Cosa fare dopo un trasloco

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Come ben sappiamo il trasloco è un lavoro che può sconvolgere, e non poco, la vita di una persona o di una famiglia. Questo enorme cambiamento può presentare diversi aspetti, come la nostalgia verso il luogo appena lasciato, o il desiderio di vivere una nuova avventura. In questa guida vedremo cosa fare, e come comportarsi, dopo un trasloco.

28

Occorrente

  • Pazienza
  • Serenità
38

Il trasloco generalmente è un cambiamento che va preso per tempo. È formato da due momenti molto importanti: da ciò che avviene prima, e da ciò che avviene a fatto compiuto.
Si può decidere di fare tutto da soli, con l'aiuto di amici e parenti, oppure ci si può affidare ad una ditta di traslochi.
In entrambi i casi è importante programmare tutto in maniera dettagliata. Non bisogna perdere la propria serenità.
Cerchiamo, ora, di distinguere il trasloco in diverse fasi.
Prima di tutto bisogna pensare all'imballaggio. Basta procurarsi una certa quantità di scatoloni vuoti. Più resistenti possibili. Procuriamoci anche delle vecchie coperte, della carta da giornale o del polistirolo per avvolgere gli oggetti più delicati. Per riconoscere meglio i cartoni usiamo degli adesivi su cui poter scrivere.
Se facciamo da soli il trasloco dobbiamo noleggiare un furgone, se necessario. Arriviamo così alla fase del carico e dello scarico. È la parte più delicata perché bisogna far attenzione al maneggiare gli oggetti. Meglio farsi aiutare onde evitare di rompere qualcosa.
Arriviamo così alla parte più difficile, ossia il trasloco vero e proprio.

48

Siamo arrivati nella nuova abitazione. Una volta scaricati tutti gli scatoloni cerchiamo di dare una bella pulita al nuovo ambiente. Una volta fatto questo è tempo di iniziare a svuotare le scatole. Organizziamoci al meglio. Cominciamo facendo una stanza alla volta. È importante non creare confusione. Stiamo per iniziare una nuova vita e dobbiamo essere sereni.

Continua la lettura
58

Le prime cose da sistemare, ovviamente, sono i mobili più grandi e pesanti. Facciamolo fare a chi ha più forza per evitare danni. Una volta finito con questa parte dell'arredamento passiamo alla sistemazione delle cose più piccole. Tutto ciò che fa parte dei dettagli o particolari della casa. Dal nuovo lampadario, ai quadri, fino al porta sapone del bagno.

68

Una volta finito con l'arredamento, inizia la fase psicologica. Ossia abituarsi alla nuova vita. All'inizio non sarà facile. Ma col tempo, prendendo nuove abitudini, riusciremo a sentirci parte di questa nuova avventura. Con l'aiuto della nostra famiglia sarà ancora più facile.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non riusciamo a fare da soli, affidiamoci ad una ditta di traslochi
  • Cominciamo svuotando (o riempiendo) una stanza alla volta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come subentrare nei contratti di luce e gas

Quando state cercando un appartamento, una casa, un locale o qualsiasi altro luogo abitabile, dovrete mettere in conto l'apertura di contratti di luce e gas. Anche se il luogo è già abitato da altre persone, non appena diventerete gli inquilini ufficiali,...
Richieste e Moduli

Come imballare un pacco

L'imballaggio è un lavoro che richiede molta cura al fine di assicurarsi la massima protezione dell'oggetto da spedire o da trasportare. In questa breve guida, troverete delle valide indicazioni che possono tornare utili in caso di trasloco o di spedizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.