Disdetta e recesso: differenze

Tramite: O2O 08/06/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La legge prevede che si possa recedere da tale tipologia di accordo, così come essa permette di poterlo disdire, ma in entrambi i casi si deve procedere seguendo alcune norme e percorrendo due differenti procedure. La disdetta ed il recesso del contratto sono, infatti, due concetti differenti e presentano dunque due diritti diversi del consumatore. Vediamo quindi, con questa guida, le differenze tra la disdetta ed il recesso.

26

Occorrente

  • Foglio formato A4, o modulo prestampato
  • Penna
  • Busta per lettere
36

Le differenze

Prima di analizzare le differenze tra disdetta e recesso, è necessario capire che è bene tener presente che, nel momento della stipula di un contratto tra due o più parti, viene tra loro stabilito un rapporto giuridico. Le clausole di quest'ultimo devono essere rispettate da ambedue le parti, ma può capitare di voler annullare il contratto. Quando si vuole impedire il rinnovo automatico di un patto, si parla di disdetta; quando, invece, si intende esercitare il proprio diritto di estinguere un contratto prima della sua scadenza, si parla di diritto di recesso.

46

Il recesso

Quando si parla di recesso e di disdetta, ci si riferisce a due differenti modalità con le quali, la parte che stipula un patto contrattuale può determinare la fine degli effetti di quest'ultimo. Quando si parla di recesso è utile descrivere l'esercito di questo diritto come la volontà con cui uno dei soggetti partecipanti al contratto intende effettuare la rottura (completa o parziale) dello stesso. La richiesta di recesso può essere presentata sia tramite un modulo generalmente prestampato, sia con un normale avviso scritto e da inviare sempre tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Quando avviene il recesso, l'accordo stabilito dal contratto viene sciolto prima della data di scadenza e, per questo motivo, potrebbero essere applicate delle penali a seconda del periodo in cui si effettua il recesso.

Continua la lettura
56

La disdetta

La disdetta può essere definita riferendosi ad un avviso scritto in cui il soggetto che sottoscrive il contratto dichiara di voler dare fine ad un rapporto al termine inizialmente stabilito, ovvero alla sua scadenza. Questa procedura può essere regolamentata sia da determinate clausole, sia da precise disposizioni di legge. È bene inviare tale comunicazione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno: così facendo si attesta legalmente l?avvenuta comunicazione al destinatario. Si tratta di una lettera che deve essere sottoscritta e datata, inoltre, è bene indicare con chiarezza ogni elemento (presente nel contratto) relativo a questo genere di annullamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come dare la disdetta ad American Express

Tra i sistemi di pagamento elettronici, quello più diffuso è senza dubbio la carta di credito. Con questo strumento, infatti, è possibile effettuare pagamenti presso la maggior parte degli esercenti, avendo l'accortezza di non oltrepassare il credito...
Richieste e Moduli

Come fare la disdetta Telecom

Ci sarà sicuramente capitato, di esserci abbonati ad un particolare servizio e di voler successivamente disdire tale abbonamento. Molto spesso, l'iter da seguire per portare a termine questa operazione, non è molto semplice e chiaro, per cui potremo...
Richieste e Moduli

Come recedere da una polizza vita

L'assicurazione sulla vita prevede, in caso di morte, il pagamento di una determinata somma di denaro indicata sul contratto. Tuttavia, questi contratti contengono, talvolta, molteplici clausole che si dovranno necessariamente comprendere alla perfezione,...
Richieste e Moduli

Come recedere da un contratto per la fornitura di energia elettrica

Da qualche anno, i consumatori possono decidere presso quale società e a quali condizioni acquistare energia elettrica per la propria abitazione. Se il consumatore ha un contratto in atto e nel caso trovasse un’ offerta più vantaggiosa, può cambiare...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di ripensamento

Il diritto di ripensamento, definito anche diritto di recesso, permette ad una delle due parti di sciogliere il contratto, pur non godendo del consenso della controparte e senza dover subire delle penali, ma facendo fronte a tutte le obbligazioni che...
Richieste e Moduli

Come recedere da un contratto di viaggio

In base al Decreto Legislativo N.111, il Governo regola il settore del Turismo, rispetto ai viaggi organizzati. Il viaggiatore, il momento in cui acquista un viaggio, deve firmare un contratto e, in questo modo vincola il Tour Operator a garantire quello...
Richieste e Moduli

Come disdire la tessera del sindacato

La tessera sindacale risulta essere esattamente uno strumento che consente di avvantaggiarsi utilmente dei servizi fiscali e delle consulenze di un'associazione sindacale. Quest'ultima dunque, sostiene il lavoratore nella risoluzione delle varie problematiche...
Richieste e Moduli

Come disdire il canone speciale Rai

Il canone speciale Rai è diretto a tutti coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive fuori dall'ambito familiare, rivolgendosi quindi ai proprietari di esercizi pubblici o locali aperti...