Cos'è la sharing economy

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Cos'è la sharing economy? In questa guida ne esamineremo i punti principali. Essa pare proprio essere una delle possibili risposte alla crisi economica nazionale ed internazionale. Creata sullapolitica della condivisione, ha come finalità il consumo collaborativo elo scambio equo di risorse e mezzi, senza l’obbligo dell’acquisto. Imprese di fama mondiale che vi hanno aderito hanno riscontrato fin da subito un enorme consenso.

24

Innanzitutto il punto fondamentale della sharing è il baratto. Molti siti danno l'opportunità di guadagnare con il peer to peer: gli utenticaricano le foto e gli annunci di oggetti e partecipano virtualmente a un veroe proprio mercatino delle pulci. Immancabile lasolidarietà per chi viaggia in treno. Tutti i biglietti a bassa fascia diprezzo oppure non utilizzati non perdono di valore, ma su piattaforme di settore possonoessere scambiati e barattati.

34

Il punto debole di questa nuova branca dell'economia è che è ancora abbastanza inesplorata. Ad esempio, pensate alle referenze dei tradizionali venditori: qui come saranno garantite? Saranno date dalla buona reputazione sui social? Nonostante le perplessità, la sharing economy sta avendo un successo insapettato nel nostro Paese, e le statistiche sembrano confermare la sua validità contro la crisi e lospreco, tramite un'ottimizzazione dei beni materiali ed immateriali, chedivengono la moneta di scambio equosolidale e di ecoeconomia, termine di cuisentiremo sempre più spesso parlare, visti i presupposti.

Continua la lettura
44

Infine l’Italia si distingue dalla sharing economy internazionale per dei progetti tutti suoi, originali edavvero promettenti. Tra i vari progetti, vi sono quelli dedicati al mondo dell’ethicalfashion, che offrono la possibilità di implementare ilnetworking tra le piccole case di moda e le aziende locali, progettandocollaborazioni orientate alla condivisione e alla socialità. Un altro settore tocca l'urbanizzazione, con iniziativeche si prefiggono di diminuire l’utilizzo di risorse ex novo e di materia primaandando a mappare e identificare tutti quegli edifici ancora in buono stato maabbandonati, come abitazioni private, esercizi commerciali, ospedali, scuole eprigioni: l'obiettivo? Trovare ad essi nuovavita, combattendo la fatiscenza con la ristrutturazione. Da queste prime idee, learee di interesse si sono estese al settore dell’abbigliamento, dellaristorazione, degli orti a km o e del parking. Inizialmente fonte di un certoscetticismo, oggi lo sharing si sta allargando sempre di più, fino ad arrivarea coinvolgere beni non materiali quali le competenze professionali. In Italiastanno crescendo sempre di più le iniziative basate su questo rivoluzionariosistema economico. Già presenti sul nostro territorio agenzie che si occupanodell’affitto e dello scambio di abitazioni ed immobili, della prestazione di servizi di baby-sitting, del noleggio acosto zero delle auto, di barche, di alimentibiologici e caratteristici regionali e di scambio allapari di denaro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come annullare un pagamento con Postepay

La Carta Postepay è un sistema di pagamento tramite moneta elettronica che ha preso piede su gli altri sistemi di pagamento, grazie alla diffusione di Internet e all'affermarsi della New Economy. Essa non è una carta di credito, ma è una carta-conto...
Lavoro e Carriera

Come vivere e lavorare a Valencia

Valencia è la terza città più popolosa della Spagna e, prende il nome dall'antica città fondata dai Romani nel II secolo a. C. Sotto il dominio dei Mori, Valencia si conosceva con il nome di "Balansiya". Secondo lo slang valenciano, la città si chiama...
Lavoro e Carriera

Come ottenere la licenza per guidare il taxi

Nonostante metodi alternativi quali Uber e servizi come i Car Sharing, il servizio taxi è ancora molto richiesto, soprattutto nelle nostre metropoli. La comodità infatti di spostarsi da un posto all'altro senza utilizzare mezzi propri è innegabile....
Lavoro e Carriera

Come funziona Uber

In questi ultimi anni Uber, un servizio di noleggio auto lanciato per la prima volta a San Francisco nel 2010, ha fatto proseliti in numerose città di tutto il mondo, fornendo una valida alternativa al comune car sharing o al servizio offerto dai taxi....
Case e Mutui

Come trovare casa in affitto a Nizza

Nizza rappresenta una delle località più ambite della Costa Azzurra francese. Questo luogo affascinante è ubicato a pochi chilometri dal confine italiano. Possiede una marina che è tra le più stupende del mar Mediterraneo. Nizza si tratta di una...
Lavoro e Carriera

Come organizzarsi in caso di sciopero mezzi

La vita delle persone negli ultimi anni, sull'intero pianeta, è sempre più frenetica a causa dei ritmi troppo incessanti dovuti ai nostri impegni personali e lavorativi. Dunque, per muoversi con più semplicità, senza usare l'automobile, si preferiscono...
Aziende e Imprese

Requisiti dell'imprenditore e caratteri distintivi dell’attività imprenditoriale

Questa semplice e breve guida spiegherà a grandi linee al lettore ed agli studenti alla ricerca di cenni economici, giuridici e storici sul mondo dell'imprenditoria, quali sono i requisiti, i compiti ed i ruoli contemporanei dell'imprenditore e quali...
Case e Mutui

Scambio casa: in cosa consiste e come farlo

Forse ricorderete il film The Holiday (titolo Italiano: L'amore non va in vacanza), uscito nel 2006, con Jude Law, Jack Black, Cameron Diaz e Kate Winslet dove due donne completamente diverse, con carriere, prospettive relazionali e vite private molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.