Detrazioni ristrutturazioni: 5 cose da sapere

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se dobbiamo eseguire dei lavori di ristrutturazione in casa o all'esterno, è noto che vi è la possibilità di ottenere la detrazione del 50%. Per accedere a questa agevolazione statale, è tuttavia necessario conoscere a fondo normative e modalità di erogazione del bonus. A tale proposito ecco una lista, con 5 importanti cose da sapere sulle detrazioni delle ristrutturazioni.

26

Si può usufruire della detrazione solo su alcuni tipi di lavori

Le detrazioni fiscali del 50% si possono ottenere dunque su lavori edili, ma è altresì importante aggiungere che non tutte vengono riconosciute, per cui è necessario documentarsi meglio per evitare spiacevoli inconvenienti in merito. Si può dunque usufruire della detrazione solo su alcuni tipi di lavori, come ad esempio quelli atti a conservare edifici storici, e tutti gli altri di tipo residenziale.

36

Ci sono delle procedure da rispettare per ottenere la detrazione

Un'altra importante cosa da sapere in merito alle agevolazioni statali per ottenere il bonus del 50%, riguarda le procedure da rispettare; infatti, per la detrazione è necessario avere il nulla osta dell'Asl di competenza, un preventivo con data di inizio e fine dei lavori, nonché delle perizie di geometri, ingegneri ed architetti, iscritti ai rispettivi albi professionali.

Continua la lettura
46

C’è la possibilità di cumulo con la detrazione del 55% per l’efficienza energetica

Molte persone non sanno che la detrazione per la ristrutturazione del 50%, si può ottenere anche se è stata precedentemente inoltrata analoga richiesta per la certificazione energetica; infatti, c'è la possibilità di cumulo tra la prima e la seconda che per dovere di cronaca, è stata stabilita con una percentuale più alta e precisamente del 55%.

56

Bisogna scrivere la causale precisa sui bonifici effettuati

Quando si paga l'impresa edile prescelta per i lavori di ristrutturazione, per vedersi riconosciuta l'agevolazione del 50% sui bonifici bancari effettuati, bisogna scrivere la causale precisa come ad esempio Euro 1500,00 per sostituzione di porte ed infissi, posa di grondaie, intonaci, eccetera. Inoltre è necessario aggiungere il proprio codice fiscale, oltre alla partita IVA (o codice fiscale) dell'impresa che riceve il bonifico stesso.

66

E' opportuno scaricare la guida completa dal sito dell’Agenzia delle Entrate

Per conoscere a fondo tutte le normative in merito alle detrazioni, è importante sapere che esiste anche una guida completa, che è opportuno scaricare direttamente dal sito dell'Agenzia delle Entrate, e precisamente alla voce ristrutturazioni edilizie e relative agevolazioni fiscali. In tal caso, si conoscono tutte le modalità di erogazione del bonus legate all'Irpef, la documentazione necessaria per ottenerlo e per certificare poi alla fine il completamento dei lavori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Guida alle detrazioni sui mutui nel 730

Il 730 è un modello molto utilizzato per la dichiarazione dei redditi. Questo modello viene utilizzato dall'Agenzia delle Entrate per comprendere il reddito del lavoratore dipendente e del pensionato e per addebitare o accreditare denaro. Le operazioni...
Case e Mutui

come richiedere le detrazioni per l'affitto di casa

L'Italia viene vista come il Paese dei mammoni, in cui non ci si allontana nè dalla propria città e dalle abitudini, ma neanche dalla casa dei genitori. Un altro epiteto spesso attribuito alla nostra Nazione riguarda il mercato nero, non solo del lavoro,...
Case e Mutui

Assicurazione mutuo: 10 cose da sapere

Chiunque si ritrovi in trattativa con una banca, oppure un qualunque altro istituto di credito, per ottenere un mutuo deve sapere che l'istituto bancario in questione insieme alle condizioni per il mutuo pone anche dei prodotti assicurativi. Sull' assicurazione...
Case e Mutui

Ristrutturazione casa: cosa sapere per chiedere il mutuo

Se la nostra casa necessita di una ristrutturazione totale o parziale, è importante sapere che la liquidità per far fronte alle spese, si può ottenere chiedendo un mutuo presso una banca. Si tratta di un'operazione molto simile a qualsiasi altra...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso con CAP

Quando parliamo di mutui, la cosa migliore è sempre valutare le proposte che ci offre il mercato in modo da trovare il finanziamento migliore. In questa guida vi spiego nei dettagli 5 cose da sapere sul mutuo a tasso con Cap, cioè quello apposito che...
Case e Mutui

Locazione con comodato d'uso: 5 cose da sapere

Utilizzata di frequente in ambito famigliare o tra conoscenti, la locazione con comodato d'uso è un contratto tra 2 soggetti (disciplinato dal Codice Civile, articoli da 1803 a 1812) in cui uno cede all'altro, a titolo gratuito, l'utilizzo di un determinato...
Case e Mutui

Tassi fissi e variabili: 5 cose da sapere per scegliere bene

Tassi fissi o tassi variabili? L'eterno dilemma ritorna sempre ogni volta che ci si trova nella situazione di dover scegliere. Anche negli anni passati molte persone optavano per il tasso fisso, in quanto era sicuro e non fluttuava, lo dice la parola...
Case e Mutui

Certificato di destinazione urbanistica: 5 cose da sapere

Il certificato di destinazione urbanistica è un documento che serve ad individuare in quale zona del territorio comunale si trova un determinato lotto, rispondendo alle caratteristiche utili che servono al fine di un acquisto o di una costruzione, sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.