Credito al consumo: come chiedere l'estinzione anticipata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi, dati i tempi di crisi, i prestiti sono all'ordine del giorno. Un prestito permette a delle famiglie in difficoltà di realizzare alcuni progetti di vita, usufruendo di soldi prestati dalle banche.
Ovviamente un prestito, detto anche credito a consumo, è pur sempre un debito che va estinto. Ogni credito a consumo viene disposto dietro un contratto tra l'acquirente e la banca, e come ogni contratto, ha delle regole da rispettare fino alla sua scadenza. Ma talvolta il credito a consumo può essere estinto anche prima della scadenza del contratto, ed è proprio di questo che vi parlerò in questa guida, nello specifico vi spiegherò come chiedere l'estinzione anticipata del credito a consumo.

26

Occorrente

  • Il contratto stipulato
  • Una raccomandata con ricevuta di ritorno
36

Grazie alle riforme sul credito a consumo, in vigore dal 2011, tutti coloro che vogliono estinguerne uno prima della scadenza del contratto, sono più tutelati. Una delle principali tutele riguarda le eventuali penali da pagare nel momento in cui si richiede l'estinzione anticipata del credito: qualora il debito sia al di sotto dei 10.000€ la banca non può imporre alcun tipo di penale.
Nel caso in cui manchino 12 o più mesi alla fine allo scadere del pagamento del credito a consumo e l'importo sia maggiore, la penale applicabile non potrà essere superiore allo 0,5% dell'intero importo.
Vi illustro ora come estinguere un credito a consumo.

46

Per prima cosa onde evitare problemi e chiarirvi il quadro della vostra situazione economica, dovrete dare una rilettura al contratto che avrete stipulato con la banca. In questo modo potrete calcolare quanti soldi dovrete ancora restituire alla banca, calcolandoli dall'ultima rata pagata in poi, e calcolando anche quanti mesi mancano alla scadenza del contratto. Qualora ne dovessero mancare più di 12, come detto nell'introduzione, andrete a pagare una penale pari allo 0,5% su tutta la somma. Una volta ricontrollato il contratto e quant'altro non vi resterà altro da fare che fare la richiesta alla banca per l'estinzione anticipata del credito a consumo.
Per fare ciò potreste adoperare una raccomandata con ricevuta di ritorno da spedire alla banca, o rivolgervi di persona.

Continua la lettura
56

Estinguere anticipatamente un credito a consumo non sempre è conveniente, dovrete valutare vari fattori: quanti anni mancano alla fine del contratto, l'importo da pagare ancora, ecc.
Qualora gli anni restanti e l'importo siano bassi potreste scegliere di pagare in meno rate d'importo più alto, per ridurre la durata del contratto ulteriormente. Qualsiasi cosa scegliate di fare dovrete ponderare bene la decisione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In caso di dubbi fatevi consigliare da un esperto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come gestire una carta di credito

Sapere come gestire una carta di credito richiede una grande responsabilità, che a volte è difficile da controllare e fa rischiare di incappare in guai finanziari. Molte persone infatti lottano per trovare il giusto equilibrio nella sua gestione, dato...
Banche e Conti Correnti

Carte di credito revolving: i 10 principali vantaggi

Novità in vista nel panorama delle carte di credito. Da oggi esse possono anche essere "revolving". Carte di credito, cioè, che vedono accrescere il proprio importo grazie a una politica molto interessante di rimborsi. Ciò avviene attraverso l'erogazione...
Banche e Conti Correnti

Come acquistare online senza carta di credito

Lo shopping online è cresciuto sempre di più negli ultimi anni ed è diventato sempre più popolare. I rivenditori spesso offrono una selezione di articoli più ampia online, rispetto ai tradizionali negozi, per non parlare della comodità della consegna...
Banche e Conti Correnti

Cosa fare in caso di clonazione del bancomat o carta di credito

Le clonazioni dei bancomat e delle carte di credito sono degli avvenimenti spiacevoli che possono accadere a tutti coloro che possiedono e utilizzano questi strumenti. Purtroppo, nonostante le autorità stiano prendendo le dovute precauzioni, non sempre...
Banche e Conti Correnti

Come bloccare un pagamento con carta di credito

Oggigiorno per effettuare degli acquisti si utilizza sempre più spesso la carta di credito, anche perché in questo modo tutti i pagamenti sono tracciabili e si può evitare di portare con sé il denaro in contanti. Tuttavia, può capitare di smarrire...
Banche e Conti Correnti

5 cose da fare prima di bloccare una carta di credito

Quasi tutte le famiglie possiedono oggi almeno una carta di credito. Questo è infatti uno degli strumenti di pagamento più utilizzati anche per fare acquisti on line. Tuttavia può succedere a volte di smarrire la carta di credito o peggio ancora di...
Banche e Conti Correnti

Carte di credito: come bloccarle in caso di furto

Ogni società emittente di carta di credito fornisce al cliente un servizio sicuro, veloce ed efficace in caso di smarrimento o furto della propria carta. Ma siamo sicuro di avere i numeri utili e soprattutto di conoscere la procedura che ci permette...
Banche e Conti Correnti

Carte di credito: come contestare un addebito

Capita alle volte di scoprire nella lista movimenti delle vostre carte di credito, prepagate o bancomat delle anomalie, ad esempio: una transazione addebitata più volte per sbaglio, una transazione d’importo superiore a quanto realmente speso, o nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.