente vincolato è una moderna forma bancaria che fa del servizio bancario un incrocio fra un conto corrente e un deposito di risparmio. Per chi vuole stare molto attento alle sue spese e vuole mettere da parte un po' di soldi, questo sistema...
Banche e Conti Correnti

Differenza tra fondi comuni e fondi del mercato monetario

I fondi comuni e i fondi del mercato monetario sono strettamente correlati; i primi rappresentano essenzialmente la prole più sicura dei fondi comuni di investimento. Sia che si investe in fondi comuni che in fondi del mercato monetario, il denaro viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.