Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La normativa attualmente vigente in tema di diritto del lavoro prevede alcune importanti previsioni nel caso in cui un lavoratore subisca un infortunio durante le ore lavorative dando la possibilità a quest'ultimo di ricevere un risarcimento adeguato ovvero un'adeguata assistenza economica. Se siete interessati a scoprire cosa fare in caso di infortunio sul lavoro seguite con attenzione i pochi passi di seguito, vi forniremo importanti informazioni.

28

Occorrente

  • Certificato rilasciato dal pronto soccorso
38

Recarsi al pronto soccorso per le dovute cure

In caso di infortunio sul luogo di lavoro il lavoratore deve, innanzitutto, recarsi al pronto soccorso (in compagnia di qualcuno se è impossibilitato alla guida) in modo da ricevere le cure appropriate al suo caso. Il personale sanitario, naturalmente, rilascerà al soggetto un certificato attestante lo stato di salute e le cure che ha ricevuto presso la struttura ospedaliera (certificato che dovrà essere consegnato prontamente al datore di lavoro). Quest'ultimo, a questo punto, provvederà a trasmettere i relativi dati all'Inail utilizzando il modello previsto dalla normativa legale. In questo modo si avvia la procedura prevista dalla legge per gli infortuni sul lavoro.

48

Fare una visita medica per prolungare i giorni di malattia

Naturalmente, al lavoratore verranno assegnati dei giorni di convalescenza: scaduta, poi, la prognosi di salute prevista inizialmente deve nuovamente recarsi presso la struttura ospedaliera per svolgere una nuova visita medica. Nel corso di questa visita il medico potrebbe decidere di prolungare il periodo di malattia del lavoratore, in base all'andamento della visita, rilasciando al lavoratore un certificato da consegnare al datore di lavoro attestante la non completa guarigione (o al contrario potrebbe rilasciare un certificato che comprovi la sua completa guarigione). Si tratta di previsioni che devono essere rispettati, pena la perdita dei diritti di legge previsti per il lavoratore.

Continua la lettura
58

Rispettare la procedura anche per un lavoratore autonomo

La procedura suddetta, dovrà essere rispettata anche se la persona infortunata è un lavoratore autonomo (ovviamente in questo caso non esiste un datore di lavoro perché il lavoratore autonomo provvede per sé stesso ma dovrà, comunque, presentarsi in ospedale, anche per ricevere la certificazione attestante il proprio stato di salute e le cure ricevute).

68

Agire contro il datore di lavoro se non ha rispettato le previsioni di legge antinfortunistiche

Se si tratta di un danno importante o comunque permanente, il lavoratore riceverà un vitalizio. Se l'infortunio sul lavoro è avvenuto a causa del mancato rispetto delle previsioni di legge antinfortunistiche (da parte del datore di lavoro), il lavoratore potrà agire legalmente allo scopo di ottenere il risarcimento del danno.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come leggere un contratto di lavoro

Generalmente, prima di intraprendere qualsiasi tipo di carriera lavorativa, tra il lavoratore e il datore di lavoro viene stipulato un contratto. Quest'ultimo deve essere letto attentamente e in maniera scrupolosa dalle due parti in modo tale da non creare...
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro intermittente o a chiamata: come funziona

Alcune aziende ed enti privati si avvalgono di lavoratori con contratto di lavoro intermittente o a chiamata in occasione di eventi speciali. A volte, in determinate occasioni e orari, quando l'attività ha bisogno di personale in più, si rivolge ad...
Lavoro e Carriera

Come funziona il contratto di lavoro a tempo parziale

I lavoratori con contratto a tempo parziale, più comunemente conosciuto come part-time, ricevono lo stesso trattamento dei lavoratori a tempo pieno; l'unica differenza è che lavorano per un numero minore di ore, percependo ovviamente una retribuzione...
Lavoro e Carriera

5 regole da rispettare il primo giorno di lavoro

Il primo giorno di lavoro è sempre un giorno importante, soprattutto quando si tratta del primo lavoro, dopo la carriera di studio, oppure di un lavoro nuovo, in seguito ad un grande cambiamento di vita. Il primo giorno di lavoro, però, oltre ad essere...
Lavoro e Carriera

Guida ai contratti di lavoro

Sulla base della normativa attualmente in vigore, il "contratto di lavoro" è un negozio giuridico consistente nella stipulazione di un accordo di lavoro, sottoscritto da una persona fisica, giuridica o un ente che rappresenta la parte del datore di lavoro...
Lavoro e Carriera

5 motivi per non cambiare lavoro

La percentuale di disoccupati aumenta di anno in anno e l'ingresso nel mondo del lavoro diventa ogni giorno più complicato. Per questo motivo avere un lavoro è una grande risorsa da apprezzare e tutelare. Cerchiamo di sfruttare al meglio tutte le nostre...
Lavoro e Carriera

Come funzionano le agenzie di lavoro interinale

Per coloro che sono alla ricerca di un impiego le agenzie di lavoro interinale possono rappresentare un valido aiuto. In pratica si tratta di agenzie private che affiancano i centri pubblici per l'impiego e che raccolgono offerte e domande di lavoro a...
Lavoro e Carriera

Come organizzare bene il lavoro

In questo articolo vorrei spiegarvi come organizzare bene il lavoro. Molte persone lavorano come liberi professionisti oppure lavorano come dipendenti. Sia i liberi professionisti e sia i dipendenti molto spesso non riescono ad organizzare magari alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.