Cos'è lo spesometro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cos'è lo spesometro? L'ufficio delle imposte ha previsto requisiti dettagliati per la nuova dichiarazione dell'IVA italiana, lo Spesometro, che fornisce un'analisi dettagliata delle operazioni IVA di circa € 3.600. Lo Spesometro, si propone per individuare potenziali frodi IVA, spese e entrate non dichiarate. Esso fu proposta nel 2010, ma è stato messo in atto solo da quest'anno. La prima relazione annuale è dovuto nel mese di settembre 2013 per il 2012. Le autorità fiscali italiane (Agenzia delle Entrate) richiedono che si presentino ogni anno i file di testo che includono informazioni sulle fatture e buoni che si generano cosi da individuare possibili frodi.

26

Cosa fornisce lo Spesometro?

Essa fornirà un'analisi di: rapporti con le fatture superiori a € 3.600, transazione con fatture obbligatori, operazioni di cassa con gli individui non appartenenti all'UE. Ci sono una serie di esenzioni, tra cui: le importazioni, le esportazioni e lecessioni intracomunitarie. I dettagli delle operazioni dovrebbero includere la data, il numero di partita IVA del tasso cliente e l'IVA applicata. L'Agenzia, in date fisse ogni anno, raccoglie le informazioni richieste da banche e altri istituti finanziari, per controllare l'andamento economico dell'individuo. Se viene inviato in file in cui non compagliono le fatture del anno corrente, si può inviare un altro file che ha solo le fatture mancanti e non, invece, un file completo di tutto el spese; infatti l’Agenzia delle Entrate specifica che se i dati sono inviati più volte con file XML differenti, vengono approvati e fissati come fossero dati di fatture differenti.

36

Lo Spesometro per individui non residenti nell'UE?

Le principali informazioni che devono essere incluse nella comunicazione all'Agenzia delle Entrate, per ciascuna transazione, è il seguente: l'anno in questione, i dati identificativi (nome e cognome e indirizzo, data e luogo di nascita, sesso e l'importo totale e l'IVA.

Continua la lettura
46

Le sanzioni economiche

Le sanzioni economiche posson essere per: omissioni, intervallo di dati incompleti o erronei
tra 258 e 2.065 euro, a seconda della gravità di ogni singolo caso. L'Agenzia delle Entrate è particolarmente interessata a quei contribuenti che hanno acquistato 'Big-Ticket' come esempio: beni di consumo, come auto di lusso, yacht, gioielli, mobili, vacanze costose e abbonamenti club. Tuttavia, l'Agenzia ha detto che sarà anche in grado di costruire un 'identikit' di un business, tra cui non solo identificherà i dettagli del fatturato dell'individuo, ma anche, delle sue abitudini bancarie e quelli dei propri partner commerciali e fornitori.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Ripple: cos'è e come funziona

Per gli interessati in economia e finanza sicuramente questo termine non è del tutto nuovo, per quanto ancora nuova sia la tecnologia di cui fa uso. Stiamo parlando di una cripto-valuta e quando parliamo di criptovalute non parliamo altro che sistemi...
Finanza Personale

Forex: cos'è e come funziona

Durante questo momento di grande crisi economica, molte persone cercano di guadagnare qualche soldo in più. Numerosi sono coloro che promettono denaro facile, senza poi mantenere le promesse. Altri sono invece più seri e consentono di avere un extra-guadagno....
Finanza Personale

ISEE: che cos'è e come si calcola

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di ISEE. Nello specifico, come avrete ben potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi, che cos'è e come si calcola l'ISEE.Ogni anno, durante...
Finanza Personale

Offerta Pubblica di Acquisto: cos'è e come funziona

Un'offerta di acquisto è una particolarissima offerta o un invito ad offrire per l'acquisto di prodotti di tipo finanziario. Se questa offerta è rivolta ad un numero di persone superiore a 150 e se il valore complessivo dei titoli oggetto dell'offerta...
Finanza Personale

Vaglia postale circolare: cos'è e come funziona

Il vaglia postale circolare è un metodo di pagamento molto comune e di facile utilizzo. Attraverso di esso, è possibile inviare denaro a terze persone, anche se non si è titolari di un conto corrente postale. Per effettuare un vaglia, è necessario...
Finanza Personale

Contributo unificato: cos'è e come funziona

Nella sfortunata occasione in cui possa capitare di doversi rivolgere a un avvocato per una causa civile, il legale metterà al corrente il cliente della propria parcella, che potrebbe includere anche il contributo unificato per poter iscrivere la causa....
Finanza Personale

Cos'è un ETF

Il mercato del trading tra le tante opzioni propone anche un ETF, ossia un fondo la cui sigla non è altro che l’acronimo di Exchange Traded Fund ovvero un titolo a basso costo, accessibile quindi per piccoli e grandi investitori. Cos'è un ETF e quali...
Finanza Personale

Cos'è il Passaporto Bancario

Cos'è il Passaporto Bancario? Il cosiddetto Passaporto Bancario rappresenta, ad oggi, il metodo più veloce e sicuro per trasferire denaro all'estero. In sostanza, si tratta di un secondo passaporto assolutamente legale che permette di aprire in totale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.