Cos'è e come funziona il contratto a progetto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Oggi giorno trovare un lavoro risulta sempre più difficile. Ecco allora che molte aziende o datori di lavoro usano un tipo particolare di contratto, il contratto a progetto (co. Co. Pro). Questa tipologia di contratto è molto utilizzata in Italia perché estremamente vantaggiosa per i datori, non si può dire lo stesso però per i lavoratori. Questo contratto non prevede alcuna forma di stabilità per i lavoratori, viceversa permette alle aziende di trarre grossi benefici. Il governo ha però varato delle modifiche negli ultimi anni per scoraggiare i datori di lavoro ad utilizzare questa forma contrattuale. Nei prossimi passi analizzeremo cos'è e come funziona una contratto a progetto.

24

La facilità di tale contratto risiede nel fatto che i datori sono vincolati per un periodo di tempo determinato. Infatti un contratto di questo tipo si basa sulla realizzazione di un progetto. Viene dunque assegnato un tempo limite entro cui il progetto dovrà essere ultimato al termine del quale il contratto scade e il lavoratore si ritrova senza più un lavoro. Quando si stipula il contratto vengono descritte la durata e la tipologia di lavoro, il valore del progetto, la modalità di pagamento e ogni misura riferita alla sicurezza sul posto di lavoro.

34

Occorre precisare che i mesi relativi alla gravidanza costituiscono un fattore disciplinato in maniera tale da non danneggiare la lavoratrice: in tale periodo gli accordi contrattuali vengono sospesi con conseguente proroga di 180 giorni. Per favorire l'integrazione a tempo indeterminato nei confronti dei i lavoratori più giovani, l'attuale governo Renzi ha previsto lo Jobs Act: si tratta di un gruppo di emendamenti studiati per attuare una riforma del lavoro. Quest'ultima contiene diverse modifiche sul regime contributivo, pensata per ridurre il famoso articolo 18 e per incentivare le aziende ad integrare i giovani a tempo indeterminato.

Continua la lettura
44

Come già affermato nella parte introduttiva, il co. Co. Pro. Penalizza purtroppo il lavoratore al quale non viene garantita la sicurezza del posto di lavoro. Inoltre, assumendo personale con il contratto a progetto non vengono retribuiti i periodi di ferie ed i giorni di malattia, ma non solo: se l'assenza per motivi di salute supera i 30 giorni o risulta maggiore ad un sesto della durata totale dell'accordo lavorativo stabilito (durata precisata nella stipula) il datore può recedere il contratto. È necessario specificare che solo in caso di ricovero ospedaliero al lavoratore viene riconosciuta un'indennità, ma per riceverlo, quest'ultimo deve versare un contributo addizionale dello 0,5%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi con contratto subordinato

In questo tutorial vedremo come calcolare i contributi con contratto subordinato. Per tale calcolo dei contributi di un lavoratore, che è assunto con questo contratto, occorrerà sapere che cosa è, e cosa prevede questo contratto in tutte le sue forme....
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro intermittente o a chiamata: come funziona

Alcune aziende ed enti privati si avvalgono di lavoratori con contratto di lavoro intermittente o a chiamata in occasione di eventi speciali. A volte, in determinate occasioni e orari, quando l'attività ha bisogno di personale in più, si rivolge ad...
Lavoro e Carriera

Contratto part time : 5 vantaggi

Durante un momento storico di particolare crisi economica, è inevitabile ritrovarsi alle prese con una grave crisi del lavoro la quale coinvolge, in primo luogo, i giovani ed i giovanissimi, appena giunti nel mondo del lavoro con la difficoltà di riuscire...
Lavoro e Carriera

Contratto a tempo indeterminato: cause di licenziamento

Avere un contratto a tempo indeterminato significa avere un termine, un limite per poi cessare e chiudere il contratto. Nel contratto però non sarà presente un limite determinato o al termine di un attività o alla conclusione di un lavoro. Tuttavia,...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni

Molte volte capita che un dipendente debba apporre una firma su un foglio bianco che servirà poi in futuro per le dimissioni dello stesso. In questo modo l'azienda stessa evita tutto il procedimento da compiere per questa situazione senza però trasgredire...
Lavoro e Carriera

Le regole sul licenziamento introdotte con il Jobs Act

Con il Jobs Act, il governo Renzi ha messo a punto una profonda riforma dei contratti di lavoro per favorire un rilancio dell’occupazione. Il Jobs Act non modifica i diritti acquisiti, cioè quelli dei lavoratori già assunti a tempo indeterminato,...
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro part-time: come funziona

Oggigiorno, in cui il mondo del lavoro è davvero difficile come ambiente, ed è sempre più complicato capire come scegliere l'impiego giusto, il lavoro part time si sta diffondendo sempre più, portando una vera rivoluzione nell'impiego. Se prima il...
Lavoro e Carriera

Smart working: i vantaggi

Da qualche tempo si sente spesso parlare di smart working, una nuova modalità di organizzazione aziendale per agevolare il lavoratore, ma allo stesso tempo garantire produzione e fatturato ad imprese e datori di lavoro. Ma in cosa consiste lo smart working?...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.