Denuncia cumulativa dei fondi rustici: normativa e prassi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Qualora sorgesse la necessità di affittare un immobile o di prenderlo in affitto, si dà vita ad un particolare contratto: quello di locazione, dove il locatore concede al locatario l'uso del proprio fabbricato, dietro corrispettivo di un prezzo che questi dovrà corrispondere solitamente con cadenza mensile. Questo contratto di locazione è soggetto a registrazione presso l'Agenzia delle Entrate, da dichiarare entro trenta giorni dall'avvenuta stipula del contratto e successivamente si dovrà adempiere ad altri oneri, come quello di rinnovo annuale e la dichiarazione fiscale del reddito percepito o della spesa sostenuta, nascenti dal contratto. In un solo caso non è previsto l'obbligo di registrazione, ovvero nel caso in cui un contratto non superi la durata complessiva di trenta giorni nell'anno di riferimento. Per ciò che invece è inerente ai fondi rustici, la normativa presenta nella prassi delle eccezioni relativamente alla denuncia cumulativa delle locazioni. Vedremo insieme qui di seguito come procedere per dichiararli in modo corretto.

25

La normativa, nel caso particolare dei fondi rustici e per la registrazione dei contratti di locazione, prevede la possibilità di unire tutti i contratti in essere presentando un'unica dichiarazione annuale, a condizione però che essi non siano messi in essere né per atto pubblico né per scrittura privata autenticata, poiché questi casi non prevedono alcuna deroga o semplificazione. La dichiarazione deve avvenire entro il 28 febbraio di ogni anno e rappresenta per i locatori un'alternativa, non un obbligo, alle modalità di registrazione ordinarie.

35

Questi contratti sono naturalmente sottoposti ad imposta di registro, che si quantifica nella misura dello 0,50%, da calcolarsi sull'importo dell'imponibile complessivo risultante dopo aver caricato tutti i contratti da registrare. Per semplificare ulteriormente la denuncia, sono stati previsti due metodi di presentazione; il primo prevede la possibilità di effettuare la denuncia cumulativa online sul sito dell'Agenzia delle Entrate, utilizzando il software gratuito messo a disposizione degli utenti. Diversamente, la denuncia cumulativa dei fondi rustici può anche essere presentata manualmente in doppio originale, insieme alla ricevuta di pagamento dell'imposta, presso un qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate.

Continua la lettura
45

Per il pagamento, deve essere predisposto un modello F23, compilabile facilmente inserendo come causale il codice "RP" e come codice tributo "108T". Il pagamento può essere effettuato presso banche, uffici postali e intermediari autorizzati. Il modello di pagamento deve contenere le generalità del dichiarante e devono essere dichiarate data e luogo di ogni singolo contratto, insieme all'oggetto, alla durata e ai corrispettivi dei medesimi.

55

È bene precisare, che il contribuente è libero di adottare anche delle procedure di dichiarazione "mista", ossia di dichiarare alcuni contratti in modo ordinario e altri invece di accorparli nella dichiarazione cumulativa. In tal caso, per i contratti dichiarati secondo la prassi ordinaria, l'importo dell'imposta da pagare sarà di un minimo di € 67,00 su ogni contratto, da dichiararsi entro 30 giorni dalla stipula.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare una denuncia

Compilare e presentare una denuncia può essere obbligatorio in alcuni casi ma facoltativo in altri. La denuncia è una dichiarazione relativa ad un fatto o ad una circostanza che viene comunicata ad un ente pubblico oppure ad un'amministrazione pubblica....
Richieste e Moduli

Come sporgere denuncia contro ignoti

A chiunque può capitare di subire una violenza o un’ingiustizia e di non riuscire ad identificare i responsabili dei comportamenti criminosi. La legge, in ogni caso, tutela le vittime che hanno comunque la possibilità di rivolgersi alle autorità...
Richieste e Moduli

Come presentare una denuncia-querela

Quando si viene a conoscenza di un reato e si intende informarne gli organi competenti, è possibile sporgere una denuncia oppure una querela. La differenza tra i due atti consiste nel fatto che il primo può essere proposto da qualsiasi persona che sia...
Richieste e Moduli

Come fare una denuncia dai carabinieri

Non abbiate timore, ecco come denunciare un illecito ai Carabinieri.La denuncia è un importante strumento di collaborazione da parte del cittadino che consente alla Magistratura ed alle Forze dell' ordine di perseguire gli autori dei reati, ricordiamo...
Richieste e Moduli

Come sporgere denuncia alla polizia postale

La rapida diffusione dell'uso dei social network ha messo ulteriormente in evidenza i punti di debolezza della Rete, in particolar modo la sicurezza informatica. La Polizia Postale e delle Comunicazioni si occupa proprio di questo (sicurezza online),...
Richieste e Moduli

Come raccogliere fondi per beneficenza

Non c'è nulla di più bello che aiutare il prossimo donandogli qualcosa di nostro, o fornendo sostentamento a chi ne ha bisogno. La beneficienza e la carita' sono azioni ormai secolari, che vengono effettuate da secoli attraverso istituti preposti a...
Richieste e Moduli

Come presentare una querela di falso

Quando si subisce un torto o un reato, molti si rivolgono al proprio avvocato per chiedere la prassi da seguire. Ai sensi dell'articolo 221 cpc, per querela di falso si intende un atto di citazione presentabile in corso di causa in qualunque stato o in...
Richieste e Moduli

Come ottenere il risarcimento dal fondo vittime della strada

Può accadere di rimane vittime di un incidente, sia di origine stradale che nautico. Normalmente le parti in causa sono coperte da rispettive assicurazioni che tutelano vittime e responsabili, da eventuali danni riguardanti sia le persone che gli oggetti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.